Regolarità
05 February 2019 | di Himara Bottini

Regolarità Aci Sport: tutte le novità del 2019

Apriamo l'agenda di Aci Sport e scopriamo insieme tutto quello che c'è da sapere per la stagione agonistica di regolarità del 2019.

Riapre tra pochi giorni la caccia a coppe e titoli messi in palio dalle gare di regolarità classica, con Le Colline dei Gonzaga - Memorial Marco Torreggiani, primo appuntamento del Trofeo Nazionale Regolarità 2019. E di qualche giorno fa sono le conferme ufficiali dei diversi regolamenti ACI Sport, che definiscono quanto bisogna sapere se vogliamo partecipare a qualche competizione con la nostra auto storica e, perché no, provare anche a vincere qualcosa.

Scendono a dieci le gare del Cireas. Sono ormai ufficiali le voci che giravano già alla fine della scorsa stagione e cioè quelle sulle novità che caratterizzano il Campionato Italiano Regolarità Autostoriche 2019. Sempre suddivise in tre gironi - Nord, Centro e Sud - le gare valevoli per il Cireas sono solo dieci, con l’obbligo di partecipare a un minimo di due competizioni per entrare a far parte della classifica Conduttori e la possibilità di scartare i tre peggiori risultati. Ed ecco cosa propone il calendario:

23 Febbraio – XXVI° Coppa Città della Pace
23 – 24 Marzo – Trofeo Cave di Cusa
13 – 14 Aprile – Coppa dei Lupi
3 – 4 Maggio – XXVI° San Marino Revival
26 Maggio – VII° Targa AC Bologna
14 – 15 Giugno – XX° Coppa della Collina Storica
28 – 29 Giugno – XIV° La Millecurve
13 – 14 Luglio – Campagne e Cascine – XVII° Coppa 3T
8 Settembre – XIX° Città di Lumezzane
28 – 29 Settembre – VI° Valli Biellesi – Oasi Zegna

Largo al coefficiente. Una delle novità certamente più significative è l’introduzione del coefficiente per le gare del Cireas. La classifica assoluta Conduttori, infatti, sarà stilata applicando alle penalità il coefficiente legato all’anzianità della vettura. Per esempio, un’Autobianchi A112 del 1980 vedrà moltiplicare le penalità totali accumulate a fine gara (ipotizziamo 170) per 1,80, cioè 1 per le ultime due cifre dell’anno di produzione della vettura (e dunque 306). Una Triumph TR3 del 1957 che dovesse totalizzare le stesse penalità, si vedrebbe attribuire invece 266,9 punti. Il regolamento dunque premia chi partecipa a una gara del Cireas con un’anteguerra o una storica degli Anni 50, fatto che ultimamente non accadeva più nelle gare di campionato, se non da parte delle scuderie che ambivano alla specifica classifica Top Car.

Regolarità di categoria. Un’altra novità rilevante per il Cireas 2019 è il titolo di Campione Italiano Regolarità Autostoriche di Categoria, che premia l’equipaggio e seleziona in maniera naturale la tipologia di vettura. Le categorie sono cinque - RC1, RC2, RC3, RC4 a RC5 - e i punti saranno assegnati senza tener conto del coefficiente della vostra auto. Se quindi la categoria RC1 vedrà nell’arena le storiche più anziane (come era per le Top Car fino all’anno scorso), l’RC2 potrebbe invece accendere una vera e propria sfida tra le iconiche e fidatissime Fiat 508 e Lancia Aprilia (nella precedente stagione protagoniste più che altro delle Superclassiche), mentre l’RC4 diventerà una sorta di combattuto e certamente più frequentato trofeo A112, considerato il numero di presenze sempre crescente al Cireas per questo modello d'auto, che ha occupato, non a caso e molto spesso, i primi gradini del podio.

Puntare al titolo anche senza anteguerra. Confermato anche il titolo per il Campionato Italiano Regolarità Autostoriche Scuderie e anche in questo caso le novità non mancano. Per stabilire la scuderia vincitrice si prenderanno dalla classifica assoluta con coefficiente i migliori tre classificati di ogni scuderia, purché non appartengano alla stessa categoria. Il che significa che anche le scuderie che non hanno iscritto un equipaggio con un'auto anteguerra possono puntare al titolo! Ultime, ma non meno importanti, le Coppe riservate ai nove raggruppamenti, agli Under 30 e agli equipaggi femminili.

Trofeo Nazionale Regolarità. Torna a grande richiesta il Trofeo Nazionale Regolarità, l’unico che concede la possibilità di guadagnarsi un posto di merito nel limbo dei driver. Potete iniziare il trofeo in veste di N.C., driver B o driver C: l’importante è che non siate Top, il massimo della categoria, o driver A. E... chissà che a fine anno non siate saliti di categoria. Non resta che scegliere a quale gara partecipare:

10 Febbraio – Colline dei Gonzaga
16 Marzo – IX° Trofeo Strade Scaligere – Memorial Bruno Zorzi
27 – 28 Aprile – Trofeo Circuito del Savio
1 - 2 Giugno – La Marca Classica
27 – 28 Luglio – XIII° Mendola History
24 – 25 Agosto – Colline Moreniche
28 – 29 Settembre – Baia delle Ninfe
9 – 10 Novembre – XVI° Circuito delle Valli Piacentine

Perché partecipare al Tnr? Questo Trofeo nasce anche per favorire la crescita di gare minori, ma non per questo meno entusiasmanti di altre, o semplicemente inedite e per incoraggiare nuovi organizzatori. Ai primi tre classificati della classifica assoluta, che qui non tiene conto del coefficiente, ma solo dell’equipaggio, e alle vincitrici della Coppa delle Dame, il Trofeo offre la possibilità di diventare “Top Driver” per l’anno successivo, mentre le Coppe Driver vengono assegnate ai primi di ogni categoria, da N.C. a B, consentendogli di passare a quella superiore rispetto al livello di partenza, quindi chi è B passa ad A, chi è C passa a B e chi gira con tempi da Top raggiunge il massimo livello. Infine, il Trofeo Nazionale Regolarità propone anche due prove di media per ogni gara, con un minimo di due rilevamenti ciascuna, che andranno a costituire una classifica a parte nell’ambito delle premiazioni di fine giornata, ma aggiungeranno punti per salire nella classifica generale del Trofeo.

Come ci si classifica nel 2019? Per classificarsi, i Top e i driver A devono partecipare ad almeno 3 gare del Campionato Italiano Regolarità Autostoriche; dagli A agli N.C., l’obbligo è quello di partecipare sempre a un minimo di tre gare, ma a scelta tra Cireas e Trofeo Nazionale Regolarità. Inoltre, se per entrare nella classifica conduttori a tutti i driver classificati è necessaria la prima gara ACI Sport a calendario, gli N.C. devono disputarne almeno tre.

Grandi eventi.Restano quattro i cosiddetti Grandi eventi a calendario per il 2019. Ecco dunque il calendario:

18 – 21 Luglio – Coppa d’Oro delle Dolomiti
19 – 22 Settembre – Gran Premio Nuvolari
10 – 13 Ottobre – Targa Florio Classica
3 – 8 Dicembre – Coppa delle Alpi by 1000 Miglia

Condividi
COMMENTI