Wannenes, l'asta "Auto e Moto Classiche e Youngtimer" - Ruoteclassiche
Aste
04 October 2021 | di Giancarlo Gnepo Kla

“Auto, Moto Classiche e Youngtimer” l’asta Wannenes a Milano Autoclassica

Sabato 3 ottobre, l’asta promossa dalla maison milanese Wannenes a Milano Autoclassica ha riscosso un grande successo. Durante la battitura dei lotti c’è stata una grande affluenza: curiosi e compratori hanno riscaldato l’atmosfera nello stand della Casa d’Aste milanese, impegnato nella vendita di 39 preziosi lotti.

Le aste evocano sempre un grande fascino e, non a caso, nel gergo tecnico i lotti da vendere vengono messi all’incanto. Eventi in cui i collezionisti sono pronti a darsi battaglia a colpi di rilancio pur di accaparrarsi l’oggetto tanto bramato. Una modalità di compravendita storicamente esclusiva ma, questa volta, la Casa d’aste Wannenes ha scelto di renderla accessibile anche al grande pubblico. A fare da cornice è la kermesse di Milano Autoclassica, in cui la Maison ha presentato 39 lotti, a catalogo nell’asta “Auto e Moto Classiche e Youngtimer”. Una straordinaria selezione di veicoli storici, pezzi da collezione accomunati dall’unicità.
Guido Wannenes, Amministratore Delegato della Casa ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti del risultato dell’asta appena conclusa qui a Milano Auto Classica”. E continua: “La sala era gremita. C’è stato un grande entusiasmo da parte di collezionisti e dealers e un nuovo top lot per il dipartimento: la Fiat 509 S Zagato, passata sotto il martello del battitore per 178.250 euro”.
Wannenes ha chiuso all’attivo con 1.018.270,00 euro e una percentuale di venduto per lotto del 70% e del 148.1% per valore complessivo.
Tra i 39 lotti (composti da 28 automobili, 9 motociclette e due oggetti di memorabilia), ecco quelli che, per noi, sono stati i più interessanti.

La Top Lot. La Fiat 509 S Zagato del 1927, superando la stima iniziale (compresa tra i 100.000 e i 150.000 euro) ha segnato un nuovo record per la sezione motoristica della Casa d’aste.
La vettura, telaio n. 32022673 / motore n. 31022707 è una delle tre rarissime 509 carrozzate da Zagato. Venne realizzata per il gentleman Driver Rigoletto Belli e nel suo palmarès sportivo annovera un esordio fortunato nella Terni-Passo Somma e un quinto posto assoluto alla Coppa della Perugina del 1927. La vettura partecipò poi alla Vermicino-Rocca di Papa e alla Tolentino Colle Paterno.
La 509 S Zagato proposta da Wannenes ha fatto parte di un’importante collezione privata per 20 anni e la sua storia è documentata sin da nuova, inclusa la corrispondenza con il grande storico Angelo Tito Anselmi. Inoltre, in tutti questi anni ha mantenuto la sua targa originale “TR1000”.
L’esemplare è stato restaurato ed è eleggibile per i più prestigiosi eventi nazionali ed internazionali.

I grandi classici. Degno di nota anche il lotto 29, quello della Porsche 911 2.7 Carrera del 1973 (stimata fra i 190.000 e i 270.000 euro). L’esemplare, in condizioni da concorso, risalta nella sua livrea originale Rosso India. All’interno, i rivestimenti in similpelle nera originari.
L’auto è tra le rare 2.7 “Carrera” consegnate in Italia nel suo primo anni di commercializzazione e monta il suo motore di primo equipaggiamento: il leggendario sei cilindri boxer 2.7 con iniezione meccanica, da 210 CV. La stessa unità montata dall’iconica 911 Carrera RS del 1972.
Con il 24, Wannenes ha presentato una magnifica Alfa Romeo GT Junior 1300 del 1969. Modello d’accesso della gamma Giulia GT è oggi molto ambita dagli esordienti nel mondo del collezionismo. L’esemplare specifico, telaio AR10530* 1226094 con motor n. AR00530*28776 ha solo 42.918 km ed è caratterizzato dalla verniciatura in color Biancospino e gli interni originali nel rivestimento in Skai blu.
La vettura è corredata dalle certificazioni Asi e di Alfa Romeo, che ne garantisce l’originalità. Per lei, la stima era compresa tra i 25.000 e 45.000 euro.

Le immancabili youngtimer.
Lo ripetiamo spesso, ma è un dato di fatto: le youngtimer sono destinate a diventare le classiche di domani. Lo sa bene il noto meccanico e youtuber Gabriele Sirtori, in arte “Ga-Si”, che ha presenziato alla vendita sedendo in prima fila durante l’asta di Wannenes.
E, tra le youngtimer più particolari di questo evento (se non dell’intera manifestazione), c’è sicuramente la rarissima Mercedes-Benz C55 AMG Competition Package. La Wagon ad altissime prestazioni esposta a Rho Fiera è infatti una delle sole nove unità prodotte. Di queste versioni speciali, realizzate solo su richiesta nel 2005, sulla base della potente C55 AMG serie W203, soltanto tre sono state omologate per uso stradale.
L’esclusivo Performance Pack prevedeva la revisione del motore 5.4 litri V8, permettendogli di raggiungere una potenza di 410 CV e una velocità massima di 280km/h limitati elettronicamente.
Tra le altre peculiarità vi sono poi: gli scarichi dedicati, con i collettori separati e saldati a mano e fasciati uno ad uno. I cerchi sono invece da 19’’, di tipo scomponibile e completano il bodykit specifico con spoiler anteriore esclusivo e prese d’aria maggiorate. Caratterizzata da una livrea nera con interni coordinati, in pelle Nappa “Designo”, la C55 AMG Perfomance Package è stata stimata tra i 24.000 e i 60.000 euro.

Condividi
COMMENTI