Aste online: i pezzi più rari della collezione di Phil Hill - Ruoteclassiche
Aste
02 December 2020 | di Gilberto Milano

Aste online: i pezzi più rari della collezione di Phil Hill

Ancora un’asta online di automobilia dedicata, visto il periodo, ai regali natalizi per veri appassionati. Questa volta è la californiana Gooding & Co. a prendere la scena internazionale con la vendita della prima parte della Phil Hill Automobilia Collection: libri, brochure, oggetti, modellini e altro raccolti da uno dei piloti più noti della Formula Uno (è scomparso nel 2008) Campione del mondo nel 1961 con la Scuderia Ferrari, tre volte vincitore della 24 Ore di Le Mans e tre volte vincitore della 12 Ore di Sebring, per citare solo alcune delle sue vittorie più famose.

Si tratta di una immensa collezione raccolta da Phil Hill in molti anni e che documenta la forte passione per la storia dell’auto del compianto pilota statunitense. Collezione che Gooding ha deciso di distribuire in tre vendite separate. La prima delle tre è iniziata il 30 novembre 2020 e si concluderà l’11 dicembre alle 24.00, orario di Los Angeles; le altre sono in programma dall'8 al 19 febbraio 2021 e dal 15 al 26 marzo 2021. Si parte dall’automobilia, prevalentemente cartacea e legata in particolare alla Ferrari, e si proseguirà con oggetti più inerenti agli interessi per il restauro che comprendono “raccolta di pezzi rari e unici di storia dell'automobilismo” (Gooding non rivela altri dettagli per il momento).

I cimeli di papà. “Mio padre era incline a conservare le cose che apprezzava, gli piacevano o che trovava utili. Dalla sua incredibile carriera di pilota con anni di successi alla Ferrari alla sua vita post-corsa come restauratore professionista di auto d'epoca presso la sua azienda Hill & Vaughn, ha accumulato una collezione unica che riflette un'epoca d'oro negli sport motoristici e nelle automobili, includendo anche oggetti provenienti dai suoi diversi hobby e dall'amore per la musica", ha detto il figlio di Phil Hill, Derek Hill nel presentare le tre vendite online di Gooding.

Non solo Ferrari. La prima vendita della collezione Hill comprende articoli legati a marchi come Ferrari, Packard, Pierce-Arrow, Bentley, Rolls-Royce, Alfa Romeo, Aston Martin e Jaguar e molti altri: opuscoli di vendita, poster, stampe, insegne, modelli in scala, opere d'arte e fotografie tutte estremamente rari. E tutti senza prezzo di riserva. Sono molti i pezzi importanti di questo primo lotto della sua collezione, ma quelli relativi alla Ferrari sono sicuramente i più interessanti.

Automobilia d’antan. Come per esempio, la brochure della Ferrari 250 Testa Rossa del 1957, stimata 2.500-5.000 dollari; il calendario perpetuo Ferrari del 1950 distribuito all’epoca alle officine autorizzate e oggi difficile da trovare (10.000-20.000 $); le brochure sulle quattro cilindri da competizione (1.500-3.000 $); la collezione di Annuari del 1949, 1952, 1953, 1954, 1955, 1956, 1957, 1958, 1959, 1960, 1961, 1962, 1964, 1965, 1966, 1967, 1968-69-70 (10.000-20.000 $); o una delle primissime pubblicazioni di Enzo Ferrari come “Il quarto anno di corse della Scuderia Ferrari” del 1933 (4.000-6.000 $).

Ok, il prezzo è giusto! Rarità interessanti sono anche l’Heuer Chronosplit, versione Ferrari del 1977-1978 di un orologio al quarzo prodotto in soli 200 pezzi e oggi praticamente introvabile (2.000-4.000$), così come un’etichetta di spedizione Ferrari con la scritta “senza acqua” che si presume sia stata montata nel 1959 su una Ferrari 250 Testa Rossa consegnata in California (500-1.500 $). Non tutti i lotti sono comunque cari, molti hanno quotazioni a portata di un maggior numero di collezionisti e che vale la pena consultare. Tutti i lotti sono riportati sul catalogo online dell’asta.

Condividi
COMMENTI