Eventi
10 maggio 2019 | di Alberto Amedeo Isidoro

Verona Legend Cars, tutto il bello della vigilia

Abbiamo varcato i cancelli di Verona Legend Cars il giorno prima dell’apertura al pubblico. La mostra Centomiti, i raduni, la mostra-scambio, il padiglione dei ricambi: ecco il programma della quinta edizione della kermesse scaligera.

Ci siamo, mancano ormai poche ore all’apertura dei cancelli di Verona Legend Cars, la kermesse dedicata ai motori del passato in programma questo weekend nella città di Romeo e Giulietta.

Quasi pronti. Abbiamo fatto il nostro ingresso nei padiglioni di Verona Fiere già questa mattina, il giorno della vigilia, riuscendo così ad assistere alle operazioni di allestimento degli stand. Automobili di pressoché ogni marca, tipo e periodo storico, libri, modellini, ricambi, capi di abbigliamento old style e memorabilia in genere: tra scatoloni aperti e moquette ancora da srotolare, in anteprima, siamo andati a curiosare alla ricerca di spunti e curiosità.

Cento auto per raccontare la storia. Saranno le automobili e i pannelli illustrati della mostra Centomiti il cuore della quinta edizione di Verona Legend Cars. Gli organizzatori della fiera, con la collaborazione di collezioni private e musei (tra cui il Mauto di Torino e il Nicolis di Verona) e del giornalista Luca Gastaldi (anche collaboratore della nostra testata), hanno messo insieme alcuni dei modelli più significativi nella storia ultracentenaria dell’automobile. Dalle Citroën 2 CV e DS alla Ford T, dal triciclo Benz Patent Motorwagen alle Lancia Rally e Delta S4: la ricetta proposta dalla fiera scaligera propone numerose variazioni sul tema, offrendo ai visitatori un percorso completo ed esaustivo che consente di toccare con mano le evoluzioni tecniche e stilistiche intercorse dagli albori delle quattro ruote a oggi.

Una grande famiglia. Attivissimi anche i club di marca e modello: sono numerosissimi i raduni in programma nel weekend, che vedranno protagonisti i collezionisti privati con le loro vetture. Non vogliamo anticiparvi nulla, ma, tra gli altri, si riuniranno il club Citroën eXtreMe (il meeting è centrato sulla neo trentenne XM, ma ci saranno anche altri modelli storici del “double chevron”) e quello dell’Alfa Romeo 916 (che riunisce le GTV e Spider degli anni 2000).

Ci siamo anche noi! Tra gli incontri che vi suggeriamo di segnare in agenda, ci sarà anche il nostro terzo Raduno Youngtimer. Sono attese un’ottantina di vetture costruite dal 1980 agli anni duemila, che la giuria di esperti della redazione dividerà in sei categorie e passerà al vaglio tra la tarda mattinata e il primo pomeriggio di domani. Alle 16.00, nell’area espositiva di Aci Storico, alle migliori verranno assegnati i seguenti riconoscimenti: Miglior conservato; Miglior sportiva; Miglior auto da famiglia; Auto che arriva da più lontano; Vettura più rara; Premio speciale del direttore. A domani, vi aspettiamo numerosi!

Condividi
COMMENTI