Allegati
02 October 2019 | di Fabrizio Greggio

In edicola i Grandi Musei dell’Auto in Europa

Con l’allegato al numero di ottobre di Ruoteclassiche continua il nostro viaggio alla scoperta dei musei dedicati ai motori: questa volta però abbiamo varcato i patri confini per visitare le più interessanti e curiose esposizioni europee.

Un’Europa che ancora una volta affascina col suo carico di ricchezza e diversità, un patrimonio che non ha eguali al mondo. La nostra esplorazione ha posto in evidenza una realtà alquanto diversa da quella del Belpaese; le risorse a disposizione di privati e fondazioni, unitamente a una cultura collezionistica e archivistica decisamente più radicate, fanno infatti la differenza: basti pensare che persino le istituzioni più piccole vendono oltre diecimila biglietti all’anno.

Gran tour d'Europa. La prima sezione del volume è il resoconto di un tour compiuto in agosto per visitare diciotto santuari dell’automobilismo sparsi tra Svizzera, Austria, Germania, Lussemburgo, Belgio, Francia e Inghilterra. Prima tappa è stato il Rolls-Royce Museum, situato a Dornbirn, in Austria, dove una collezione di oltre sessanta Rolls d’anteguerra riunite da Franz Vonier in circa cinquant’anni di ricerche è oggi contesa dai suoi tre figli. E che dire del Technik Museum Sinsheim (Germania), una sorta di parco dei divertimenti nel quale 250 vetture convivono con aerei, fra cui il Concorde, treni e macchine a vapore? Un’esposizione di notevole interesse, dove peraltro a settembre è stata inaugurata una mostra dedicata ai capolavori dell’Alfa Romeo. Da rimanere poi a bocca aperta, colpiti da una sorta di sindrome di Stendhal, nelle sale del Musée de l’Auto Mahymobiles, dell’Autoworld, della Cité de L’Automobile (14.000 metri quadri con quasi 400 automobili, di cui 139 Bugatti), del Brooklands Museum, del Conservatoire Citroën e del Musée de L’Aventure Peugeot. Senza dimenticare, ovviamente, le avveniristiche installazioni dei musei Mercedes-Benz e Porsche.

Da Amburgo a Zwickau. Ma accanto a queste strutture abbiamo inserito anche altri 17 musei visitati in precedenza, che per ragioni di tempo non abbiamo potuto inserire nel nostro “grand tour” estivo. Alcuni sono ovviamente molto noti, come Audi Mobile, Autostadt e BMW, altri più “defilati”. Tra questi, il Museu do Caramulo in Portogallo, il Torre de Loizaga (a una trentina di chilometri da Bilbao), dove una delle più importanti collezioni private al mondo di Rolls-Royce è ospitata all’interno di una fortezza medievale, l’Automuseum Prototyp di Amburgo, l’August Horch Museum di Zwickau o l’Hellenic Motor Museum di Atene.

Con Ruoteclassiche di ottobre. Una guida che vi porterà a conoscere complessivamente ben 35 musei, in 13 nazioni diverse, dalla Finlandia alla Grecia. Ma ora è il momento di iniziare a leggere il nostro vademecum. L’allegato Grandi Musei dell’Auto Europa viene proposto insieme a Ruoteclassiche di ottobre a 7,40 euro in più rispetto al prezzo della sola rivista.

Condividi
COMMENTI