Aste
24 June 2020 | di Gilberto Milano

Catawiki celebra il compleanno Alfa Romeo

Cosa c’è di meglio per un appassionato che regalarsi un modello nel giorno del compleanno del proprio marchio preferito? È quanto hanno pensato ai vertici di Catawiki, nota piattaforma di vendite online, che proprio per oggi ha deciso di avviare una vendita celebrativa con alcune delle auto che hanno fatto la storia dell’Alfa Romeo.

Il 24 giugno di 110 anni fa nasceva infatti a Milano l’Anonima Lombarda Fabbrica Automobili (A.L.F.A.), azienda che otto anni dopo diventerà quello che probabilmente è oggi il marchio con il più alto numero di collezionisti e di appassionati in tutto il mondo. Diventare “Alfisti” non è complicato: non occorrono grandi cifre e l’offerta di modelli collezionabili sul mercato è davvero accessibile a tutte le tasche (il listino di Ruoteclassiche contempla vetture da collezione da 13 milioni a 1500 euro). Ed è proprio partendo da questo presupposto che Catawiki propone una ventina di modelli rappresentativi della produzione dagli Anni ’60 agli Anni ’90 con valori stimati tra i 142.500 euro e i 5.000 euro.

L’ultima parola a voi. L’asta si concluderà venerdì tre luglio, ma alcune chiusure sono più ravvicinate, e ogni vettura sarà assegnata al miglior offerente, sempre che l’offerta sia superiore al prezzo di riserva (o valore minimo) stabilito dal venditore. A tale proposito una valutazione la offre la stima degli esperti Catawiki: “Noi lavoriamo molto sulla qualità della presentazione di ogni vettura fornendo descrizioni minuziose e un numero minimo di 30 immagini” ha detto a Ruoteclassiche Luca Gazzaretti, Car Specialist della Casa d’aste, “Ci sono degli esperti che analizzano i lotti uno per uno, in modo da fare da garanti sia per il venditore sia per il potenziale compratore. L’ultima parola poi spetta all’acquirente che, una volta ricevuta la vettura, può respingerla al mittente se non corrisponde alla descrizione scritta”.

La reginetta dell’asta. Nella top ten dei modelli in vendita il posto più alto è riservato a una Giulietta Sprint Speciale 1.3 del 1962 definita in condizioni da concorso, appartenuta ad un noto alfista francese che negli anni '80 e '90 la fece gareggiare nei più famosi circuiti europei. Un esemplare restaurato nel 2015 dallo specialista Philipe Sadrine e certificata da Mario Fazio, del Centro Documentazione Automobilismo Storico Alfa Romeo. La vettura è a Barcellona e gli esperti Catawiki l’hanno stimata tra i 126.500 e i 142.500 euro.

Le rarità. Dietro di lei si posizione per prestigio e per valore commerciale una 2600 Touring del 1963 con registrazione belga, restaurata nel 2017 e valutata dagli esperti Catawiki tra i 114.000 e i 126.000 euro.
Al terzo posto figura una delle più controverse vetture con il marchio del Biscione sul cofano: una RZ Zagato del 1995, non apprezzata stilisticamente da tutti gli appassionati Alfa Romeo ma sicuramente rara, visto che è stata costruita in sole 278 unità. Sarà anche criticata da alcuni ma la sua valutazione oggi è di 103.000 – 113.500 euro, ben più alta della sorella maggiore SZ (77.000-85.000 euro) presente anch’essa nell’asta Alfa Romeo.

Le Montreal. Altre rarità in vendita sono due Montreal, rispettivamente del 1971 (92.000-102.000 euro) e del 1972 (90.500-100.000 euro), la prima attualmente parcheggiata nei Paesi Bassi ma con registrazione svedese, meno di 24.000 Km percorsi, giudicata in ottime condizioni; l’altra disponibile in Italia, anch’essa in ottime condizioni e con 48.300 km di percorrenza.

Per tutte le tasche. L’offerta di Catawiki spazia comunque in tutte le fasce di prezzo e di età, con in evidenza una 2600 Sprint Bertone del 1964, disponibile in Italia, 33.475 km percorsi, giudicata in ottime condizioni e stimata tra i 55.000 e i 65.000 euro. Da segnalare anche una Giulia GTV 2000 del 1971 con visibili segni di usura (32.000-35.600 euro) e una 2000 GT Veloce del 1975 preparata per le gare storiche e in ottime condizioni (38.000-42.000); una Sprint Veloce 1.5 del 1981 in condizioni da concorso (18.200-20.200); e una GT Junior Scalino del 1969 con registrazione italiana e in ottime condizioni (36.500-41.000 euro).

Youngtimer che passione! Per diventare subito alfisti senza impegnarsi troppo economicamente l’offerta varia tra una Alfetta GTV 2.0 del 1980 (15.400-17.000 euro); una Alfa Sud Sprint 1500 Veloce del 1981 in buone condizioni (14.000-15.000 euro); una Alfetta 2000 Li America del 1981, italiana, costruita in soli 1307 esemplari, originalissima (7.000-8.000 euro) e una 33 Red del 1989 in ottime condizioni ma con registrazione spagnola: una serie limitata completamente originale (4.000-5.000 euro). Tulle le offerte sono visibili sul sito alla voce Alfa Romeo.

Condividi
COMMENTI