Aste
21 giugno 2018 | di Gilberto Milano

RM Sotheby’s, all’incanto l’auto di un Santo

Dopo la vendita della Lamborghini Huracan di papa Francesco RM Sotheby’s si ributta sulle auto dei papi proponendo la Ford Escort di Papa Giovanni Paolo II

Dimenticate la Lamborghini Huracan di Papa Francesco venduta lo scorso 12 maggio a Montecarlo per 810.000 euro, oltretutto mai guidata dal Santo Padre: si è trattato di una iniziativa di beneficienza promossa dalla Lamborghini e sostenuta dal Papa. Iniziativa conclusa con grande successo mediatico (ne hanno parlato i giornali e i siti di tutto il mondo) ed economico, che ha portato a raccogliere una cifra consistente andata ben oltre ogni più rosea aspettativa.

La Ford del papa. Quella che invece RM Sotheby’s si appresta a vendere il prossimo 30 agosto ad Auburn Fall, nell’Indiana (Usa) è sempre un’auto papale, ma questa volta è davvero appartenuta ed è stata guidata da uno dei papi più amati della storia della chiesa: Giovanni Paolo II. Già è raro aver la possibilità di poter acquistare vetture guidate da un Papa, ma questa vettura lo è ancora di più dato che è appartenuta a un capo della Chiesa che nel 2014 è stato proclamato "Santo".La vettura è la Ford Escort 1100 GL del 1976 che Giovanni Paolo II ha acquistato quando era ancora cardinale, due anni prima di essere eletto Papa (1978). E che ha guidato nella Città del Vaticano fino al 1981 quando, a seguito dell’attentato subito in piazza San Pietro, non ha più potuto spostarsi da solo per ragioni di sicurezza.

Fuori mercato. Nel 1996 Giovanni Paolo II decise di venderla all’asta e distribuire il ricavato in beneficienza. Riuscì a raccogliere 17.700.000 lire dell’epoca, pari a 106.000 dollari. La stessa vettura fu rivenduta all’asta nel 2005 con Giovanni Paolo II ormai malato ma ancora vivo (morirà nell’aprile 2005) e raccolse 530.000 euro (690.000 dollari), una cifra stratosferica per una Ford Escort. Oggi, a distanza di 18 anni dalla scomparsa di Papa Giovanni Paolo II, il valore della vettura si è molto ridimensionato tanto che RM Sotheby’s la stima tra i 150.000 e i 300.000 dollari.

Senza prezzo di riserva. Pare che sia una tendenza tipica dei cimeli papali per i quali la domanda è più alta quando appartengono a un Papa vivente. Il fatto però che nel frattempo Giovanni Paolo II sia stato riconosciuto Santo potrebbe moltiplicarne il valore. La vettura è offerta senza prezzo di riserva. Al momento non esistono altre notizie sullo stato dell'auto: RM Sotheby’s non ha ancora pubblicato la scheda relativa a questo lotto.

Condividi
COMMENTI