Orologi
13 January 2020 | di Cesare Emanuele Scanzi

Omega Speedmaster Moonwatch Calibro 321 acciaio “Ed White”

Il 21 luglio ’19 Omega ha celebrato 50 anni dello sbarco sulla luna con uno Speedmaster Moonwatch in platino. Ecco la versione in dotato della riedizione del movimento indossato da Aldrin e Armstrong.

Ai primi di gennaio 2019 Omega ha annunciato il ripristino della produzione dello storico calibro 321, il movimento cronografico “con ruota a colonne” utilizzato sullo Speedmaster sceso sulla luna. Questo iconico cronografo è stato introdotto sul mercato nel ’57 e, a partire dai primi Anni 60, indossato dai piloti della Nasa nelle missioni spaziali. Queste sono culminate il 21 luglio 1969 quando Neil Armstrong e Buzz Aldrin sono scesi per la prima volta sul suolo del nostro satellite. Avevano al polso un Omega Speedmaster, che da allora è diventato il “Moonwatch".

Celebrativo. L’anno scorso, nel giorno del cinquantenario, Omega ha lanciato una sfarzosa versione celebrativa in platino, equipaggiata con il calibro 321, una riedizione del modello della missione Apollo 11. Il movimento è stato ricreato a partire dallo stesso calibro dell’esemplare utilizzato da Gene Cernan durante la missione Apollo 17 del ’72 (l’ultima che ha portato esseri umani sulla luna). Dopo la preziosa edizione celebrativa in oro e platino, Omega annuncia lo Speedmaster Moonwatch 321 in versione con cassa in acciaio.

Spaziale. Questo modello, denominato “Ed White”, si ispira al famoso esemplare della referenza ST 105.003 del 1965, indossato da Edward White durante la missione Gemini 4, quella della prima passeggiata spaziale (all’epoca non era ancora “certificato” per i viaggi nello spazio). La cassa ha un diametro di 39,7 mm e si caratterizza per anse particolarmente dritte. La carrure presenta corona a estrazione per ricarica del movimento e rimessa dell’ora mentre la lunetta, in ceramica nera e con la classica scala tachimetrica, è equipaggiata con numeri bianchi smaltati. Il quadrante nero opaco (con vetro in zaffiro) presenta indici a bastone con un rivestimento in superluminova beige che crea un affascinante effetto vintage. Sono visualizzate ore, minuti e secondi cronografici centrali (con classica lancetta a freccia sulla punta). Sui piccoli contatori lo Speedmaster 321 “Ed White“ in acciaio riporta le informazioni cronografiche: contaminuti alle 3, conta ore alle 6 (secondi continui alle 9).

Edizione non limitata. Gli appassionati di questo modello noteranno che manca l’indicazione “Professional” aggiunta a partire dal 1964. Al suo interno è equipaggiato con il calibro 321, meccanico a carica manuale, 28.800 alternanze l’ora, 55 ore di riserva di carica e ruota a colonne. Ogni movimento viene assemblato da un singolo tecnico; forse è un po’ meno preciso del movimento attuale ma è certamente carico di fascino. L’Omega Speedmaster 321 acciaio “Ed White” è corredato da bracciale in acciaio. Prezzo: 13.400€. (edizione non limitata)

Condividi
COMMENTI