RM Sotheby’s: all’asta una Porsche 911 2.4S Targa “Porsche Design” del 1972 - Ruoteclassiche
Aste
12 November 2022 | di Lorenzo Stocco Gastaldi

RM Sotheby’s: all’asta una Porsche 911 2.4S Targa “Porsche Design” del 1972

La livrea nera riprende il Cronografo n°1 di Porsche Design, l’orologio nato cinquant’anni fa, nel 1972, dalla mente di Ferdinand Alexander Porsche

Tra il 29 novembre e il 14 dicembre andrà all’asta da RM Sotheby's una Porsche 911 2.4S Targa del 1972. La livrea nera è un omaggio a Ferdinand Alexander Porsche e, in particolare, alla sua intuizione di inventare Porsche Design, che da cinquant’anni propone moda, elettronica e accessori, tra cui gli orologi che strizzano l’occhio al mondo delle auto.

La vettura. L’auto all’incanto è una Porsche 911 2.4S Targa del 1972, reinterpretata da Porsche Classic: carrozzeria nera con dettagli color platino, abitacolo targa scoperto con il rollbar di metallo satinato e il lunotto posteriore in vetro fissi, cerchi classici Fuchs color metallo e nero. L’interno riprende gli stilemi delle classiche 911 di prima generazione: disposizione dei cinque strumenti in fila e tappezzeria a scacchi bianca e nera. Sotto il cofano posteriore si cela il 6 cilindri boxer montato in posizione posteriore a sbalzo di 2341 cc che sviluppa 190 CV a 6500 giri. Dotato di iniezione meccanica Bosch, questo propulsore era il massimo della gamma Porsche del 1972. Le chiavi della vettura saranno consegnate al proprietario in un cofanetto con tanto di cronografo Porsche Design Chronograph 1 1972 Limited Edition, nero come la macchina, con indici bianchi. La stima di auto e orologio è di 275-375.000 dollari (circa 268-365.000 euro).

La stirpe. Ferdinand Alexander Porsche nasce a Stoccarda nel 1935, è il figlio più grande di Ferry e il nipote di Ferdinand, il fondatore della Casa e il “padre” del Maggiolino Volkswagen. Il progetto più celebre di Ferdinand Alexander è la 901/911, il modello grazie al quale la Cavallina ha continuato a trionfare nelle competizioni e nelle vendite dopo il tramonto della 356. Nel 1972 si imbarca in un’altra avventura: insieme al fratello Hans Peter fonda il Porsche Design Studio.

Condividi

Bacheca

COMMENTI