Fiat Panda: i primi... 42 anni - Ruoteclassiche
Eventi
04 October 2022 | di Fabrizio Greggio

Fiat Panda: i primi… 42 anni

Per festeggiare i 40 anni della Fiat Panda oltre 150 equipaggi si sono ritrovati in Piazza Calzolaio d’Italia a Vigevano (PV), per dare vita ad una coreografia componendo il numero 40 con le auto. E poi via per un tour in Lomellina

Finalmente domenica 2 ottobre si sono svolti a Vigevano gli attesissimi festeggiamenti per i 40 anni della Fiat Panda. La festa, denominata “20+20=40 Facile, con Panda”, è stata ideata e organizzata dal car-influencer William Jonathan, tra i più esperti appassionati del modello, supportato attivamente dallo staff del 500Landia Club di Vigevano e dal team Pian Piano Arriviamo. In realtà l’evento avrebbe dovuto andare in scena il 29 marzo del 2020, anniversario della Panda, ma le note vicende legate alla pandemia hanno imposto di posticipare l’incontro di ben 30 mesi. Tuttavia, la comunità pandista ha pazientemente atteso senza perdere l’entusiasmo: oltre 150 equipaggi, giunti da tutta Italia e dall’estero, si sono infatti ritrovati durante le prime ore del mattino in Piazza Calzolaio d’Italia a Vigevano, dove le Panda sono state parcheggiate con precisione chirurgica in modo da riprodurre il numero 40. Dopo la foto di gruppo, realizzata con l’aiuto di un drone manovrato dallo youtuber BennyMaker, il serpentone colorato e festoso di Panda è partito in parata per le vie del centro di Vigevano, con destinazione la splendida Piazza Ducale. Dopo una breve pausa per le rituali foto ricordo, la carovana ha proseguito il giro per il territorio della Lomellina fino a Robbio (PV), dove i pandisti sono stati accolti dall’amministrazione comunale per poi pranzare assieme in allegria.

Gadget e ricordi. Ogni equipaggio ha ricevuto una borsa omaggio contenente dei gadget logati appositamente per l’evento e un originale trofeo recante la scritta “La Panda più bella è la tua!” a testimonianza che i possessori di Fiat Panda sono vincitori a priori. Premi speciali sono andati alla Panda 45 di Federico Malaguti, giunto per l’occasione da Catania, e alle sorelle Katia e Sonia Cusmà di Monza, proprietarie di una Fiat Panda color argento, le quali hanno dichiarato di non essere appassionate di storiche e di aver partecipato a questo loro primo raduno per curiosità. Al Sig. Renato Previde Massara, che è stato il primissimo iscritto il 20 gennaio 2020 qualche minuto dopo l’apertura delle iscrizioni, è stato consegnato un telo copriauto donato da Eurograndine di Torino, che ha anche fatto recapitare una Panda bianca della propria flotta. Tra gli altri hanno partecipato anche Donato Narducci dalla provincia di Foggia, vincitore di Panda a Pandino nel 2019, e la famiglia Pesola-Varva di Buccinasco, meglio nota come Famiglia Social, con entrambe le Panda in loro possesso.

Deus ex machina. William Jonathan (“Willy”), ideatore e organizzatore della manifestazione, ha dichiarato: “Quando ho realizzato che venti più venti dava come risultato quaranta e che la panda compiva 40 anni nel 2020, mi è subito venuto in mente lo slogan degli anni 90 ‘Facile, con Panda’. Questo evento è nato, sin dalla primissima idea, non come un banale raduno di auto, ma come una vera e propria festa, un momento di aggregazione, passione e ritrovata socialità. Sono arrivati in ritardo, ma sono festeggiamenti che non avremmo potuto saltare in alcun modo perché la Panda la conoscono tutti e non si sarebbe potuta perdere l’occasione di celebrare i primi 40 anni di questo fortunato modello. Il successo della giornata, con i suoi sorrisi e gli abbracci, testimonia una comunità affiatata, che ha fatto della più sana normalità un motivo di festeggiamento. Perché sono i raduni Panda l’unica pandemia che vorremmo e il numero 40 realizzato con le Panda l’unica quarantena che possiamo accettare e contemplare”.

Dietro le quinte. L’evento si è rifatto, come la Panda, al valore della semplicità. Il contributo logistico e operativo dello staff del 500Landia Club di Vigevano, capitanato dal presidente Marco Reggio, è stato determinante nella buona riuscita della manifestazione come la diffusione social avvenuta grazie alle pagine del team Pian Piano Arriviamo. A poche ore da un semplice post che riportava la foto di Vigevano vista dall’alto e la domanda “Pronti all’invasione di Panda?”, si erano contate oltre 100 “promesse” di partecipazione e diversi appassionati avevano iniziato ad organizzarsi in gruppo per giungere dall’estero e non perdersi l’evento. Per lo studio della grafica dell’evento, originale e dedicata, “Willy” ha reso noto di essersi affidato allo Studio Nolè di Lavello (PZ) di Giancarmine Nolè, ovviamente proprietario di una Fiat Panda.

Condividi

Bacheca

COMMENTI