Auto
13 June 2019 | di Alfredo Albertini

L’International Comfort press test drive di Citroën

Per il centenario Citroën ha organizzato a Parigi un test drive riservato alla stampa specializzata internazionale. Ecco le prime impressioni di Ruoteclassiche al volante dei grandi classici del "doubole chevron"

Cent'anni non sono un compleanno qualunque, nemmeno per una fabbrica di automobili. Citroën lo sa bene e sta facendo le cose in grande. In attesa del party al Castello del Valentino, in occasione della quinta edizione del Salone dell'Auto di Torino, e del raduno internazionale di Parigi (leggi qui il programma di iniziative della Casa per il centenario), i giornalisti dell'auto di tutto il mondo hanno raggiunto oggi Parigi per l'International Comfort Press Test Drive.

Ma di cosa si tratta? Di un invito a guidare, a Parigi e dintorni, le vetture più rappresentative del "double chevron" costruite a cavallo degli anni 30 e 80. Icone senza tempo come la Traction Avant, la DS e la 2 CV - frutto del genio di André Lefebvre e Flaminio Bertoni -, ma anche vetture più moderne e passate ugualmente alla storia, come la GS e la GSA.

En souplesse. Impossibile non stupirsi della modernità della Traction Avant, che già nel 1934 - quando ancora le auto erano del tutto simili a carrozze col motore - poteva vantare innovazioni tecnologiche come la scocca portante e la trazione anteriore. Salire a bordo della DS, poi, è sempre un incanto: ci si sente sospesi come su un tappeto volante. E ci s'innamora, chilometro dopo chilometro, delle sospensioni idropneumatiche e delle poltrone, che - letteralmente - coccolano guidatore e passeggeri.

Domani a Javel, dove tutto ebbe inizio. Altra storia la sportiva e originalissima SM, che al confort delle idropneumatiche unisce le brillantissime prestazioni del V6 Maserati: comoda e velocissima ieri come oggi. Stiamo attraversato così in una giornata un lungo periodo della storia dell'automobile, che si è concluso con una prova delle nuovissime Cactus e C5 Aircross. Domani è previsto un raduno di cento Citroen d'epoca nei pressi del famoso ex stabilimento del "double chevron" a Javel, da qualche anno trasformato in un grande parco intitolato proprio al fondatore, André Citroen.

TAGS citroën
Condividi
COMMENTI