Auto / News
22 July 2015 | di Redazione Ruoteclassiche

Brian Johnson “gira” con la Scuderia del Portello

Parli di Alfa Romeo e scopri l’animo rockettaro di insospettabili alfisti. Tutto nasce dalla richiesta di “aiuto” alla Scuderia del Portello da parte di Brian Johnson, frontman degli AC/DC e grande appassionato di auto storiche. Lo scopo: girare una puntata del suo programma Cars That Rock with Brian Johnson (viene trasmesso su Discovery Channel, il canale satellitare di proprietà della BBC) proprio sulla casa del Biscione.

Richiesta accolta, ovviamente. Favorita però da un fatto inaspettato: la passione di Marco Cajani (direttore sportivo del club ufficiale del Biscione) per la musica rock e per la chitarra (è chitarrista dilettante) oltre che grande fan degli AC/DC. Il tutto a condizione che qualche minuto della puntata fosse girato a Seregno, dove ha sede la Scuderia del Portello. E, dall’altra parte, che nessuno sapesse di queste riprese, fino a quando non si sarebbe concluso il concerto italiano della band (si è poi tenuto all’Autodromo di Imola lo scorso 9 luglio dove hanno assistito 92.000 spettatori).

E’ successo così che BJ, le cui origini sono italiane (la mamma è di Frascati) è stato assecondato e accompagnato da Seregno ad Arese, da Balocco fino a Modena, organizzando la scaletta dell’intero programma e mettendo a disposizione della troupe le preziose Alfa Romeo d’epoca dei propri soci. Tra questi Arturo Merzario, presidente onorario del Portello e due volte Campione del Mondo prototipi con l’Alfa Romeo. Il “cowboy di Civenna” si è prestato volentieri a raccontare qualche suo prezioso aneddoto davanti alle telecamere inglesi, oltre che accompagnare BJ per le strade di Seregno con il prototipo Alfa Romeo 33 Periscopica.

Cars That Rock with Brian Johnson è ora live su Discovery Channel in Gran Bretagna. In totale, una settimana di riprese e più di 100 ore di filmato girato, per realizzare 48 minuti di un programma di pura passione. Tra un anno, Cars That Rock with Brian Johnson andrà in onda in tutto il mondo, Milano (e Seregno) compresa.

Condividi
COMMENTI