Milano Autoclassica celebra i 50 anni della Lamborghini Countach - Ruoteclassiche
News
27 September 2021 | di Giancarlo Gnepo Kla

Milano Autoclassica celebra i 50 anni della Lamborghini Countach

A pochi giorni dalla première di Milano AutoClassica trapelano le prime informazioni sugli incontri e i dibattiti dell’edizione 2021, a partire dal 50° Anniversario della leggendaria Lamborghini Countach.

Il centro espositivo di Rho Fiera si appresta ad ospitare Milano AutoClassica, in programma il prossimo weekend: dal 1 al 3 ottobre. La kermesse meneghina dedicata al motorismo storico giunge così alla sua undicesima edizione e si conferma tra gli appuntamenti più attesi del settore con una fitta agenda di incontri ed eventi a margine dell’esposizione principale, dedicata alla compravendita dei veicoli storici.
Autoclassica si ripropone come una vetrina elegante in cui scoprire i modelli più importanti della storia del motorismo, ma anche una location in cui poter ammirare e acquistare automobilia, ricambi, libri e modellini. Insomma, un vero paradiso per collezionisti e appassionati.
Per celebrare il 50° anniversario della Lamborghini Countach, la Club House di Milano AutoClassica schiererà uno straordinario parterre di otto esemplari per ripercorrere le tappe evolutive della Countach. Vetture spettacolari in grado di emozionare da ferme e di raccontare l’affermazione di un ideale di forma che, a partire dal 1971, ha rivoluzionato il design automobilistico.

le origini del mito. Secondo la leggenda, la denominazione “Countach” deriva da un’antica espressione dialettale piemontese usata per indicare grande stupore. Si narra che questa sia stata l’esclamazione di un dipendente della Bertone alla vista di uno dei prototipi della futura Lamborghini.
Il susseguirsi di linee spigolose e volumetrie essenziali su un’auto tanto bassa e larga erano sicuramente una novità in quel periodo, anche perché si trattava di una vettura destinata alla produzione (seppur limitata) e non un modello di stile fine a sé stesso. C’erano poi le portiere a forbice, un’anteprima assoluta in grado di rendere la Countach un modello senza eguali nel panorama delle sportive. Scenografici pure i doppi fari anteriori a scomparsa, che contribuirono a dare alla nuova supersportiva emiliana le fattezze da navicella spaziale.

La più veloce di tutte. La Lamborghini Countach era estrema nella linea come nella meccanica, volta alle performance più elevate del periodo: si trattava infatti di una delle prime vetture stradali equipaggiate con un motore V12, questa volta montato in posizione centrale e disposto in senso longitudinale, con il cambio alloggiato davanti al propulsore per spostare i pesi verso il centro dell’auto.
Inoltre, al suo debutto, la Countach divenne la vettura di serie più veloce sul mercato. Secondo quanto dichiarato da Lamborghini, era in grado di abbattere il muro dei 300 Km/h: un vero record per l’epoca.

Longitudinale posteriore. Tra le vetture in mostra a Rho Fiera vi sarà la capostipite della gamma Countach, la LP 400: la prima iterazione della Countach. La sigla LP si riferiva alla disposizione del motore (longitudinale posteriore) mentre 400 faceva riferimento alla cilindrata, quattro litri.
Nel gergo degli appassionati la prima serie viene indicata come "periscopio", per il particolare sistema di specchi in sostituzione del classico retrovisore interno, qui praticamente inutilizzabile considerata la geometria della vettura. Della Lamborghini Countach LP400 sono state prodotte soltanto 150 unità tra il 1972 e il 1978 ed è pertanto la versione più ricercata dai collezionisti.
Segue la Lamborgini Countach LP400S, che verrà esposta in un magnifico esemplare di colore verde. Evoluzione della LP 400, la variante “S”, tra il 1978 e il 1982, venne realizzata in 235 esemplari. Come unità propulsiva ritroviamo il 4 litri con 12 cilindri a V in una rinnovata configurazione da oltre 350 CV e capace di raggiungere i 295 km/h.

Le conferenze. Due gli appuntamenti istituzionali che Autoclassica dedica a questa straordinaria vettura: venerdì 1 ottobre nell’Arena di ACI Storico si terrà l’incontro “Perbacco che supercar! La Lamborghini Countach compie 50 anni”, tra i relatori ci sarà il Vice Caporedattore di Ruoteclassiche, Gaetano Derosa, che interverrà insieme a Valentino Balboni storico collaudatore Lamborghini per parlare della genesi del progetto Countach e ricordare alcuni aneddoti legati alla vettura.
Domenica 3 ottobre, lo stand Asi ospiterà la conferenza “Lamborghini Countach: capolavoro di Gandini, ultimo atto di Ferruccio nella sua sfida a Enzo Ferrari“, un’occasione per presentare un’interessante retrospettiva sulla vettura. Ospite d’onore, Antonio Ghini, ex Direttore della Comunicazione Ferrari e attuale Direttore del magazine “The Key – Top of the Classic Car World”.

Info e prenotazioni. La biglietteria online è ufficialmente aperta ed i biglietti si possono acquistare direttamente sul sito della manifestazione: www.milanoautoclassica.com

Milano AutoClassica sarà aperta Venerdì 1, Sabato 2 e Domenica 3 Ottobre 2021 dalle ore 09.30 alle 19.00

Come arrivare. Rho Fiera SS.33 del Sempione, 28 20017 Rho (Milano)

- In auto: uscita “Fiera Milano” della Tangenziale Ovest, facilmente raggiungibile dalle autostrade A4, A1 e A7. Ampia la disponibilità di parcheggio.

-In treno: è possibile raggiungere la fiera da Milano Centrale, Porta Garibaldi e Lambrate collegate all’area espositiva con le linee metropolitane (Linea rossa con capolinea direttamente in Fiera fermata Rho-Fiera Milano. Biglietto extraurbano).

Condividi
COMMENTI