Eventi
29 agosto 2018 | di Dario Tonani

“Cofani aperti” e “Street Show”, weekend motoristico a Milano e dintorni

Weekend del 15-16 settembre: Milano e i suoi dintorni diventano, per due giorni, terra di motori e di heritage di qualità. Chi fosse nei dintorni, magari per un'uscita tra shopping e una scampagnata fuoriporta, avrà modo di fare una capatina al Museo Storico Alfa Romeo di Arese, per la classica rassegna "Cofani aperti", giunta ormai alla sua terza edizione.

Guardarci dentro. Era infatti il 2016, quando per celebrare il suo quarantesimo compleanno, il Museo decise di creare tra le sue mura un evento dedicato agli appassionati del Biscione (qui l'edizione 2017). L'idea, geniale nella sua semplicità, era quello di far ammirare i propri gioielli in modo diverso dal solito, aprendo cofani e portiere e permettendo così al pubblico di scrutare là dove la classica forma dell'esposizione statica di solito non consente di andare.

Quasi nude. Morale, un successo davvero notevole. Soprattutto per esemplari la cui "apertura" è già di per sé molto coreografica: pensiamo, per esempio, a prototipi come la Carabo e la Caimano, o ai cofani imponenti delle Tipo 33, alle carrozzerie removibili della 155 DTM o dell'incredibile 164 ProCar. Solo per menzionare i casi che destano più fascino tra il pubblico.

E domenica a Milano... Il weekend però non può terminare il sabato, o quantomeno fermarsi ad Arese: la domenica è infatti in programma, in Corso Buenos Aires, nel cuore dello shopping milanese, la prima edizione di "Street Show": una "dodici ore" (dalle 9 alle 21) che vedrà coinvolte tutte le testate motoristiche della nostra casa editrice, ognuna con la propria porzione di miglio (tanto è lunga la via dello shopping più lunga d'Europa): Quattroruote, Ruoteclassiche, Dueruote, X Off Road, TopGear, Tuttotrasporti e Youngtimer.

La passione a sette facce. A caratterizzare l'Heritage Zone di pertinenza di Ruoteclassiche sarà il Concorso di Originalità e Restauro dedicato ai club e promosso da Eni. Sette le categorie previste, per un totale di 21 auto in lizza: "Anteguerra", "Fuoriserie", "Sportive", "Scoperte", "Giardinette", "Utilitarie" e "Youngtimer". Un'occasione imperdibile non solo per Milano per poter osservare da vicino le opere dei grandi carrozzieri (coupé, spider e cabriolet che hanno fatto la storia del design non solo italiano), senza dimenticare le utilitarie che hanno contribuito a motorizzare il Paese tra gli Anni 50 e gli Anni 60 e le cosiddette "ventennali" a cui si rivolge il nostro ultimo giornale.

Non solo motori. Lungo tutto corso Buenos Aires ci saranno anche musica, spettacolo, perfomance di vario tipo, nonché spazi istituzionali di Aci Storico e Asi, oltre a Ma-Fra che si occuperà della cura delle vetture esposte. Veniteci a trovare.

Condividi
COMMENTI