Aste / News
12 November 2010 | di Redazione Ruoteclassiche

NEANCHE UN FANTASMA PER L’AUTO DEI GHOSTBUSTERS

Essere stata salvata dalla demolizione grazie a un costosissimo restauro (si parla di 75 mila euro) non le è bastato. Il 25 settembre a Brooklands la replica di una delle vetture utilizzate dai Ghostbusters nell'omonimo campione d'incassi del 1984 è rimasta invenduta. Colpa probabilmente di una richiesta giudicata troppo alta (85-100 mila euro), per una vettura che rappresenta sì un'icona del cinema, unico esemplare esistente in Europa, ma il cui destino non può andare oltre all'esibizione statica all'interno di un museo o a qualche comparsata nei raduni.

La vettura è una Cadillac "S&S" del 1959 in versione ambulanza, del peso di 2,55 tonnellate, equipaggiata con un motore V8 di 6,5 litri; solo per adattare gli interni all'allestimento previsto nel film sembra che siano stati spesi la bellezza di 7 mila sterline.

Per vent'anni è stata utilizzata come veicolo promozionale da una chiesa del Maryland, che aveva provveduto a rimuovere il tetto per esibirla "en plein air" nelle parate. Il carrozziere Chris Reynolds le ricostruì il tetto, aggiungendovi poi i lampeggianti e la singolare attrezzatura usata nel film dai tre cacciatori di fantasmi. Targa "Ecto 1" e insegne sulle fiancate sono assolutamente identiche a quelle del film.

Per la cronaca, anche l'asta non ha fatto registrare risultati eclatanti: dei 72 lotti in vendita, circa la metà hanno cambiato proprietario, per un introito inferiore a 1.150.000 euro.

Condividi
COMMENTI