Auto / News
18 July 2015 | di Redazione Ruoteclassiche

Giugiaro ringrazia tutti. Ma è polemica

Sedici giorni dopo il clamoroso annuncio delle dimissioni da presidente onorario della Italdesign e della di cessione alla Volkswagen della propria quota e di quella del figlio Fabrizio (vedi articolo) Giorgetto Giugiaro si toglie il primo sassolino dalla scarpa e pubblica su tutti i principali giornali italiano un ringraziamento dal sapore polemico. Ringrazia dipendenti e collaboratori, media e giornalisti che lo hanno sempre sostenuto, ma, in particolare, ringrazia con grande rilievo “il geniale Ing. Ferdinand Piëch” e la moglie Ursula, che hanno consentito alla Italdesign Giugiaro di entrare in Volkswagen, “il più importante gruppo automobilistico del mondo”.

Come si ricorderà, anche Ferdinand Piëch, presidente del Consiglio di sorveglianza del Gruppo Volkswagen dal 2002, lasciò polemicamente il Gruppo il 26 aprile scorso per divergenze con l’amministratore delegato Martin Winterkorn (vedi articolo). Oggi, con il suo ringraziamento, Giugiaro rende omaggio alla figura di questo geniale manager ma di fatto rende pubbliche anche le probabili motivazioni che lo hanno portato al clamoroso gesto di abbandonare l’azienda che aveva creato nel 1968. Evidentemente, gli stretti legami con l’ex potente Ferdinand Piëch rendevano difficile la convivenza con l’attuale vertice Volkswagen.

Perché Giugiaro ha sentito il bisogno di un ringraziamento così vistoso (il fondo rosso non è casuale) e di fare un endorsement altrettanto urlato per Ferdinand Piëch a distanza di due settimane dalle sue dimissioni? Tutto lascia presagire che la “guerra” sotterranea che si sta combattendo al vertice del Gruppo Volkswagen non sia ancora conclusa. E che presto, forse, anche Ferdinand Piëch, finora silente, tornerà alla carica quantomeno per rientrare nel Gruppo che ha contribuito a far diventare grande.

Gilberto Milano

Condividi
COMMENTI