Moto
14 maggio 2004 | di Redazione Ruoteclassiche

AROMA DI CAFÉ RACER

Brillante, maneggevole, irresistibile. E poi ancora essenziale, moderna, sportiva. Riscopriamo le qualità della popolare quattro cilindri giapponese, motocicletta perfetta per entrare nel mondo del collezionismo dalla porta principale. A dispetto di quelli che…

Qui da noi la "400 Four Super Sport" non ha mai goduto dei favori degli appassionati (figuriamoci dei collezionisti): per la maggioranza era una "350" impoverita.

Le cose non stanno proprio così. Se la letargica "CB 350 Four" appartiene alla generazione classica della Honda "Four", la "400", invece, è l'indovinata capostipite della serie "Super Sport" (con le "550F" e le "750F"): una moto che esce con il "quattro in uno", con le pedane arretrate, con il manubrio basso e col cambio a sei rapporti. Il motore quadro (51 mm d'alesaggio per 50 di corsa) sviluppa 37 CV a 8500 giri/min e permette alle "CB 400 Four Super Sport" di sfiorare i 170 orari.

Dal 1975 al '77, la "CB Four" viene declinata in tre serie (più una, "contaminata"). La prima, quella cui appartiene l'esemplare nelle fotografie, è la "F0" e si distingue per le pedane del passeggero fissate direttamente al forcellone e per la colorazione blu pastello o rossa. La seconda serie, denominata "F1", è del '76 e non è mai arrivata ufficialmente in Italia: è identica alla "F0", ma ha i fianchetti neri. La terza e ultima serie è la "F2", con le pedane del passeggero fissate al telaio e una livrea più moderna (gialla o amaranto). Sulla base della "F2", infine la Honda allestisce per il mercato nordamericano una versione turistica che cambia sensibilmente (e non in meglio) il carattere sportivo della "CB 400".

Motore 4 cilindri in linea verticali frontemarcia, 4 tempi - Cilindrata 408 cm³ - Alesaggio 51 mm - Corsa 50 mm - Potenza max 37 CV DIN a 8500 giri/min - Rapporto di compressione 9,4:1 - 4 carburatori Keihin 054-A da 20 mm, getto massimo 75, getto minimo 40 - Un albero a camme in testa, catena - Accensione a ruttori e batteria - Una bobina per ogni coppia di cilindri - Lubrificazione forzata - Capacità circuito 3,5 litri - Impianto elettrico 12 V.
Trasmissione Primaria a catena, finale a catena - Frizione multidisco in bagno d'olio - Cambio in blocco a 6 marce, con pedale a leva singola sul lato sinistro - Rapporto di trasmissione: I) 2,733:1; II) 1,800:1; III) 1,375:1; IV) 1,111:1; V) 0,965:1; VI) 0,866:1; finale 2,235:1 (38/17).
Telaio A culla sdoppiata di tubi d'acciaio - Forcella anteriore telescopica con ammortizzatori idraulici a doppio effetto integrati - Forcellone posteriore oscillante con molle elicoidali e ammortizzatori idraulici regolabili nel precarico - Freno anteriore a disco singolo a comando idraulico, pinza flottante a un pistoncino - posteriore a tamburo a comando meccanico - Cerchi di acciaio da 18 pollici - Pneumatico anteriore 3.00S-18 - Pneumatico posteriore 3.50S-18.
Dimensioni e peso Lunghezza 2040 mm - Interasse 1355 mm - Larghezza 705 mm - Altezza 1040 mm - Altezza sella 790 mm - Altezza minima da terra 150 mm - Peso a secco 167,5 kg.
Prestazioni Velocità 170 km/h - Accelerazione 0-100 km/h in 9,5 s - 0-400 metri in 15,2 s - Consumo medio 5 litri/100 km.

Condividi
COMMENTI