Abarth

Auto
01 giugno 2018

Quando Lancia e Fiat dominavano le corse

Per una Lancia campione del mondo con la Stratos nel 1972, 1974, 1975 e 1976 rispondeva una Fiat con la 131 Abarth nel 1977, 1978 e 1980. I due marchi italiani si contendevano il primato assoluto nei rally, ma era una lotta fratricida perché entrambi appartenevano al Gruppo torinese. Ecco perché, nel 1978, venne creata una squadra corse unificata, sotto l’egida dell’Ente per l’Attività Sportiva Automobilistica (A.S.A.): un nuovo dipartimento – con sede in corso Marche, a Torino, nei locali dell’Abarth – dove vennero uniti i reparti sportivi di Fiat e Lancia coordinati da una struttura organizzativa capace di favorire la completa identificazione tra i successi agonistici e quelli industriali e commerciali. La responsabilità dell’A.S.A. andò nelle mani di Cesare Fiorio, mentre Daniele Audetto divenne il direttore sportivo della squadra unificata; sopra di loro c’era un Comitato per l’Attività Sportiva Automobilistica, presieduto da Nicola Tufarelli (all’epoca direttore del Settore Automobili del Gruppo Fiat) e composto da Renzo Avidano, Oddone Camerana,...
Redazione Ruoteclassiche
Auto
15 maggio 2018

Le 10 auto italiane da tenere (o mettere) in garage

Dalla Brera alla Thesis passando per la 4C. Ecco una selezione di auto tricolori, dalle youngtimer a quelle ancora a listino, che potrebbero tra vent’anni far gola a tanti. Unica regola del gioco, escludere supercar, auto troppo costose e marchi troppo nobili Basta scorrere i pareri online sui social, piuttosto che buttare l’occhio a fondi di investimento o discussioni di appassionati: indovinare o almeno discutere di quali siano le auto contemporanee o ancora appartenenti alla categoria “usato” che potranno far gola in futuro rimane un grande argomento di discussione. Abbiamo deciso in redazione di iniziare un viaggio per nazione, si parte con l’Italia poi sarà il turno di Germania, Giappone, Francia e così via, alla ricerca se non di certezze almeno di una selezione. Con un caveat, che si tratti di Italia piuttosto che di Germania eliminare dai giochi le supercar conclamate, auto in edizione limitatissima o one off e tutte quelle che per altri motivi è scontato che siano...
Luca Pezzoni
Eventi / News
06 marzo 2018

Old Time Show 2018, le Abarth invadono Forlì

Abarth, Abarth e ancora Abarth. A centodieci anni dalla nascita di Carlo Abarth e a quasi settanta dalla fondazione dell’azienda che porta il suo nome, lo Scorpione viaggia sempre a pieni giri. L’interesse per questo storico marchio italiano dell’automobilismo sta vivendo un periodo di grande vivacità. Celebrazioni e tributi speciali sono sempre più frequenti, ma non ci si stanca mai di ammirare qualche bella realizzazione di corso Marche. In questo senso, la quindicesima edizione di Old Time Show - organizzata come sempre dai club CRAME (Club Romagnolo Auto Moto d’Epoca) e Velocifero, e ospitata nei padiglioni di Fiera Forlì - ha realizzato qualcosa di davvero encomiabile con la mostra tematica intitolata “Abarth, dalle origini ad oggi”. Decine di esemplari per illustrarne la storia completa: dalle più piccole 595, nelle varie configurazioni stradali e competizione, alle più prestazionali Sport Prototipo che hanno dominato le corse in salita tra gli anni Sessanta e Settanta, passando per tutte le altre “piccole bombe” come le 850 e...
Redazione Ruoteclassiche
Auto / News
17 novembre 2017

Un sabato all'insegna dello Scorpione

Il prestigioso riconoscimento "Insegna HP",  assegnato in passato a personaggi illustri dell'automobilismo come Carlo Chiti ed Enzo Ferrari, quest'anno è dedicato alla memoria di Carlo Abarth. Sabato 18 novembre, il cortile di Villa Olmi, a Firenze, accoglierà le vetture Abarth di tanti appassionati in occasione della consegna dell'"Insegna HP", quest'anno dedicata ai 109 anni dalla nascita di Carlo Abarth. L'evento sarà presentato dalla signora Anneliese Abarth, consorte del geniale Costruttore scomparso nel '79 e presidentessa della Carlo Abarth Foundation (nel 2015 tenne a battesimo l'esordio dell'officina Abarth Classiche). Da sempre grande appassionata di motori, farà rivivere ai partecipanti, insieme al giornalista Luca Gastaldi, le imprese sportive più entusiasmanti della Casa torinese. Il premio, riconosciuto dalla Scuderia Clemente Biondetti e dall'Associazione "Piccolo Museo delle Auto - Bruno Zavagli - Onlus", va a uno dei padri fondatori dell'automobilismo sportivo del secondo dopoguerra. CHI ERA CARLO ABARTH Carlo Abarth nacque nel 1908 a Vienna, nell'impero Austro-Ungarico. Fu meccanico, collaudatore e pilota - nonostante una stazza fisica imponente che, col passare del...
Redazione Ruoteclassiche
Auto / News
25 ottobre 2017

In pista a Balocco l'italianità dell'automobile

Quasi 50 auto storiche, rigorosamente italiane, si sono date appuntamento, lo scorso weekend, al Balocco Proving Ground di FCA Group per la ventitreesima edizione della Club Italia Cup, una giornata dedicata alla passione per i marchi di Casa nostra e alla competizione. Due le formule andate in scena: la velocità e la regolarità, con la Coppa delle Dame a dare il giusto peso alle quote rosa. Pochi sodalizi, nel nostro Paese, hanno la capacità di rappresentare in modo così significativo il valore della storia dell'automobile italiana come il Club Italia. Vuoi per l'esclusività (negli anni vi hanno aderito personaggi come l'ingegner Mauro Forghieri, l'attore Renato Pozzetto o il rallysta Gino Macaluso), vuoi per le condizioni di ingresso (è necessario dimostrare di possedere una collezione di vetture storiche prodotte in Italia di alto lignaggio storico e collezionistico), vuoi per le iniziative intraprese in campo automobilistico (negli anni 90, in accordo ufficiale con Lancia, si è fatto dedicare una serie speciale - 15 esemplari -...
Alvise-Marco Seno
Auto / Club / News
10 luglio 2017

Meeting Internazionale di Garlenda, oltre 1200 "Cinquini" per il sessantennale

Va in archivio con numeri da capogiro la trentaquattresima edizione del Meeting Internazionale Fiat 500 di Garlenda, svoltosi nella cittadina del Savonese nel weekend del 6-9 luglio. Per i sessant'anni del "Cinquino" (e i cinquanta della Gamine di Vignale) sono arrivate 1204 vetture, 281 delle quali provenienti dall'estero; 17 i Paesi rappresentati (a fare la parte del leone, la Francia, con 111 equipaggi; distaccatissimi la Germania, 63, e i Paesi bassi, 29). Ospite d'onore, come da tradizione del raduno, una nazione con una delegazione di appassionati particolarmente attiva: il Lussemburgo, forte di 18 macchine, è che quest'anno festeggia il ventennale del suo Club 500. Ben quindici le regioni d'Italia presenti con almeno un equipaggio: il podio vedeva in testa la Liguria (249 macchine), seguita da Piemonte (219) e Lombardia (188). Circa l’85 dei partecipanti, in questo angolo sperduto (e bellissimo) di Liguria, è arrivato su strada: finestrini abbassati, bermuda e t-shirt. Il via alla tre giorni già da giovedì, con...
Redazione Ruoteclassiche
Auto / Eventi / News
29 novembre 2016

Milano AutoClassica, un'edizione col botto

Grazie al traino della sontuosa asta Duemila Ruote la prima edizione autunnale di Milano Autoclassica supera il risultato dello scorso marzo. Case ufficiali, musei e istituzioni nazionali, rivenditori, ricambisti e qualche club: è stata un'edizione che ha premiato la qualità delle presenze. Al centro del parterre la straordinaria esposizione delle più significative Lancia di sempre per i 110 anni. L'edizione 2017 si terrà nel mese di novembre. La "Winter Edition" di Milano Autoclassica ha retto l'impegno di una seconda edizione annuale (la prima edizione è andata in scena a fine marzo) in un panorama sempre più ricco di eventi del settore e, soprattutto, a soli trenta giorni dalla tradizionale kermesse di Automotodepoca. Lo scorso weekend oltre 60.000 visitatori, il 18% in più rispetto all'edizione primaverile, hanno visitato i padiglioni di RhoFiera e assistito alla forsennata asta organizzata da RM Auctions (oltre 70 milioni di euro di controvalore complessivo), con 817 lotti battuti per tutto il weekend. Oltre alla formula ("non solo una festa...
Alvise-Marco Seno
Auto / Eventi / News
25 ottobre 2016

Auto e Moto d'Epoca 2016: in mostra il meglio dell'auto classica

Si è tenuta lo scorso weekend la fiera più importante dell'anno per l'auto da collezione. Tra le presenze ufficiali imponenti gli stand di Mercedes, Audi, Alfa Romeo, Porsche e Volkswagen. Le compravendite segnano il passo: bene le Alfa, poche le Porsche vendute. Prezzi fermi o in calo, collezionisti/appassionati sempre più esperti, si compra soprattutto fino a quota 30.000 euro. E solo se ne vale la pena. ll settore dell'auto da collezione ha avuto il suo tradizionale weekend trionfale ad Auto e Moto d'Epoca, punto di incontro di passione, cultura e mercato. Mancando - ormai da troppo tempo - un "VERO" salone dell'automobile nuova, la fiera espositiva di Padova cerca di portare all'attenzione del pubblico anche qualche piccolo scorcio sulle novità di settore. Il che, da un certo punto di vista, è un pregio: calate in una atmosfera classic o vintage, le auto nuove riescono - per un weekend - a uscire dalla banale dimensione di elettrodomestico cui questi tempi frenetici...
Alvise-Marco Seno
Auto / Eventi / News
19 ottobre 2016

Padova 2016: cosa c'è da vedere

Al via la 33ma edizione di Auto e Moto d’Epoca, la più grande e importante delle mostre scambio italiane: 4500 auto storiche in vendita, oltre 400 commercianti presenti e altrettanti ricambisti specializzati. Ai quali si aggiungono 16 marchi ufficiali e ben 500 moto d’epoca. Sarà presente anche Ruoteclassiche con una iniziativa speciale. Sono numeri da record quelli previsti per la 33ma edizione di Auto e Moto d’Epoca a Padova in programma dal 20 al 23 ottobre. A cominciare dalla presenza delle Case automobilistiche ufficiali che oltre ai miti del passato proporranno i nuovi modelli in arrivo sul mercato Italiano. Citroën, per esempio, proporrà in anteprima nazionale la nuova C3, mentre la Land Rover l’ultimo nato del modello Discovery esibito fianco a fianco della Jaguar F-Type SVR, la più performante della serie e non ancora circolante in Italia. Altri protagonisti saranno il Levante, primo SUV di Maserati, la nuova Abarth 124 Spider e l’Audi R8 Spyder. E poi DS con la...
Redazione Ruoteclassiche
Auto / News / Personaggi / Regolarità
24 giugno 2016

Domenica 26 giugno, Nino Vaccarella apripista alla cronoscalata di Gibilmanna

Dopo le celebrazioni per la Targa Florio numero 100 che ha richiamato una folla di appassionati lungo alcuni tratti del percorso delle Madonie come non si vedeva da decenni, la Sicilia torna protagonista in un’altra gara per auto storiche che si terrà questa domenica (26 giugno) sempre nella provincia di Palermo: la Cronoscalata al Santuario di Gibilmanna. Con partenza da Cefalù i concorrenti si cimenteranno su un percorso spettacolare e impegnativo di 11,8 km in salita che gli organizzatori sperano affollato di appassionati. Il programma prevede anche due salite di prova nella giornata di sabato e la gara domenica con inizio alle ore 10. Apripista sarà l’idolo dei siciliani Nino Vaccarella, vincitore di tre Targa Florio e della 24 Ore di Le Mans del 1964. Vaccarella sarà a bordo di una Abarth 695 Biposto. La Cronoscalata è infatti la seconda prova della “Coppa Abarth Classiche Selenia” (www.abarthclassiche.com ), il campionato riservato alle Abarth e alle Fiat Abarth storiche che si...
Redazione Ruoteclassiche
Carica altri articoli