In edicola
30 August 2019 | di Redazione Ruoteclassiche

Uno sguardo a Ruoteclassiche di settembre

Arriva in edicola Ruoteclassiche di settembre, che festeggia i cinquant'anni dell'Autobianchi A112 con una parata che rappresenta tutt'e sette le serie più l'unificata

È l'Autobianchi A112 la vedette del numero appena atterrato in edicola. Protagonista sulla nostra copertina con sette modelli, più la versione unificata, introduce l'ampio dossier che le abbiamo dedicato all'interno del numero.

A112 superstar. Pagina dopo pagina, vi condurremo alla (ri)scoperta di una delle automobili più amate dagli italiani. Vero e proprio must tra le utilitarie per gli automobilisti nostrani, l'Autobianchi A112 ha ricoperto con onore il ruolo di anti-Mini, riscuotendo - grazie al suo design elegante e alle prestazioni brillanti - una simpatia e un successo giunti intatti ai giorni nostri. Dell'iconica city-car di Desio ripercorriamo l'intera carriera, suggerendovi anche come muovervi se siete in procinto di acquistarne (o restaurarne) una.

Siamo scesi in pista. Ma la sezione "Automobili" è popolata anche di grandi regine del passato, come la Mercedes-Benz 220 Cabriolet A del 1954; per la sezione "nate per correre" abbiamo scelto un'anteguerra per palati fini, una rara Ballot 3/8 LC che abbiamo portato in pista a quasi cent'anni dal debutto. Restando in tema di corse, un ampio servizio ripercorre la storia e le vicende sportive dell'Autodromo di Monza, il tempio della velocità teatro di mille battaglie di Formula 1 e altre competizioni.

I grandi appuntamenti. Come di consueto, abbiamo puntato i riflettori sui principali eventi heritage internazionali: dall'anticipazione del Goodwood Revival Meeting al resoconto dettagliato del Rassemblement du Siècle Citroёn, la grande festa per i cent'anni della marca del "double chevron" che ha chiamato a raccolta in Francia oltre 4000 modelli da tutto il mondo. Focus anche sul Master Restauratori Auto d'epoca organizzato in sinergia con l'accademia della nostra casa editrice: il corso, giunto alla sua terza edizione, si è concluso con la consegna dei diplomi ai 26 allievi partecipanti presso la Collezione Righini.

Il nostro punto sul mercato. Dai campi di gara vi raccontiamo la bella vittoria della Coppa d'Oro delle Dolomiti da parte del top driver siciliano Giovanni Moceri, fresco vincitore della Mille Miglia in quest'occasione navigato dalla moglie Valeria Dicembre. Occhi puntati anche sul mercato, con i risultati delle ultime vendite all'asta e un punto sulle ultime tendenze, che mostrano come le youngtimer siano in rapidissima ascesa nella classifica di gradimento dei collezionisti più giovani.

Tutti al museo. In allegato al numero potrete richiedere il fascicolo "Grandi musei dell'auto - Italia", il nostro personalissimo vademecum per orientarsi alla scoperta delle più belle collezioni di auto storiche dello Stivale.

Condividi
COMMENTI