Aste / Auto / News / Personaggi
03 May 2015 | di Redazione Ruoteclassiche

Stirling Moss vende la sua Porsche RS-61

Il prossimo 26 giugno, durante il Goodwood Festival of Speed, andrà all’asta da Bonhams una rara Porsche RS-61 del 1961. La particolarità deriva soprattutto dal suo illustre proprietario: Sir Stirling Moss, leggenda del motorismo sportivo britannico.

L’asso inglese ha definito questo modello magnificamente bilanciato e semplicemente tagliato su misura per gare come la massacrante Targa Florio. Io stesso, la mattina della gara di quell’edizione del 1961 pensai di avere la macchina ideale”. Poi, però, la vettura n.136, guidata da Moss e Graham Hill, fu costretta al ritiro.

Stirling Moss ricorda quell’edizione: “Io e Graham fummo definiti da subito i vincitori morali della corsa. Fu un’attribuzione infausta perché, normalmente, chi veniva dichiarato vincitore prima dell’inizio della corsa non sarebbe arrivato al traguardo! La nostra macchina era perfetta per quel tipo di percorso, non avremmo potuto desiderare niente di meglio per quel tracciato. Sono rimasto in testa per i primi 4 giri. Consegnai la RS-61 a Graham con 30 secondi di vantaggio sul secondo. Dopo due giorni ripresi la guida con 76 secondi di ritardo rispetto a una Ferrari ma trasformai il gap in un vantaggio di 65 secondi. Durante l’ultimo giro stavo guidando al massimo, avevo in pugno la vittoria e il giro record ma a 8 chilometri dal traguardo la trasmissione cedette e dovetti ritirarmi”.

Moss e Hill furono nuovamente alla guida di una Porsche RS-61 alla successiva Mille Chilometri del Nurburgring. I due piloti inglesi guadagnarono la testa della corsa già al secondo giro ma dovettero soccombere e cedere la vittoria alle più potenti, veloci e affidabili Ferrari.

L’RS-61 fa parte della stirpe delle piccole barchette della famiglia RS (Renn Sport) nate nel 1953 con la 550 ed equipaggiate con il piccolo 4 cilindri boxer in uso sulla 356 ma portato al suo massimo sviluppo per le corse. Questo modello segue l’evoluzione della serie, iniziata con la 550 da 1,5 litri e proseguita con la 718 RSK e RS60. La RS-61 portava in gioco nel campionato Mondiale Marche l’ultimo risultato dell’esperienza ingegneristica Porsche, concretizzatasi in una nuova unità 2 litri.

L’esemplare in vendita da Bonhams fu venduto nuovo nel 1961 a Bob Holbert, considerato allora il migliore specialista Porsche sui circuiti americani. Questi la iscrisse alle gare del campionato nazionale Sports Car Club of America sui circuiti della East Coast, inclusa la Daytona National. Successivamente la vendette al pilota Tom Payne, che continuò a  farla correre con buoni risultati. Il terzo proprietario, Millard Ripley, ottenne con lei 13 vittorie e 20 podi.

Nel 1963 la RS-61 concluse la sua carriera agonistica. Ritenuta da sempre un prezioso cimelio, è sempre stata conservata con rispetto e attenzione ed è giunta ai giorni nostri in condizioni perfette di conservazione. Stirling Moss la acquistò qualche anno fa in America. Oggi viene stimata tra i 2.230.000 e i 2.675.000 euro.

Alvise-Marco Seno

Condividi
COMMENTI