Eventi / News
23 novembre 2017 | di Redazione Ruoteclassiche

Milano AutoClassica, domani al via tra classico e moderno

Molti i marchi presenti alla settima edizione della fiera milanese. Tra anteprime nazionali di nuovi modelli ed esposizioni di vetture classiche, i più importanti brand automobilistici richiameranno decine di migliaia di appassionati ai loro stand nel weekend del 24, 25 e 26 novembre.

Parafrasando Roberto Giolito, car designer e oggi guida di FCA Heritage (qui, la videointervista per la sua "copertina d'autore" sul numero di luglio 2017), la storia e il mito delle automobili del passato rappresentano una fonte di ispirazione per i modelli del futuro. A pensarla così, per fortuna, anche tanti altri importanti brand che prenderanno parte alla rassegna meneghina, prevista per questo fine settimana presso il polo fieristico di Fiera Milano a Rho.

Cominciamo proprio da FCA. Il dipartimento Heritage del gruppo rappresenterà in fiera i marchi Abarth Classiche, Alfa Romeo Classiche, Fiat Classiche e Lancia Classiche. I visitatori avranno l'occasione di assistere a una mostra tematica intitolata Epic Journeys, dove la divisione torinese esporrà diversi veicoli storici protagonisti di viaggi avventurosi. Tra i più significativi, una Fiat Campagnola "Alger - Le Cap" del 1951, una Fiat 131 Abarth diesel "London - Sidney" del 1977, una Lancia Delta Integrale "Safari" del 1988 e un'Alfa Romeo Giulietta t.i. del 1957 (quest'ultima protagonista alla rievocazione della Pechino - Parigi svoltasi nel 2007).

Per gli amanti degli anni ruggenti della F.1, assolutamente da non perdere l'appuntamento con i Musei Ferrari, che racconteranno al pubblico la storia di una monoposto molto importante per la storia sportiva del Cavallino Rampante: a fare bella mostra di sé sarà una 126 CK del 1980. Dopo una sporadica apparizione nelle prove del Gran Premio d'Italia 1980 la 126 C, spinta da un motore 1.5 V6 sovralimentato da un turbo KKK, divenne la monoposto ufficiale per la stagione 1981. La vettura, che sviluppava una potenza massima di 570 CV a 11.500 giri/minuto (per una velocità massima di 320 km/h), conquistò due storiche vittorie, entrambe con Gilles Villeneuve: la prima sul difficile circuito di Montecarlo (teoricamente sfavorevole alle caratteristiche del motore turbo) e la seconda a Jarama, in Spagna.

Grazie al Museo Lamborghini, il pubblico della kermesse milanese potrà ammirare due grandissime classiche della Casa di Sant'Agata Bolognese: una splendida Miura del 1966 (capolavoro di Marcello Gandini per Bertone) e il fuoristrada LM 002 che, con il suo potente motore V12 e la trazione integrale, è stato l'anticipatore dei moderni SUV d'alta gamma.

Non mancherà, poi, lo stand di Maserati Classiche. A rappresentare i fasti della Casa del Tridente saranno una A6GCS/53 (realizzata in soli 4 esemplari da Pininfarina), una 3500 GT (prima Maserati costruita "in serie") e una Bora (coupé sportiva nata dalla matita di Giorgetto Giugiaro).

Parlando di auto moderne, ecco alcune interessanti anteprime nazionali. Al salone meneghino Bentley presenterà la nuova Continental GT e il SUV Bentayaga. Lotus metterà sotto i riflettori l'Exige V6 Sport 380 GP Edition (la Lotus più veloce di sempre, costruita in soli 20 esemplari) e la Evora GT 430. Restando in tema Lotus, nei tre giorni della manifestazione le Elise Cup si esibiranno nella Classic Circuit Arena, il tracciato allestito all'esterno dei padiglioni. McLaren esporrà, infine, la 570 spider e la supercar 720 S.

TUTTI I MARCHI PRESENTI 

Bentley, FCA Heritage, Ferrari Classiche, Infiniti, Lamborghini, Lotus, Maserati, McLaren, Morgan, Porsche Classic Partner Milano Est, Tesla.

Condividi
COMMENTI