Regolarità
09 ottobre 2018 | di Alberto Amedeo Isidoro

Mille Miglia, presentata l’edizone 2019 tra conferme e novità

Il programma della classicissima bresciana (15-18 maggio 2019) è stato presentato oggi a mezzogiorno a Palazzo della Loggia. Iscrizioni aperte sul sito della manifestazione a partire dal 23 ottobre.

Prima tappa di avvicinamento all'edizione 2019. Nell'elegante cornice di Palazzo della Loggia, il saluto del sindaco Emilio Del Bono ha inaugurato la conferenza stampa di presentazione della Mille Miglia. "Un vessillo di italianità nel mondo - ha detto il primo cittadino bresciano - nonché un inesauribile motore per la crescita e lo sviluppo della nostra città". Sono seguite le parole di un altro bresciano illustre, Maurizio Arrivabene. "Per lavoro giro il mondo, e posso dire che l'eco della Mille Miglia non ha confini - ha dichiarato il direttore della Scuderia Ferrari, fresco di nomina nel consiglio di amministrazione della Freccia Rossa -. Farne parte non può che rendermi orgoglioso".

Tutte le novità. La ricetta che, tra edizioni di velocità e rievocazioni storiche, da 91 anni a questa parte ha fatto della Mille Miglia la "corsa più bella del mondo", non subisce particolari variazioni. Qualche accorgimento, semmai, volto a selezionare ancora più severamente le vetture "eleggibili" e a offrire un livello ancora maggiore di sicurezza e assistenza. Decisivo in tal senso il ruolo del Registro 1000 Miglia che, spiega il consulente storico di 1000 Miglia Srl Paolo Mazzetti, "si occuperà di censire, classificare e certificare le vetture per scongiurare il rischio di ammettere alla corsa auto non originali". L'iscrizione al Registro sarà, a partire dal 2020, una condicio sine qua non: non sarà infatti possibile prendere parte alla gara senza aver prima registrato la propria vettura. Annunciate alcune variazioni di percorso (con partenza il 15 maggio): rispetto allo scorso anno, si rinuncerà a qualche passerella cittadina in favore di una serie di passaggi lungolago nella zona di Desenzano del Garda. Tappe fondamentali saranno Cervia, Milano Marittima, Roma e Bologna, con rientro a Brescia il 18 maggio. Le vetture ammesse saranno 430, 20 in meno rispetto all'edizione 2018.

Iscrizioni sul sito della manifestazione a partire dal 23 ottobre. Accanto all'iscrizione tradizionale (8.000 euro + Iva), debuttano la quota Gold (10.000 euro + Iva, comprensiva di ospitalità per sei notti, dotazioni esclusive per i conduttori e pre check-in negli alberghi) e quella Platinum (al costo di 50.000 euro + Iva, con partecipazione in formula Guest Car). Quest'ultima prevede, oltre all'ospitalità fino a un massimo di sei concorrenti, alle dotazioni per i driver e al pre check-in negli hotel, anche l'accettazione automatica della vettura previa iscrizione al Registro.

Condividi
COMMENTI