obituary

News / Personaggi
02 giugno 2017

Addio a Tom Tjaarda, designer pirotecnico

Ci ha lasciato con molta discrezione e  infinito dispiacere uno dei grandi del design dell’auto. Aveva 82 anni e con la sua opera ha segnato lo stile automobilistico degli anni 60 e 70 in particolare. Fino all'ultimo il suo studio Tjaarda Design ha continuato a progettare per numerosi marchi automobilistici, soprattutto asiatici. Per Ruoteclassiche è una perdita ancora più profonda perché il destino non ci ha lasciato il tempo di realizzare una intervista alla quale tenevamo molto. Tom Tjaarda sarebbe stato l'ultimo dei designer coinvolto nella nostra iniziativa delle "copertine d'autore" avviata per celebrare i 30 anni di Ruoteclassiche. Ultimo ma solo in ordine alfabetico. Sarebbe stata un'occasione d'oro per farlo conoscere meglio al grande pubblico, dato che il suo contributo alla storia del design non è ancora così popolare come quello di alcuni altri suoi colleghi. Figlio d’arte (il padre Joop Tjaarda Van Starkenberg, di origine olandese, ha disegnato la Lincoln Zephyr nel 1935), Thom Tjaarda nasce a Detroit...
Redazione Ruoteclassiche
News / Personaggi
06 maggio 2017

Addio a Timo Mäkinen

Si è spento alla soglia degli 80 anni una delle leggende del Rally mondiale. Timo Mäkinen, finlandese di Helsinki, classe 1938, è venuto a mancare giovedì sera a seguito di circostanze che non sono state ancora rese note. Soprannominato “il finlandese volante”, è stato uno dei primi piloti di scuola finlandese a raggiungere una fama internazionale. La sua carriera di rallista inizia a fine anni ’50 quando ancora non esisteva il Campionato del Mondo Piloti (venne istituito nel 1970 come Campionato Internazionale Costruttori, divenuto Campionato del Mondo rally nel 1973). Quattro le vittorie nel Mondiale rally, due nel 1973, una nel 1974 e una nel 1975. Tutte su Ford Escort RS 1600. Mäkinen ha corso anche con le Austin-Healey, con le Mini e anche con una Fiat Abarth Alitalia (nel 1977, al Rally del Canada). Famosa la sua vittoria con la Mini nel 1000 Laghi del 1967 (aveva già vinto anche le edizioni 1965 e 1966) quando riuscì a terminare...
Redazione Ruoteclassiche
News / Personaggi
04 aprile 2017

Tragico incidente sulla A4: muore Beppe Volta, pilastro del rally italiano

Ferrarese di nascita ma torinese di adozione, ha dedicato un'intera vita ai rally. Mosso da grandissima passione, Beppe Volta ha ricoperto ogni ruolo di questa specialità: pilota, collaudatore, meccanico, progettista. Aveva lavorato sulle vetture protagoniste della categoria negli Anni 70 e 80, contribuendo al successo di macchine e piloti. Il mondo della passione rallystica piange la scomparsa di Giuseppe Volta, uno dei personaggi più importanti della storia di questa specialità. Il 3 aprile il famoso preparatore torinese è rimasto vittima di un grave (e, come spesso capita) assurdo incidente mentre si trovava sull'autostrada A4 all'altezza di Chivasso, nel torinese. "Beppe", come era conosciuto nel settore, è stato pilota, preparatore, progettista e sviluppatore per marchi come Osella, Abarth e Lancia. UNA VITA PER LE CORSE Nato nel 1946 a Ferrara, era professionalmente cresciuto in provincia di Torino. Inizia la carriera nel mondo dei motori nella seconda metà degli Anni 60. Comincia a lavorare per la Osella ma, presto, compie già un salto di...
Redazione Ruoteclassiche
News / Personaggi
29 gennaio 2017

Addio a Marcello Minerbi

Ci ha lasciato dopo aver lottato con molta discrezione contro una malattia incurabile una delle firme di punta di Ruoteclassiche e di Quattroruote, nonché del giornalismo in generale. Con lui infatti non se ne va solo un grande esperto di automobilismo ma anche un professionista a 360° che ha diretto Case editrici, testate storiche e persino fondato periodici. Nato a Milano nel 1939, Marcello Minerbi avrebbe compiuto tra poche settimane 78 anni (il 24 febbraio). Il suo primo impiego è a Quattroruote nel 1960, assunto direttamente da Gianni Mazzocchi (fondatore, direttore ed editore) in un momento di grande entusiasmo per la nuova testata, con la rivista ancora al suo quarto anno di vita, ma già indirizzata verso un futuro brillante. Mazzocchi gli affida la responsabilità delle prove, grazie anche alla esperienza di Minerbi come gentleman driver nelle gare di velocità in pista e in salita, inizialmente con i kart quindi con una Lancia Fulvia HF e una Lancia-Volpini F3. Ha...
Redazione Ruoteclassiche
News / Personaggi
16 novembre 2016

Addio ad Ada Pace

È morta all'ospedale di Rivoli (TO) a 92 anni Ada Pace, una delle leggende dell'automobilismo italiano. Con lei se ne va quella che tra gli Anni 50 e 60 è stata la più forte pilota italiana. Anzi, potremmo anche togliere il femminile: Ada Pace è stata uno dei piloti (senza far distinzione di sesso) più forti della sua generazione. Batteva i colleghi maschi e lo faceva con quel pizzico di guasconaggine tipica della categoria: al posto della targa posteriore metteva la scritta "Sayonara", arrivederci in giapponese, per salutare a modo suo tutti i piloti che sorpassava. All'epoca le donne pilota si chiamavano "corridrici".  Una donna che correva e vinceva battendo i collegi maschi non poteva certo essere ben vista: dopo ogni suo successo si moltiplicavano i reclami, gli appelli alla direzione di gara, addirittura  - come ebbe a dire al nostro giornale in un'intervista del 1990 - i controlli sulla benzina che usava. Ada Pace correva e vinceva fin da...
Redazione Ruoteclassiche
News / Personaggi
14 novembre 2016

Addio a Bruno Patriarca

Si è spento a 81 anni Bruno Patriarca, erede del fondatore dell'azienda, papà Rodolfo, detto il “Mago di San Giovanni”, massimo specialista con le Sport nel dopoguerra. Costruttore e preparatore secondo la tradizione famigliare, Bruno è divenuto un'icona assoluta del motorismo. Nativo di Montorio al Vomano (1935), in provincia di Teramo, il giovanissimo Bruno entrò nell'officina del padre - fondata negli Anni 30 a Roma - per iniziare a farsi le ossa nel settore della meccanica automobilistica, specialmente con le preparazioni. Era infatti questa l'eccellenza che presto valse alla Patriarca l'interesse della clientela sportiva romana. Ma non solo. A fine Anni 40 Patriarca si propone anche come costruttore, con la realizzazione della sua prima vettura, una Sport 750 su meccanica Fiat. In quell'epoca, in Italia, vince e stravince il marchigiano Sesto Leonardi, trionfatore, nella sua lunga carriera tra il 1934 e il '67, in 17 Campionati italiani nella categoria Sport sotto il litro di cilindrata. Leonardi era passato da Siata a Stanguellini a Marino per...
Redazione Ruoteclassiche
News / Personaggi
22 agosto 2016

Obituary: Giuseppe (Pucci) Grossi

Il mondo del rally tricolore piange uno dei suoi protagonisti più noti. Giuseppe Grossi, Pucci per gli amici e gli appassionati, è morto due giorni fa, a soli 59 anni, durante un'escursione in moto nell'Aretino che gli è risultata fatale: all'origine dell'incidente probabilmente un malore che lo ha fatto precipitare i  una scarpata a a Badia Tedalda. Grossi, nato a Rimini, era molto noto nella sua città per l'attività di albergatore mentre nel circuito del Cir era una sorta di leggenda. Aveva iniziato nel 1979 correndo al Rally di San Marino, ma è nel 1987 che fa il grande salto nei pro', quando inizia a correre con regolarità con vetture del Gruppo A (Bmw, Ford e Lancia) in differenti specialità del Campionato italiani rally. Vincitore di decine di gare dagli anni Ottanta in poi, per sei volte si era imposto nel campionato italiano di rally su sterrato (tripletta nel 1993, 1994 e 1995 con Lancia Delta, 1997 con Toyota Celica,...
Redazione Ruoteclassiche
Auto / News / Personaggi
19 agosto 2016

Obituary: Colin Neale

È scomparso all’età di 89 anni uno dei designer più importanti del dopoguerra. Con le sue vetture e le sue idee  ha influenzato lo stile automobilistico per almeno un paio di decenni contribuendo, tra l’altro, alla nascita della Ford Mustang. Colin Neale ha progettato la Ford Consul Capri, la Ford Zephyr, la Ford Galaxy 500,  ha contribuito a dare forma alla Lincoln Continental (è sua la parte posteriore), a tutte le Chrysler nate tra il 1962 e il 1977 per le quali ha curato i disegni degli interni, ha progettato le cinture di sicurezza a scomparsa, un volante che in caso di impatto sarebbe collassato, un televisore per i passeggeri posteriori, una carta di plastica per accendere l’auto e molto altro ancora. Un grande innovatore che si concentrava sulla bellezza senza trascurare la funzione di ogni suo progetto. Indimenticabile il suo fondamentale contributo alla nascita della Ford Mustang, diventata una delle icone dell’auto e uno dei più grandi successi commerciali...
Redazione Ruoteclassiche
Auto / News / Personaggi
17 dicembre 2014

Addio a Brian Lister. Nel ’54 fondò la Lister Cars

Il 16 dicembre si è spento, all’età di 88 anni, Brian Lister, fondatore e animatore di Lister Cars, oggi considerato uno dei più brillanti marchi automobilistici sportivi britannici. Il manager e pilota inglese diede inizio all’attività del marchio nel 1954 a Cambridge gettandosi nella mischia delle competizioni automobilistiche nazionali contro MG, Cooper, TVR, Bristol, Aston Martin e Jaguar. L’allora 27enne Brian ebbe la possibilità di sfruttare tutto il know-how dell’azienda del nonno, la George Lister Engineering, attiva dal lontano 1890. Dopo i primi risultati con automobili basate su telai tubolari e motori MG e Bristol, nel ’57 fu progettata una vettura completamente nuova, basata sul motore 6 cilindri in linea della Jaguar D-Type. Realizzata attorno a un telaio tubolare in acciaio, la Lister Jaguar era caratterizzata da una carrozzeria in alluminio. Nel 1957 le Lister-Jaguar furono schierate in gara soprattutto in Inghilterra, ottenendo un buon successo contro la più titolata concorrenza di Ferrari e Maserati. La positiva stagione ’57 fu...
Redazione Ruoteclassiche