Aste
23 maggio 2019 | di Gilberto Milano

RM Sotheby’s a Villa Erba: un tributo a Zagato

RM Sotheby’s torna dopo due anni nel regno dell’eleganza con una vendita che include nove vetture e sette disegni originali rarissimi della Carrozzeria milanese. Cinquantaquattro i lotti di auto e 17 di automobilia.

Ogni due anni, quelli dispari, il Concorso di Eleganza di Villa d’Este si arricchisce di una vendita all’incanto di livello internazionale che RM Sotheby’s tiene il pomeriggio del sabato (il 25 maggio per quest’anno) nel bellissimo e ampio parco di Villa Erba, a pochi passi da Villa d’Este.

Considerata la capacità di spesa della platea presente all’evento va da sé che la qualità dei lotti in catalogo sia di livello piuttosto alto. Anche se non elevatissimo. In sostanza, manca la vettura multimilionaria, quella destinata a entrare nei libri di storia. La quotazione più alta riguarda infatti una Ferrari 500 Mondial Spider del 1954 (stimata 4.250.000 – 4.750.000) una delle cinque Spider con i fari carenati carrozzate da Pinin Farina. Un gioiellino che dovrebbe far gola soprattutto a chi ambisce di partecipare alla Mille Miglia e che con questa vettura si troverebbe sicuramente tutte le porte spalancate.

A contenderle il primato nella ipotetica Top Ten dell’asta solo una Porsche 550A Spyder del 1957, quindicesima di 40 unità costruite e profondamente restaurata nel 2016, con una stima è di 3.400.000 – 3.800.000 euro, e una Maserati A6G/2000 Berlinetta Zagato del 1955, una delle 20 costruite da Zagato, (la seconda della serie) probabilmente utilizzata per le prove della Mille Miglia dalla Maserati stessa e affidata a campioni come Stirling Moss e Denis Jenkinson. La vettura ha poi partecipato alla Mille Miglia del 1956 classificandosi 117ma guidata da Arnaldo Bellini con Nicolò Carosio come copilota. Per lei la stima è di 3.0 – 3,5 milioni di euro.

La Maserati A6G/2000 Berlinetta non è però l’unica Zagato in vendita: in occasione delle celebrazioni per il centenario di questo marchio RM Sotheby’s ha allestito un catalogo con ben nove pezzi su 54 totali dedicati alla Carrozzeria milanese. Tra queste la Ferrari 330 GTC Zagato del 1967, un pezzo unico che abbiamo già descritto quotato 425.000 – 475.000 euro; una Fiat 8V del 1955, una delle 26 costruite, stimata 1,6 – 1,8 milioni di euro; l’Aston martin V12 Zagato N° 1 del 2012 (650.000 – 750.000 euro) e una delle 99 Aston Martin Vanquish Zagato Shooting Brake del 2019, uno dei più recenti prodotti della Casa.

Più “economici” ma altrettanto rari ed estremamente interessanti per i collezionisti i sette progetti originali offerti dall’archivio Zagato relativi a vetture storiche come l’Alfa Romeo Giulia Tubolare Zagato (TZ1 e TZ2) del 1963, della Fiat-Abarth 750 GT Doppia Gobba del 1959, della Lancia Flaminia Super Sport 3C 2.8 del 1960 e della Ferrari 330 GTC del 1973, tutti quotati tra i 3.000 e i 5.000 euro.

Contrariamente ad altre aste tenute da RM Sotheby’s nell’arco dell’anno, questa volta le vetture moderne (costruite, per intenderci, nel nuovo millennio) sono presenti in misura ridotta. Tutte comunque di grande esclusività. Tra le quali, per esempio, una Mercedes-Benz SLR McLaren Stirling Moss del 2009 (1.850.000 – 2.200.000 euro); una McLaren P1 del 2015 (1,1 – 1,3 milioni di euro); e una Ferrari F12tdf del 2016 (750.000 – 850.000 euro). L’età media delle vetture offerte (1968) è infatti sensibilmente inferiore rispetto a quella, per esempio, del 1982 riferita alle vetture proposte nell’asta di RM Sotheby’s a Essen l’11 e il 12 aprile.

Tra le storiche di prestigio in catalogo da segnalare ancora una Delahaye 135 S Compétition Court del 1936 (1.0 – 1,3 milioni di euro); una Bugatti Type 50 Roadster del 1931 (1,4 – 1,8 milioni di euro), e una Aston Martin 1.5-Litre International 'LM5' del 1931 che ha corso a Le Mans in quell’anno (1,0 – 1,4 milioni di euro). Senza dimenticare una Mercedes-Benz 300 SL Roadster del 1963 (1,4 – 1,6 milioni di euro) e una Aston Martin Short-Chassis Volante del 1965 (1,3 – 1,5 milioni di euro).

La più economica delle vetture in asta è invece una Citroën 2CV 4×4 'Sahara' del 1963, stimata 70 – 90.000 euro. Qui l’elenco completo delle vetture e della memorabilia in vendita a Ville Erba sabato 25 a partire dalle ore 18.00.

Condividi
COMMENTI