mauto

News
10 settembre 2018

Italo e Mauto, partnership culturale ad alta velocità

Italo e Mauto stringono una partnership ad alta velocità. Obiettivo: offrire a chi è in possesso di un biglietto Italo l'ingresso a prezzo ridotto al Museo Nazionale dell'Automobile di Torino. Unico requisito è che il documento di viaggio con origine o destinazione il capoluogo piemontese sia antecedente/successivo al massimo di 7 giorni rispetto alla visita nella struttura museale. Il museo dell'Automobile, eccellenza italiana (e non solo). Un'occasione agevolata messa a punto da Italo per permettere a suoi passeggeri di visitare un'eccellenza della città, realtà riconosciuta a livello internazionale, che vanta una collezione di vetture d’epoca unica al mondo: oltre 200 vetture originali di un'ottantina di marchi, esposte in un allestimento che suscita coinvolgimento ed emozione non solo nell'appassionato di motori. Ricordiamo infatti che il Mauto offre una serie di attività e servizi pensati per le varie tipologie di visitatori, dai laboratori didattici ai simulatori semiprofessionali, a disposizione di chi vuole provare l'esperienza di guidare una monoposto di Formula 1 su...
Redazione Ruoteclassiche
Eventi
31 agosto 2018

"Centenari", una passione che si fa strada

Le automobili antiche, straordinaria testimonianza del passato dell'ingegno umano, non sono esattamente al primo posto nei desideri dei collezionisti italiani. Eppure qualcosa si sta muovendo... Per Luciano Nicolis, il fondatore dell'omonimo museo di auto storiche (e non solo) a Villafranca di Verona, le centenarie e le anteguerra erano le auto storiche più affascinanti perché capaci di mostrare la ricerca, la passione e l'ingegno umani. In effetti, quale migliore testimonianza delle prime automobili per renderci conto che quanto abbiamo oggi è frutto del lavoro di chi, per fare passi avanti, ha magari scontato errori e impiegato anni di studi e di sudore in nome del progresso? In Italia, però, al contrario di quanto succede in altri Paesi europei, le ancêtre e le veteran (costruite all'incirca dal 1885-1905, secondo il sistema di classificazione britannico) non sono molto popolari tra i collezionisti. In tutta la Penisola si stima che il totale delle automobili attualmente circolanti, costruite tra la fine del 1800 e i...
Laura Ferriccioli
Eventi / News / Personaggi
10 maggio 2018

Quattro chiacchiere con Mariella Mengozzi, nuova direttrice del Mauto

Mariella Mengozzi non è una feticista delle quattro ruote. Guida una Renault Grand Espace “perché ci stanno anche le biciclette”. Nel suo ventaglio di esperienze ci sono il GFT, la moda, il Museo Ferrari a Maranello, il marketing alla Walt Disney e per un cantiere di super-yacht. Eppure, come dice Benedetto Camerana, presidente del Museo dell’Automobile di Torino, è la donna giusta nel momento giusto. La manager a cui affidare il futuro dei rapporti con partner sostenitori, privati e pubblici. E la collaborazione con i principali musei del mondo, per scambiarsi idee e allestimenti, produrre insieme, ottimizzare i costi. E, naturalmente, amministrare e far evolvere il Mauto, che è un museo ancora nuovo (è stato ampliato e completamente riallestito nel 2011 n.d.r.), ma deve rinnovarsi per attrarre sempre nuovo pubblico. Cosa ha pensato visitando per la prima volta il Mauto? Stavo preparando la mia candidatura. Ho camminato a lungo, da sola. E scoprivo un luogo immenso, teatrale e tecnologico insieme,...
Redazione Ruoteclassiche
News / Personaggi
12 marzo 2018

Mauto di Torino, al timone una donna

Qualche mese fa Il New York Times, in un’analisi sui musei contemporanei, ha indicato quello dell’Automobile di Torino come il più bello della categoria. Lo scorso anno, un’altra classifica lo aveva posto tra i venti musei più interessanti in assoluto. Da oggi, sul ponte di comando (la facciata su corso Unità d’Italia sembra davvero la plancia di un incrociatore stellare) c’è un nuovo manager: Mariella Mengozzi, ex Walt Disney, ex Ferrari (e Museo Ferrari), più recentemente – e perfetta nella metafora nautica - amministratore delegato di un cantiere per super-yacht con bandiera olandese.  Mengozzi rileverà i gradi, entro il mese di aprile, da un altro ufficiale di lungo corso, Rodolfo Gaffino, che dopo una carriera in Fiat (dalla Scuola Allievi alla direzione di stabilimento, alla nomina - dall’Avvocato Agnelli - alla guida del Museo) ha retto il timone trasformando un immenso garage di gioielli in un museo modernissimo e che conta - tra i suoi 220.000 visitatori annui - il...
Redazione Ruoteclassiche
News
16 febbraio 2018

Fioravanti, al Mauto il meglio dell'ingegnere-designer

Giovedì 22 marzo il Museo dell'Automobile di Torino inaugurerà la mostra "Rosso Fioravanti". La rassegna, curata dal giornalista Giosuè Boetto Cohen e dal direttore del Mauto Rodolfo Gaffino Rossi, intende omaggiare Leonardo Fioravanti, ingegnere milanese doc e torinese di adozione, papà di diversi capolavori di Maranello. Appassionati e curiosi potranno visitare la mostra da venerdì 23 marzo a domenica 16 settembre. Leonardo Fioravanti, l’ingegnere “con la matita rossa”, ha disegnato per Pininfarina almeno sei Ferrari che sono entrate nella storia. La Daytona, al secolo 365 GTB/4, è considerata il suo capolavoro assoluto e la 308, berlinetta sportiva a motore centrale che proietta il Cavallino verso la produzione "in serie" (ne verrano costruite più di 12.000). Tanti, poi, i modelli “gestiti” - parole sue - dalla scrivania dirigenziale. Enzo Ferrari lo ha chiamato a Maranello nel 1987 come direttore generale. Poi la Fiat, poi l'azienda che porta il suo nome. Lì ha progettato (quasi) libero da vincoli e si è divertito a fare ciò che ama, per un altro scorcio di secolo. Le...
Redazione Ruoteclassiche
News / Personaggi
29 gennaio 2018

"Matita d'Oro" a Ercole Spada e, alla memoria, a Tom Tjaarda

Un sorta di Oscar alla carriera per celebrare gli stilisti (italiani, ma non solo) che nel corso del 900 hanno raggiunto i vertici del car design. Il premio, battezzato "Matita d'Oro", verrà assegnato martedì 13 febbraio, alle 18.30, al Museo Nazionale dell'Automobile "Avv. Giovanni Agnelli" di Torino a "uno stilista che ha fatto la storia delle quattro ruote e che ha lasciato un segno indelebile negli annali della progettazione, determinandone cambiamenti e orientamenti presenti e futuri". Il riconoscimento, alla sua seconda assegnazione, non è un premio al singolo progetto ma alla carriera. E quest'anno è doppio: va, infatti, a Ercole Spada, papà della "coda tronca", e alla memoria di Tom Tjaarda, il cui contributo più celebrato, almeno da noi italiani, è senza dubbio la Fiat 124 Spider. Ricordiamo che Tjaarda e Spada sono stati protagonisti, l'anno scorso, dell'iniziativa "Copertina d'autore" in occasione del trentennale di Ruoteclassiche; il primo con uno splendido ricordo della moglie, Paola Tjaarda Bronzino, e dell’amico di...
Redazione Ruoteclassiche
Auto / Eventi / News
01 dicembre 2017

Dal Mauto al Motor Show, 5 anteguerra da corsa a Bologna

Per il secondo anno di fila il Museo Nazionale dell'Automobile di Torino fa tappa al Motor Show di Bologna, dove espone cinque vetture storiche da competizione. Dal 2 al 10 dicembre il pubblico della kermesse bolognese avrà dunque l'opportunità di ammirare questo insolito quintetto anteguerra, fiore all'occhiello della collezione permanente del museo. Macchine da corsa che non si vedono certo tutti i giorni quelle che il Mauto di Torino metterà in mostra alla quarantunesima edizione del Motor Show, in programma dal 2 al 10 dicembre presso il polo fieristico di Bologna Fiere. Cinque rarissime vetture degli anni 20 e 30, testimoni d'eccezione dell'alba ruggente del motorsport internazionale. Ecco le vetture presenti in fiera: Temperino mod. 8/10 HP (Italia, 1920) La Temperino fu fondata a Torino nel 1919 ed era specializzata nella produzione di piccole automobili a due posti. Il primo modello costruito dalla fabbrica piemontese fu proprio la 8/10 HP: grazie alle sue doti di maneggevolezza e di praticità, questa vetturetta riscosse un buon successo di...
Redazione Ruoteclassiche
Eventi / News / Personaggi
16 novembre 2017

Il Mauto di Torino cerca un nuovo direttore. Ecco il bando

Ufficializzata la presentazione di un secondo bando per reperire un nuovo direttore, che prenderà il posto di Rodolfo Gaffino Rossi, che ha guidato la struttura per diciotto anni. C'è tempo fino al 4 dicembre per candidarsi. È dal 2016 che si parla dell'avvicendamento di Rodolfo Gaffino Rossi, attuale direttore del Museo Nazionale dell’Automobile. Carrierone Fiat alle spalle, ultimato al reparto “vetture speciali” che rispondeva - tra l’altro – ai desideri dell’avvocato Agnelli, Gaffino ha retto il timone del Mauto per diciotto anni. Un tempo cruciale per il rinnovamento dell’Istituzione, che ha portato risultati sorprendenti. Ma anche il più inossidabile dei manager, varcati tutti i limiti dell’età pensionabile, ambisce, a un certo punto, a dedicarsi a un hobby. Nel caso specifico, la pittura. Così, sugli organi ufficiali, prima dell'estate è apparso il primo bando, che ha portato una sessantina di candidati ma nessuna decisione. Probabilmente si chiedeva troppo: grande esperienza manageriale in ambiti affini, profonda cultura dell'auto, spiccata propensione alla comunicazione e...
Redazione Ruoteclassiche
Auto / Club / News
14 novembre 2016

Così Torino festeggia i 110 anni Lancia

Il Lancia Club si prepara a festeggiare il 110° compleanno del marchio automobilistico, la cui fondazione risale al 27 novembre del 1906. Il registro nazionale, che opera dal 1972, ha organizzato una “due giorni” di eventi e conferenze per celebrare sia la ricorrenza, sia per riunire tutti i suoi circa 1000 associati in occasione delle imminenti feste natalizie. Il 25 novembre alle 11, al Mauto di Torino si terrà la conferenza “Lancia 1906 – 2016: da Vincenzo a FCA”: aprirà i lavori il presidente del Lancia Club Giorgio Formini e a seguire interverranno Enrico Masala, Stefano Falchetto, Luigi Ferraresi, Alberto Pianta, Bruno Cena e Alessandro Barberis. Il giorno seguente sono in programma altri tre incontri sui modelli Lancia che nel 2016 festeggiano un compleanno in cifra tonda: “1976 Lancia Gamma - 1986 Lancia Thema 8.32 e SW” (dove i relatori saranno Leonardo Fioravanti, Aldo Brovarone, Mauro Palitto, Luigi Filtri e Alberto Testa) e “1936 Lancia Aprilia” (con i contributi di...
Redazione Ruoteclassiche
News
29 ottobre 2015

Halloween al museo

Quale migliore ambientazione per la festa di Halloween di un museo dell’auto? L’occasione la offre il Museo Nazionale dell’Automobile di Torino, che sabato 31 ottobre propone una “serata di paura e divertimento” in collaborazione con la compagnia teatrale Teatro e Società. Si tratta di una visita guidata al museo durante la quale gli attori metteranno in scena gli eventi che riguardano le vetture esposte. Naturalmente evocando paure con contorno di atmosfere magiche. La trama ha come soggetto principale un giornalista che indaga sulle credenze legate alla città di Torino (e sono molte…) accompagnato da una medium con poteri magici. Lo spettacolo sarà proposto in quattro orari differenti: ore 11.00 – 15.30 – 17.00 – 18.30. Il costo è di 4 euro più il biglietto di ingresso al museo. Gratis per bambini fino ai sei anni. Necessaria la prenotazione. Ulteriori info su www.museoauto.it.
Redazione Ruoteclassiche