cinema

News
10 settembre 2018

Quarant'anni di "Driver l'imprendibile"

Compie quarant'anni il road movie "The Driver" (uscito nelle sale italiane con il titolo di "Driver l'imprendibile"), diretto nel 1978 da Walter Hill. Velocità, opposizione alle regole e niente nomi: i personaggi si presentano da soli, parlando, agendo e soprattutto guidando... un po' sopra le righe. Professione pericolosa. Driver è un autentico asso del volante al servizio di una banda di criminali, che utilizza il suo talento alla guida per sfuggire alla polizia dopo un reato (con la complicità di una ragazza incontrata per caso, la Giocatrice). A inseguirlo è il Detective, che non è mai riuscito a "beccarlo" pur provandoci in tutti i modi. Immedesimazione massima. Prima dell’uscita nelle sale il lancio pubblicitario è martellante: oltre ai manifesti firmati dall'illustratore Ermanno Iaia, non mancano per gli spettatori le battute sulle nuove tecniche di ripresa: “Sarai TU al volante della macchina - Sarai TU a premere l'acceleratore". Si punta soprattutto sull'aspetto adrenalinico della pellicola, che presenta a iosa corse e...
Elisa Latella
Personaggi
07 settembre 2018

Burt Reynolds, un sex symbol tutto auto e baffi

Vero e proprio sex symbol del grande schermo, Burt Reynolds si è spento ieri all'età di 82 anni in un ospedale della Florida, dov'era stato ricoverato in seguito a una crisi cardiaca. Ripercorriamone brevemente la carriera cinematografica con una carrellata delle auto protagoniste dei suoi film più celebri. La star venuta dai campi di football. La sua fu una vita piena, hollywoodiana nel senso più classico, densa di eventi burrascosi e decisioni anche avventate: durante la sua carriera interpreta ruoli quasi sempre d’azione. Lui, che viene dal football americano, promettente halfback negli anni del campus alla Florida State University, si ritrova a fare l’attore a causa di un incidente d'auto che ne compromette la carriera sportiva. Ma anche perché ha il physique du rôle dell’action man, che tanto funziona anche al maschile nello star system americano (i suoi famosi baffi che contribuiranno a renderlo un sex symbol arriveranno molto più tardi). Come molti colleghi fa i primi passi sul piccolo...
Dario Tonani
Auto
28 agosto 2018

"Bullitt", cinquant'anni di un cult intramontabile

È trascorso mezzo secolo dall'uscita nelle sale della pellicola cult per gli appassionati di motori e folli inseguimenti (negli Usa, la première fu il 17 ottobre 1968, mentre in Italia il film arrivò solo nell'aprile dell'anno dopo): "Bullitt", 109 minuti di sgommate, accelerazioni e sequenze mozzafiato, firmati dalla regia di Peter Yates, tratta dal romanzo "Mute Witness" di Robert Fish. Star spericolata al volante. Vincitrice del Premio Oscar per il montaggio (nomination per la colonna sonora) e di una quantità di altri premi, la pellicola è ricordata ancora oggi per quella Ford Mustang GT, guidata - senza controfigura - da quell'icona di Hollywood, grande appassionato di due e quattro ruote, che risponde al nome di Steve McQueen, interprete del protagonista Frank Bullitt, tenente della Squadra Omicidi di San Francisco, incaricato di controllare un pericoloso mafioso, Ross, e alle prese con cadaveri, colpi di scena, e ovviamente, adrenaliniche corse in auto. Le riprese esterne sono girate tutte nella città californiana, location...
Elisa Latella
Eventi
29 giugno 2018

Cinema in Centro, a Sassari protagoniste le auto dei film

Elisa Latella