Eventi
20 October 2020 | di Giancarlo Gnepo Kla

Padova Auto e Moto d’Epoca, tutto pronto!

Manca pochissimo all’apertura di Auto Moto d’Epoca 2020. L’edizione di quest’anno è stata in bilico fino all’ultimo, siamo rimasti col fiato sospeso fino a che l’ultimo DPCM ha confermato il regolare svolgersi delle fiere a carattere nazionale ed internazionale, nel rispetto delle norme sanitarie. Appuntamento a Padova, dal 22 al 25 ottobre.

Auto e Moto d’Epoca 2020 sarà un salone emozionante, tre le mostre in programma: si inizia con le fuoriserie italiane, poi si passa alle due ruote con le moto che hanno segnato la storia delle competizioni. Non mancheranno poi le Porsche leggendarie che hanno trionfato nelle gare endurance, da Daytona a Le Mans.

Il trionfo delle fuoriserie. La tecnica e lo stile italiano del dopoguerra rivivono ne “L’ordinario diventa straordinario”, la mostra organizzata insieme ad Aci Storico (Padiglione 3) riunisce 10 modelli unici: prototipi da record e fuoriserie che raccontano il trionfo del genio italiano. Tra queste, la Bisiluro Tarf di Piero Taruffi, la Nibbio del Conte Lurani e la Lancia D46 che Nuvolari guidò in corsa senza volante... Ci sono poi tre vetture del Museo Nicolis: la Zanussi 1100 Sport, la Fiat 500 Sport Spider Colli e la 1100E Carrozzeria Castagna. Automobili la cui bellezza e le soluzioni tecniche di prim’ordine testimoniano il fermento e lo sviluppo del nostro Paese nel dopoguerra.

Come Davide e Golia. “L’uomo che ha sconfitto i giganti” è l’esposizione dei 20 modelli a due ruote che hanno segnato la storia delle competizioni motociclistiche provenienti dalla collezione “Moto dei Miti” di Genesio Bevilacqua. La mostra celebra la storia della mitica Althea Racing, team privato in grado di tener testa alle grandi squadre ufficiali: una realtà capace di laurearsi cinque volte Campione del Mondo nelle categorie Superbike e Superstock.

Le leggendarie Porsche. L’epopea agonistica Porsche verrà raccontata con le vetture che hanno sancito l’ascesa della Casa di Zuffenhausen nel motorsport. I prototipi presenti a Padova celebrano 30 anni di Porsche a Le Mans, culminati con la storica vittoria del 1970 con le 917 protagoniste di una tripletta indimenticabile.

Tra passato e futuro. Auto e Moto d’Epoca sarà poi l’occasione per celebrare molti altri anniversari: dai 110 anni di Alfa Romeo agli 85 del marchio Jaguar. Tra le ricorrenze, anche i 60 della Lancia Flavia e i 50 della Range Rover, solo per citarne alcuni… Ma a Padova si guarda anche al futuro e tra le importanti novità c’è Mercedes-Benz, che sceglie la kermesse padovana per l’anteprima europea della nuova W223: ultima generazione dell’ammiraglia per antonomasia, la Classe S. Bentley esporrà invece il possente e lussuosissimo SUV Bentayga. Sul fronte due ruote, BMW presenta la R 18, top cruiser per eccellenza che celebra la lunga tradizione motociclistica BMW.

Non solo auto. Fulcro della manifestazione è come sempre il mercato delle auto. Dealer e privati proporranno classiche, youngtimer e instant classic. Modelli che hanno rivoluzionato il mondo dell’auto e che continuano a farci sognare. A Padova si fondono storia, innovazione e cultura nel nome di un amore comune: il motorismo. Oltre ai veicoli, come di consueto ci sarà ampio spazio per i ricambi e l’automobilia che troveranno posto in un intero padiglione. Con loro anche gli stand dedicati al modellismo, agli artigiani del restauro e all’oggettistica da collezione.

Presenti! Ruoteclassiche non poteva mancare all'appello e nel Padiglione 4 presenteremo il corso gratuito “il Fai da te del collezionista”. Dal 22 al 25 ottobre, gli esperti della MaFra illustreranno le tecniche migliori per tenere carrozzeria e interni delle nostre auto in forma smagliante. Le dimostrazioni sono riservate ai dieci lettori che si iscriveranno per primiinviando una mail aeventi@ruoteclassiche.it. Per partecipare, allegate i vostri dati (nome, cognome, recapito telefonico e indirizzo mail) e indicate il giorno e l’orario preferiti.Rinnoviamo anche l'invito per "Raduno Italiano", l'evento dedicato alle auto italiane che si terrà sabato 24. Per le iscrizioni potete far fede alla mail indicata qui sopra, specificando nell'oggetto "raduno italiano" inserendo nella mail i vostri dati e quelli relativi alla vostra auto (marca, modello, versione, anno, targa) e una fotografia della vettura.

Una grande occasione. Si parte dunque giovedì, Auto e Moto d’Epoca oggi più che mai incarna il coraggio di tutti gli esponenti del settore e i sogni degli appassionati. L'organizzatore Mario Carlo Baccaglini: “Un’edizione così non era scontata quest’anno” e prosegue: “Ma è proprio questa la magia di Auto e Moto d’Epoca, con perseveranza e determinazione non ci sono risultati impossibili”. La fiera di quest’anno è uno spazio privilegiato dove incontrarsi e annunciare nuovi raduni e programmi. Dopo l’isolamento e la sospensione di tante attività, ritrovarsi a Padova, acquista un significato in più: vivere una passione comune è possibile, anche in tempi difficili.

Condividi
COMMENTI