Concorso d'Eleganza Città di Trieste 2023: la Best of Show è una Isotta Fraschini - Ruoteclassiche
Cerca
Eventi
17/05/2023 | di Roberto Barone
Concorso d’Eleganza Città di Trieste 2023: la Best of Show è una Isotta Fraschini
Il tempo incerto non è riuscito a rovinare la festa della terza edizione dell'evento riservato alle auto costruite dal 1910 al 1990
17/05/2023 | di Roberto Barone

Si è concluso con successo il Concorso d'Eleganza città di Trieste 2023 (13-14 maggio), giunto alla terza edizione. Organizzato da Aci Storico, Aavs (Associazione amatori veicoli storici) con Aci Trieste e il patrocinio dell’Automobil Club d’Italia è aperto alle vetture costruite fra il 1910 e il 1990. Il tempo incerto, che pure ha fatto sentire i suoi spiacevoli effetti, non è riuscito a rovinare la festa ai triestini e turisti accorsi nella bella piazza Unità d'Italia per ammirare le numerose auto d'epoca esposte. E non ce l'hanno fatta neppure i numerosi imprevisti e problemi tecnici, fra i quali la rottura della chiave di accensione in una Ferrari Testarossa “sperimentale”,

La Best of Show. La regina della manifestazione, incoronata Best of Show è stata una splendida Isotta Fraschini Monterosa 8C del 1947 di proprietà del collezionista Architetto Corrado Lopresto, vettura che compariva per la prima volta in pubblico dopo un accurato restauro.

La giuria. A presiedere la giuria del Concorso d’Eleganza di Trieste, il presidente di ACI e ACI Storico, Angelo Sticchi Damiani, coadiuvato da Maria Bussolati, numero uno dell'Aavs e del Museo Mille Miglia, Lorenzo Marzullo, presidente della commissione tecnica del Registro italiano Alfa Romeo, David Giudici, direttore de L’Automobile Classica, Youngclassic e L’Automobile, Natasa Grom, presidente Commissione Cultura Fiva e Vincenzo Leanza, direttore delle Attività Istituzionali dell’Automobil Club d’Italia.

Le altre vincitrici. Le premiazioni, che si sono svolte nella suggestiva cornice del Castello di San Giusto, accompagnate da musica medievali e figuranti in costumi d'epoca, hanno visto consegnare numerosi altri riconoscimenti, suddivisi per categoria. Una Delage AB 4-VIII serie del 1913 si è aggiudicata il premio "Anni 10", un'Alfa Romeo 6C 1500 N James Young del 1928 ha conquistato la giuria per la decade successiva, "Anni 20", mentre "Anni 30" è andata a una Lancia Lambda VIII del 1930. La Isotta Fraschini Monterosa 8C del 1947 si è accaparrata anche un il titolo "Anni 40".

Dagli anni 50 agli 80. Per le rispettive decadi sono state poi insignite un'Alfa Romeo 6C 2500 SS Villa d'Este del 1950, una Porsche 911 2.4 S Targa del 1972 e una Ferrari 308 GTB del 1980. Il "Premio speciale Lamborghini" è stato assegnato a una Urraco P200 “lunotto a giorno” del 1975, il "Premio del pubblico" a una Fiat 8V 106 del 1952 e il "Premio speciale" a una Mercedes 300 SLS Roadster Prototipo del 1955.

Fuori concorso e moto storiche. Fuori concorso, ma comunque molto ammirate dal pubblico due vetture più recenti, una Ferrari F40 del 1990 e una Bugatti EB 110 GT 1995. Il Concorso d'Eleganza quest'anno ha dato spazio anche a tre moto Galloni: AGI 250 Giro d’Italia, V.L. 175/250 e BGI 350 Giro d’Italia.

COMMENTI
In edicola
Segui la passione
Maggio 2023
Ruoteclassiche di maggio viaggia nel tempo con uno Speciale Coupé
Scopri di più >