Aste
27 October 2020 | di Gilberto Milano

La F40 di Gerhard Berger regina dell’asta online di RM Sotheby’s

Il Covid-19 torna a chiudere le frontiere e le Case d’asta corrono ai ripari riproponendo le loro piattaforme online. Tra le più attive in questo campo c’è RM Sotheby’s che, dopo la cancellazione della London to Brighton Veteran Car Run del 2020, ha spostato sulla piattaforma digitale la vendita che aveva in calendario a Londra il 30 ottobre. Non sarà la stessa cosa ovviamente ma del resto non ci sono alternative al momento.

Le auto, infatti, sono le stesse previste per l’asta di Londra: 66 lotti capaci di venire incontro a tutte le esigenze dei collezionisti, ai quali si aggiunge un motoscafo Riva Aquarama del 1970, due trattori Lamborghini e 16 lotti di automobilia, dove spiccano una replica del telaio della Lamborghini Countach, la maquette del muso di una Ferrari 250 GTO della Carrozzeria Auto Sport di Modena e, sempre della Auto Sport, la carrozzeria pronta all’uso di una Bizzarrini 5300 Strada.

La regina. Tra le auto spicca per interesse collezionistico la Ferrari F40 del 1990 che l’ex pilota di F1 Gerhard Berger ha acquistato nel 2019. Non è noto il motivo che lo ha spinto a questo passo. Prima di lui la vettura è stata di proprietà di un appassionato di Singapore fino al 1993, per poi passare a un nuovo proprietario in Giappone, quindi trasferita in Germania presso un nuovo proprietario, fino all’acquisto da parte di Gerhard Berger nel maggio 2019. La vettura è stata stimata tra 990.000 e 1,2 milioni di euro.

La corte Ferrari. La F40 sarà in compagnia di altre dieci supercar di Maranello, quasi tutte youngtimer, tra cui spicca una Ferrari 599 SA Aperta del 2011 con meno di 1.000 km di percorrenza, una delle 80 costruite (900.000-1.150.000 euro). A ruota della Ferrari spiccano in catalogo sette Porsche, dove figura da portabandiera una 356 Carrera 1500 GS Speedster di Reutter (1,2 – 1,4 milioni di euro).

Rarità Made in Italy. Tra le altre italiane da segnalare: una Lamborghini Countach LP400 S del 1979 (440.000-550.000); una Fiat 131 Abarth Rally ex-Works del 1980, vincitrice del Sanremo Rally di quell’anno con alla guida Walter Röhrl (275.000-330.000 euro); una Lancia Fulvia HF Competizione del 1970, unica nel suo genere, un prototipo disegnato da Tom Tjaarda e realizzato dalla Ghia, esposto ai Saloni di Torino e Ginevra del 1969 (155.000-200.000 euro); una Maserati 3500 GT Touring del 1960 (130.000-175.000 euro); e una rara Fiat 1500 B Berlinetta Touring del 1938 eleggibile per la Mille Miglia (175.000-220.000).

Le centenarie. Per gli amanti delle “Antique” da utilizzare nelle future London-Brighton, da non perdere una Panhard-Levassor 7 HP Type A Rear-Entrance Tonneau del 1902, bicilindrica da 7HP (185.000-220.000 euro) e una più accessibile Stevens-Duryea Model L Stanhope del 1903 (55.000-65.000 euro). Qui il catalogo completodell’asta. La vendita è già in corso e terminerà, con chiusure scaglionate, a partire dalle 13.00 (orario inglese) di sabato 31 ottobre.

Condividi
COMMENTI