Aste
04 March 2020 | di Gilberto Milano

Aste: ad Amelia Island Coronavirus permettendo

Corona virus permettendo, in questa settimana il mondo delle vendite all’incanto di auto da collezione torna in America per la seconda volta dall’inizio dell’anno.

Dopo le aste in Arizona di gennaio e il trasferimento parigino di febbraio, ora si replica ad Amelia Island, in Florida. Saranno probabilmente assenti gli appassionati italiani, ormai poco graditi in tutto il mondo, che potranno comunque fare acquisti on line. Tuttavia è al ricco mercato statunitense che le principali Case d’asta internazionali presenti (Bonhams, Gooding & C., RM Sotheby’s) guardano con maggiore attenzione.

Bonhams, per esempio, seguendo la sua consueta linea commerciale, ha imbottito il proprio catalogo (116 auto in totale) con 40 vetture anteguerra, mentre Gooding & Co. (91 auto in vendita) punta molto sulla rinascita di interesse verso le Porsche (25 in catalogo) e le Youngtimer (45), trascurando praticamente le auto americane e le anteguerra. RM Sotheby’s (145 auto in vendita), invece, punta anch’essa come Bonhams sulle anteguerra, molte delle quali made in Usa, ma guarda molto all’eleganza delle auto di lusso inglesi con una forte proposta di Bentley e Rolls-Royce, e al richiamo delle Youngtimer (40) divenute una delle sue prerogative commerciali.

A guidare le danze sarà una Ferrari 250 Gt Lwb California Spider del 1958 che Gooding & Co. stima tra i 9,0 e gli 11 milioni di dollari, seguita da altri gioielli con stime elevate che trovate qui sotto in una anteprima della potenziale Top Ten finale. Comincia Bonhams il 5 marzo al Fernandina Beach Golf Club, seguita il giorno dopo da Gooding & Co e da RM Sotheby’sQuest’ultima prolungherà la vendita anche il sette marzo.

LA TOP TEN DELLE AUTO OFFERTE AD AMELIA ISLAND

FERRARI 250 GT LWB CALIFORNIA SPIDER, 1958 (Gooding & Co.)
Stima d’asta ($) - 9.000.000 – 11.000.000
Solo 106 esemplari costruiti e solamente 50 nella configurazione a passo lungo LWB. Una rarità che lo scorso anno a Pebble Beach ha portato la quotazione di un esemplare simile a 9.905.000 dollari. Saprà questo esemplare con una storia documentata e con un hard top originale arrivare alle stesse vette?

BUGATTI TYPE 55 SUPER SPORT ROADSTER, 1932 (Bonhams)
Stima d’asta ($) – 6.500.000 – 9.500.000
Quotazione elevata per una Bugatti rarissima e con tutti i numeri in regola: solo 14 gli esemplari costruiti con carrozzeria roadster dei quali solo 11 hanno mantenuto nel tempo la carrozzeria originale. Venduta inizialmente a Victor Rothschild, in seguito terzo barone Rothschild, questa vettura è anche rimasta negli ultimi 35 anni di proprietà di un noto collezionista Usa. Nel 1993 ha vinto la sua Classe al Concorso di Eleganza di Pebble Beach. Nel 2016 un modello simile è stato aggiudicato per 10,4 milioni di dollari.

JAGUAR C-TYPE SPORTS RACING TWO-SEATER, 1952 (Bonhams)
Stima d’asta ($) – 6.500.000 – 7.500.000
Una delle 54 C-Type costruite e tra le meglio conservate, con una storia documentata che ne attesta la storia e la sua condizione di originalità della carrozzeria. Consegnata nel 1952 in Florida al comandante John "Jack" Rutherford ha corso alla Daytona Speed ​​Week nel febbraio del 1953, raggiungendo una velocità massima di 215,8 km/h. La C-Type ha raggiunto la quotazione massima nel 2015 toccando i 13,2 milioni di dollari per poi scendere nel 2016 a 8,2 milioni e nel 2017 a 5,3.

ROLLS-ROYCE 40/50 HP SILVER GHOST TORPÉDO PHAETON, 1914 (Gooding & Co.)
Stima d’asta ($) – 2.700.000 – 3.500.000
Quotazione elevatissima per una Silver Ghost ma la storia di questo esemplare è sorprendente, come il restauro a cui è stata sottoposta. Telaio e carrozzeria furono separati negli anni ’30 a seguito di un incidente. Nel 2009 la 67RB fu acquistata da un nuovo proprietario con la speranza di ritrovare la carrozzeria Kellner originale. Cosa che avvenne nel 2012. Tornata nella sua configurazione ha vinto la Classe a Pebble Beach ed è anche stata nominata per il Best of Show. Nel 2019 al Concorso d’Eleganza di Villa d’Este si è aggiudicata il riconoscimento di Rolls-Royce più elegante.

FERRARI ENZO, 2003 (RM Sotheby’s)
Stima d’asta ($) - 2.750.000 – 3.000.000
Una delle 399 costruite e probabilmente una delle meno utilizzate: dal 2003 ha percorso soltanto 2700 chilometri. Oltretutto, per tutto questo tempo ha vissuto “coccolata” nella prestigiosa collezione Lingenfelter. La quotazione è in linea con i valori di mercato attuali.

LAMBORGHINI LP 770-4 CENTENARIO ROADSTER, 2017 (Gooding & Co.)
Stima d’asta ($) – 2.000.000 – 2.500.000
Costruita per celebrare il centenario della nascita di Ferruccio Lamborghini è stata realizzata in soli 20 esemplari. Questa in particolare è la n°1. Carrozzeria monoscocca in fibra di carbonio, motore V-12 da 6,5 litri aspirato, 759 cavalli a 8500 giri/min, copre i 0-100 km/h in soli 2,9 secondi. La velocità massima è di 354 km/h. Poco più di mille i chilometri percorsi.

FERRARI 330 GTS, 1967 (Bonhams)
Stima d’asta ($) – 1.800.000 – 2.200.000
Solo cento esemplari per quella che quando fu presentata venne giudicata la migliore decappottabile in commercio. Ordinata nuova da Luigi Chinetti per il mercato americano era stata dipinta originariamente in Grigio Fumo per poi essere ridipinta in Oro Chiaro.

BUGATTI TYPE 57 CABRIOLET D'IETEREN, 1938 (RM Sotheby’s)
Stima d’asta ($) – 1.500.000 – 2.000.000
L’unico esemplare a tre posti delle 630 Type 57 costruite, realizzato dalla Carrozzeria belga D’Ieteren, ancora oggi esistente (è proprietaria anche dell’azienda Moleskine). È dotata di numerosi componenti originali, inclusi motore, telaio e carrozzeria e con una storia documentata. Venduta a un collezionista americano nel dicembre del 1956, ha poi avuto altri tre proprietari. Tra questi il famoso pittore francese André Derain che la acquistò nel 1952. Monta un motore otto cilindri di 3.257cc con doppio albero a camme in testa e una potenza di 135Cv.

DUESENBERG MODEL J CONVERTIBLE COUPÉ MURPHY, 1930 (RM Sotheby’s)
Stima d’asta ($) – 1.400.000 – 1.800.000
Una delle 25 convertibili Murphy costruite, venduta nuova a Jake "the Barber" Factor in California, fratellastro del magnate dei cosmetici Max Factor, e autore di numerose truffe a danno di banche, casinò e ricchi dell’epoca. Una rarità ancora in buone condizioni di originalità.

RENAULT TYPE AI 35/45HP VANDERBILT RACER, 1907 (Bonhams)
Stima d’asta ($) – Non comunicata
La quotazione viene rivelata solo su richiesta, indice di una stima piuttosto alta per una della più importanti vetture della sua epoca, commissionata da Willie K Vanderbilt (membro della famiglia più ricca d’America fino alla metà del XX secolo) per gareggiare nelle corse statunitensi. Una delle quattro vetture di questo tipo sopravvissute in Usa che il catalogo RM Sotheby’s definisce in condizioni di “originalità e provenienza impeccabili”.

Condividi
COMMENTI