Auto
24 June 2020 | di Giancarlo Gnepo Kla

110 anni dell’Alfa Romeo, grande festa ad Arese

Esattamente 110 anni fa nasceva a Milano l’Alfa Romeo. La giornata di oggi rappresenta un momento storico, un momento di festa che la Casa del Biscione vuole celebrare insieme a tutti gli appassionati.

Un evento per essere straordinario deve esserlo dall’inizio alla fine e così il Museo Alfa Romeo riapre in una giornata importante con un programma ricchissimo: dalla visita alla Collezione Alfa, generalmente non visitabile nel percorso espositivo all’attesissima presentazione della nuova Giulia GTA, il modello più sportivo realizzato in edizione limitata. Il 110° anniversario dell’Alfa Romeo si svolgerà chiaramente nel rispetto delle norme di sicurezza sanitaria e del distanziamento sociale. Le sorprese non finiscono qui: oltre ad una nuova sezione del museo dedicata alle Alfa Romeo in divisa, con alcune delle più famose Alfa dei Carabinieri; ci saranno i club e gli appassionati che saranno i protagonisti di una spettacolare parata sul circuito interno e nel clou dell’evento la diretta social con i piloti del team Alfa Romeo Racing Orlen. Kimi Räikkönen e Antonio Giovinazzi saluteranno i partecipanti accompagnando il loro auguri per i 110 anni del Biscione. Le celebrazioni proseguiranno fino a domenica 28 giugno con l’apertura eccezionale del museo secondo il programma, tutte le informazioni riguardanti la biglietteria e le visite sono disponibili qui.

Una giornata indimenticabile. Il rapporto che unisce Alfa Romeo alla vastissima platea di appassionati “Alfisti” è un legame viscerale che affonda le sue radici in ragioni tecniche, agonistiche e stilistiche. Alfa Romeo è uno stile di vita, fatto di emozione e passione che prendono vita sulle note di motori grintosi e una dinamica di guida precisa e coinvolgente. Questi 110 anni di Alfa Romeo ci raccontano non solo le automobili, ma anche i personaggi e le imprese che hanno segnato la Storia, quella con la “S” maiuscola del nostro Paese. In questo evento memorabile Alfa Romeo apre le porte del Museo di Arese contraccambiando l’affetto e la gratitudine di tutti gli appassionati della Casa del Biscione perpetuati in oltre un secolo dalla sua fondazione.

La Collezione Alfa Romeo. Il Museo Alfa Romeo custodisce le più significative creazioni del Marchio, un tempio della cultura motoristica, ma soprattutto un ponte culturale per mettere in comunicazione epoche e generazioni diverse accomunate dalla stessa passione. L’innovazione e il voler superare sé stessi prima che gli altri sono alla base di ogni storia di successo, e così è stato anche per Alfa Romeo. L’evoluzione tecnica, sportiva ed industriale è raccontata dalla “Collezione”, area generalmente chiusa al pubblico che si articola attraverso una raccolta emozionante di 150 automobili, motori da strada, aeronautici e nautici, trofei, e oggetti artistici. Un autentico tesoro che ricostruisce in maniera dettagliata la storia del marchio. La Collezione è suddivisa in 18 aree tematiche, dalle prime vetture del Marchio, come la 20/30 ES alle Formula: Formula 1 e Formula Indy. Non mancano spettacolari concept cars come l’Alfa Romeo Caimano, la Protéo o ancora prototipi come la Scarabeo, la Sprint 6C e il muletto della Giulia ancora camuffata. Non mancano nemmeno le Alfa Romeo RL, le 6C di Vittorio Jano e le vetture più recenti, sia da corsa che da strada. Non solo vetture, ma anche una carrellata di propulsori che raccontano l’evoluzione tecnica delle Alfa Romeo stradali e da competizione, fra cui l’inedito 4C 1500 degli anni Trenta e i Formula 1 turbo 415T.

Le Alfa in divisa. La nuova sezione del Museo Alfa Romeo “Alfa Romeo in divisa” ospita le auto dei Carabinieri, a testimonianza dello storico rapporto tra Alfa Romeo e le Forze dell’Ordine che da sempre hanno arruolato i modelli del Biscione. Le vetture sono disposte su grandi pedane circolari, mentre l’illuminazione crea un’atmosfera teatrale e suggestiva per via dei fasci di luce puntati sulle auto che vestendo i colori dell’Arma hanno vissuto le più disparate avventure nelle città italiane. La scelta cromatica vede protagonisti il rosso, simbolo dell’Alfa Romeo e il blu delle luci di emergenza delle sirene, evocando una suggestione da film poliziesco in cui si susseguono le immagini storiche di vetture, personaggi e avvenimenti che hanno caratterizzato il rapporto tra l’Arma dei Carabinieri e l’Alfa Romeo. Dalla 1900 M “Matta” che con l’Arma dei Carabinieri ha anche vinto una Mille Miglia alla più iconica delle Gazzelle, la mitica Giulia. Ci sono poi altri modelli leggendari che hanno fatto la storia come l’Alfetta, in questo caso un esemplare blindato, l’Alfa 90, una rara Giulia Giardinetta e la mitica Alfa 75. La nuova sezione del Museo “Alfa in divisa” racconta le vetture con l’evoluzione delle configurazioni operative e delle dotazioni di pari passo con gli avvenimenti che hanno segnato la storia d’Italia. La sezione è stata curata dall'arch. Benedetto Camerana (Presidente del Mauto di Torino), che l’aveva concepita già a fine 2013 durante la riqualificazione dell’intero Museo.

Passione in diretta. Se l’emozione è parte integrante dell’identità Alfa Romeo, per festeggiare propriamente questi 110 anni non si poteva prescindere dal coinvolgimento diretto dei club e degli appassionati che potranno partecipare al flash mob e alla parata. Un evento in cui il calore e la passione andranno di pari passo alla sicurezza. Chi non sarà presente presente al Museo di Arese, potrà assistere a una diretta sui canali social ufficiali del Brand, a questo link.

Il Tour virtuale in sei video. Oltre alle novità e alle attività previste, il museo propone un tour virtuale con sei video intitolati “Tour 110 anni”, realizzati ad hoc per questa straordinaria ricorrenza. Il primo offre una panoramica sul Museo; il secondo è dedicato all’area tematica “Timeline” che narra l’evoluzione del Marchio come realtà industriale. Il terzo video, sull’area “Bellezza” racconta stile, design e lifestyle Alfa Romeo; il quarto dell’area “Velocità”, sintetizza l’evoluzione tecnologica, l’agonismo e il piacere di guida. Il quinto e il sesto capitolo sono dedicati al dietro le quinte, con i preziosi documenti dell’archivio e i pezzi della Collezione Alfa Romeo.

GTA, tre lettere una leggenda. Un modello speciale merita una presentazione altrettanto speciale: il 24 giugno 2020 debutta l’Alfa Romeo Giulia GTA. Concepita per celebrare il 110° anniversario del Marchio, l’ultimo modello Alfa Romeo marchiato GTA si ispira alla Giulia GTA del 1965: la “Gran Turismo Alleggerita” sviluppata dalle Officine Autodelta a partire dalla Giulia Sprint GT è stata tra le Alfa Romeo più vittoriose di sempre. La nuova Giulia GTA deriva dalla Giulia Quadrifoglio e monta una versione potenziata del motore Alfa Romeo 2.9 V6 Bi-Turbo, nella configurazione da 540 CV. Grazie all’adozione estesa di materiali ultraleggeri questa special è più leggera di 100 kg rispetto alla Giulia Quadrifoglio di serie. Con questo accorgimento la Giulia GTA raggiunge un rapporto peso/potenza eccezionale pari a 2,82 kg/CV che la rende la migliore del suo segmento. Aerodinamica, assetto ed handling: la GTA è stata ulteriormente perfezionata su tutti fronti. La Giulia GTA segna un ritorno alle origini per Alfa Romeo in nome di prestazioni e piacere di guida esaltanti. Il lancio della Giulia è il primo di una serie di anteprime private per i clienti che avrà come cornice il Museofa Romeo di Arese.

Da Farina e Fangio a Räikkönen e Giovinazzi. Alfa Romeo l’istinto per le corse ce l’ha nel DNA ed è stato il primo marchio a trionfare nell’edizione inaugurale della Formula 1: nel 1950 Nino Farina trionfava a Silverstone a bordo di un’Alfa Romeo Gran Premio Tipo 158 “Alfetta”. L’anno dopo il successo viene replicato da Juan Manuel Fangio sull’Alfetta 159. La tradizione sportiva giunge fino ai giorni nostri e per questo non poteva mancare il saluto e l’augurio speciale dei piloti di Formula 1 del team Alfa Romeo Racing Orlen: Kimi Räikkönen e Antonio Giovinazzi, un campione del mondo e un promettente talento italiano.

Tre compagni di viaggio. Quello di oggi è un evento indimenticabile e per un'occasione così speciale Eberhard & Co. rinsalda il legame con il mondo dell’auto dedicando un’edizione limitata in onore del marchio Alfa Romeo. Compagnia Ducale e il Centro Stile Alfa Romeo hanno dato vita ad una speciale mountain bike elettrica: il confort della pedalata assistita sposa la grinta e il carattere Alfa anche su due ruote grazie alla potente batteria da 500 W. Anche la e-MTB Alfa Romeo 110th Anniversary è un’edizione limitata pensata per celebrare questo evento speciale. AUDES Group, licenziatario ufficiale dell’abbigliamento Alfa Romeo presenta invece una collezione celebrativa per i 110 anni del Marchio, commercializzata entro la fine del 2020.

Condividi
COMMENTI