Eventi
26 maggio 2018 | di Redazione Ruoteclassiche

Magia Alfa, Coppa d’Oro a una 33 Stradale

Il pubblico ha scelto lei. L'Alfa Romeo 33/2 Stradale del 1968 di Franco Scaglione si è aggiudicata oggi la Coppa d'Oro al Concorso d'Eleganza di Villa d'Este. Si tratta del Primo Premio assegnato per Referendum tra i visitatori

Un mito, quello della Stradale, che ha ammaliato tutti gli appassionati nella famosa tenuta di Cernobbio e di cui verosimilmente sono stati prodotti solo 18 telai, di cui cinque allestiti da famosi carrozzieri con stili unici. Il fatto poi che gli esperti discutano da decenni sul numero esatto di auto prodotte contribuisce ad alimentare, se mai ce ne fosse bisogno, il suo fascino intramontabile. La 33 Stradale era anche l'unica sportiva da strada del suo periodo in grado di accelerare da 0 a 100 km/h in 5,6 s. Con motore V8, 1.995 cc, 230 hp at 8.800 rpm, l'esemplare premiato appartiene allo svizzero Albert Spiess.

Nella giornata di domani saranno consegnati il Trofeo BMW Group dedicato alle motociclette storiche (assegnato dalla Giuria), il Trofeo BMW Italia e il Concorso d'Eleganza Design Award for Concept Cars e Prototypes (i due premi assegnati per Referendum Pubblico a Villa Erba), mentre bisognerà attendere la tarda serata per conoscere l'auto che verrà premiata con il Trofeo BMW Group (il Primo Premio assegnato dalla Giuria, Best of Show del Concorso d'Eleganza).

Anche per questa edizione del Concorso le vetture partecipanti sono state suddivise in otto classi. Cinque riguardano l’intera storia dell’automobile, dalle auto da competizione e di lusso del periodo prebellico fino alle magnifiche auto sportive del dopoguerra. In più, quest'anno, sono state inserite tre categorie speciali: la classe riservata ad auto note per famose produzioni hollywoodiane; la classe Formula Uno con le vetture che hanno fatto la storia e la classe composta di esemplari giunti fino a noi in condizioni eccellenti.

Laura Ferriccioli

Condividi
COMMENTI