News / Regolarità
19 maggio 2018 | di Redazione Ruoteclassiche

[Mille Miglia 2018] Tonconogy – Ruffini, che coppia!

Tre Alfa Romeo in lizza per la vittoria finale, con quella di Juan Tonconogy e Barbara Ruffini in testa alla corsa con un migliaio di punti di vantaggio sui primi inseguitori.

"Non ho ancora vinto nulla. Sì, siamo in testa ma è ancora tutto da vedere. Il merito è soprattutto di Barbara, copilota perfetta, e ovviamente della nostra Alfa Romeo, un'auto davvero bellissima da guidare". Queste le parole dell'argentino Juan Tonconogy che in tarda serata approda a Parma in testa alla classifica provvisoria della Freccia Rossa con circa 1000 punti di vantaggio sul secondo equipaggio, gli ottimi Giovanni Moceri e Daniele Bonetti su Alfa Romeo 6C 1500 SS. In terza posizione i vincitori delle due precedenti edizioni, Andrea Vesco e Andrea Guerini su Alfa Romeo 6C 1750 Zagato.

Tutto fa presumere che sarà dunque una vettura del Biscione a salire sul gradino più alto del podio, a novant'anni esatti di distanza dalla prima delle storiche 11 vittorie dell'Alfa Romeo nella Brescia - Roma - Brescia (record assoluto nella Mille Miglia). Una giornata di sole e di gran caldo, con temperature che nel senese hanno raggiunto punte di 30 gradi mettendo a dura prova i concorrenti e i sistemi di raffreddamento delle vetture.

Tra le prove più apprezzate dagli equipaggi in questa terza tappa segnaliamo quella di media sul Passo della Cisa, un susseguirsi di salite con pendenze a volte impegnative che fu teatro dell'esordio di Enzo Ferrari come pilota. Domani il "gruppone", alleggerito da qualche ritiro di troppo, riprenderà la gara da Parma ripercorrendo la Via Emilia verso Piacenza. Seguiranno la passerella in piazza del Duomo a Milano e le prove di precisione tra i cordoli dell'autodromo di Monza. Tutto pronto insomma per il rush finale; restate connessi anche sui nostri canali social, vi terremo aggiornati sugli sviluppi della corsa e sui risultati in tempo reale.

Gaetano Derosa e Alberto Amedeo Isidoro

Condividi
COMMENTI