Coppa d’Oro delle Dolomiti ai nastri di partenza - Ruoteclassiche
Regolarità
07 July 2022 | di Gaetano Derosa

Coppa d’Oro delle Dolomiti ai nastri di partenza

Al via il 14 luglio da Cortina la Coppa d’Oro delle Dolomiti. Settanta gli equipaggi nella gara di regolarità. Anche quest’anno gli iscritti potranno partecipare al Concorso di Eleganza.

L’edizione 2022 dellaCoppa d’Oro delle Dolomiti, terzo appuntamento del calendario delCampionato Italiano Grandi Eventi, è prevista dal 14 al 17 luglio. La gara di regolarità, organizzata dall’Automobile Club di Bellunoe dall’Automobile Club d’Italia, con la collaborazione delClub Aci StoricoeAci Sport, si svolgerà nello straordinario scenario delle Dolomiti, riconosciute Patrimonio dell’Umanità Unesco, con un parterre composto da70 equipaggiprovenienti da dieci nazioni tra cui Belgio, Germania, Grecia, Inghilterra, Olanda fino al Giappone.

Tanti top driver. Tra gli iscritti figurano dieci top driver, tra cui Gianmario Fontanella e Annamaria Covelli, che attualmente detengono la leadership del Campionato Italiano Grandi Eventi, con solo 16 punti di vantaggio nei confronti diFrancescoe Giuseppe Di Pietra, preannunciando così un duello sul filo del secondo per il primato della classifica tricolore. Altrettanto interessanti le vetture che animeranno la competizione, con modelli anteguerra come le quattroLancia Lambda,tra le quali figura una VIII Seriee unaSpider Casaroentrambe del 1929, leBugatti 37 A del 1927 e la 51 Grand-Prix del 1932, l’Alfa Romeo 6C 1750 GS del 1932 e la Bmw 328 Roadsterdel 1937. Anche in questa edizione è previsto ilTributo Coppa d’Oro delle Dolomiti, con la presenza diFabio Vergaminiin equipaggio conAnna Maria Fabrizi (su Ferrari 488 GTB), vincitori di svariati tributi tra cui quello della Targa Florio.

Tappe impegnative. Giovedì 14 si comincia con le verifiche tecniche e sportive di rito, il consueto briefing e la cena di benvenuto alGrand Hotel Savoia di Cortina. Venerdì motori accesi per affrontare la prima tappa, con un percorso che parte dalla Perla delle Dolomiti per scalare subito ilPasso Giau, la Val Fiorentina, l’immancabile passaggio a Belluno, in piazza dei Martiri, proseguendo verso la salita del Nevegal, Ospitale di Cadore e Pieve di Cadore per poi rientrare a Cortina.La seconda frazione si terrà nell’Alto Adige, toccando cinque passi (Falzarego, Campolongo, Furcia, Zovo e Sant’Antonio), per poi raggiungere Misurina e rientrare nel quartier generale al Grand Hotel Savoia.

La sfilata delle bellezze. Nella mattinata di domenica 17 luglio, nelle ore che precedono la cerimonia di premiazione, prevista inpiazza di Bonaa partire dalle 11.30, i partecipanti potranno assistere al Tour dei Sestieri, un evento competitivo per ammirare le bellezze che fanno da cornice a Cortina. Allo stesso tempo si terrà la terza edizione delConcorso di Eleganzadella Coppa d’Oro delle Dolomiti: una giuria di esperti valuterà le auto che verranno premiate in occasione della cerimonia finale.

Condividi

Bacheca

COMMENTI