News
05 aprile 2013 | di Redazione Ruoteclassiche

Lancia “Sibilo”, un’astronave al Salone

Audace ed estrema in ogni sua soluzione, la Lancia "Sibilo" assomiglia a un disco volante più che a un'automobile. All'esterno lamiera e cristalli si fondono senza soluzione di continuità. All'interno il posto guida ricorda quello di un'astronave. Sono gli effetti speciali che Gandini e Bertone presentano nel 1978 al Salone di Torino, con la "collaborazione" della Lancia "Stratos".

La vettura, un esemplare unico, viene acquistata dall'attuale proprietario (Corrado Lopresto) nel 2010 all'asta di Villa d'Este, dove è messa all'incanto assieme a diversi altri prototipi provenienti dalla Collezione Bertone. Classico esempio questo di un "salvataggio per i capelli", prima che un'auto di grande valore storico potesse prendere la via dell'estero, come peraltro accaduto con altri pezzi unici di Bertone.

Condividi
COMMENTI