Retromobile

Eventi / News
12 febbraio 2018

Rétromobile 2018, un'edizione coi fiocchi

Molti gli anniversari celebrati - da Citroën a Honda, da Porsche a Renault - e tante automobili d'eccezione negli stand dei commercianti più importanti del settore. Spazio anche alle youngtimer con prezzo di vendita inferiore ai 25.000 euro: un'iniziativa che intende attirare le nuove generazioni. L'asta di Artcurial ha fatto registrare il tutto esaurito anche quest'anno. Domenica 11 febbraio si è chiuso il sipario sull'edizione numero 43 di Rétromobile, il Salone parigino dell'auto d'epoca più chic della stagione. Numeri da record anche questa volta, con 120.000 visitatori che hanno letteralmente assediato i padiglioni dove si potevano ammirare pezzi d'eccezione, oltre a ricambi, automobilia e opere di artisti contemporanei per un totale di 550 espositori e un centinaio di club distribuiti su 65.000 metri quadrati. Tra le maggiori attrattive, oltre all'asta di Artcurial di cui riferiamo a parte, la straordinaria esposizione di Abarth del collezionista svizzero Englebert Möll, con pezzi del calibro della 3000 Sport Prototipo del 1971, della 2000 Sport quattro fari...
Redazione Ruoteclassiche
Aste / News
12 febbraio 2018

Aste a Rétromobile, Artcurial chiude in bellezza

Quasi 32 milioni di euro di fatturato in due giorni e l'86% dei lotti aggiudicati sono i numeri impressionanti della vendita della Casa d'aste francese all'interno della manifestazione Rétromobile. Regina dell'incanto una splendida Bugatti 57C Atalante. Parlare di crisi di mercato di fronte ai numeri raccolti da Artcurial nella sua lunga e corposa vendita parigina distribuita su due giorni pieni farebbe sorridere: le auto in sostanza si vendono, e bene, ma solo se sono associate a un prezzo adeguato. A Parigi 2018 le tre Case d'asta internazionali hanno avuto tutte buoni esiti (vedi anche i risultati di RM Sotheby's e di Bonhams). E tutto ciò nonostante le stime proposte fossero prevalentemente indirizzate sui valori massimi di mercato dei rispettivi modelli. L'intelligenza o la lungimiranza dei vertici di Artcurial, Bonhams e RM Sotheby's è stata quella di scendere a compromessi accettando di aggiudicare numerosi modelli a prezzi inferiori a quelli stimati. I dati ufficiali non sono ancora noti in dettaglio, ma...
Redazione Ruoteclassiche
Aste / News
09 febbraio 2018

Bonhams, la rivincita delle "vecchiette"

Scommessa vinta per la Casa d’aste inglese che a Parigi ha proposto e aggiudicato in percentuali elevatissime auto costruite da inizio secolo fino agli anni ’30. Più complicata la vendita delle altre, soprattutto delle italiane da rally. Bonhams gioca d’azzardo puntando una parte consistente del suo catalogo parigino su vetture che gli esperti di mercato giudicano nel migliori dei casi “difficili” da vendere e vince la scommessa. Quasi l’80% delle vetture proposte (costruite da inizio secolo sino alla fine degli anni ’30) sono infatti passate di mano. A prezzi anche molto interessanti, in particolare per la splendida collezione di 20 vetture marchiate Minerva, quasi tutte aggiudicate. Una buona notizia per gli appassionati delle auto più anziane che toccano con mano un ritorno di interesse per le loro vetture. Nel complesso Bonhams ha chiuso la lunga seduta parigina (nove ore consecutive se si comprende anche l’automobilia, sette per le sole auto) con numeri tutto sommato positivi a fronte però di compromessi...
Redazione Ruoteclassiche
Eventi / News
09 febbraio 2018

Rétromobile, prime impressioni aspettando il weekend

Due giorni fa si sono aperte le danze: la quarantatreesima edizione di Rétromobile, elegantissima kermesse parigina dedicata al collezionismo automobilistico, sta entrando sempre più nel vivo. Diamo di seguito le nostre prime impressioni, raccontandovi quello che proprio non potete perdervi se siete appassionati di auto storiche e avete previsto il weekend del 10-11 febbraio all'ombra della Tour Eiffel... Al Parco Esposizioni di Porte de Versailles si ricorda il pilota francese Jean-Pierre Wimille, protagonista con la sua Bugatti in numerosi gran premi di Francia degli anni 30 e vincitore della 24 Ore di Le Mans nel 1937. In mostra alcune vetture che hanno segnato la sua carriera di corridore e di costruttore automobilistico, tra cui la futuristica Wimille 01 del 1947. Presente anche una rassegna dedicata all'Abarth, con 22 "scorpioni" provenienti da una collezione privata svizzera: tra le auto esposte più interessanti figurano senz'altro una 2400 Coupé e una OT 2000 Periscopio, modello con cui Jochen Rindt ottenne diverse vittorie in gara. La Renault, che quest'anno festeggia il 120°...
Redazione Ruoteclassiche
Aste / News
08 febbraio 2018

Parigi 2018: RM Sotheby’s debutta senza botto

La prima asta parigina dell’anno lascia un po’ di amaro in bocca a chi sperava in una risposta del mercato vivace, in grado di portare nuovo entusiasmo in un settore da un paio di anni in crisi di identità. Deludono le stelle del catalogo e volano le supercar moderne. Si è chiusa con un risultato contrastante la prima delle aste di Parigi nella settimana di Rétromobile, in corso in questi giorni. Con 68 auto vendute su 83 in catalogo, pari all’82% del totale, non si può certo dire che la vendita sia andata male. Sono mancati però i fuochi d’artificio, soprattutto sono rimaste invendute le vetture più prestigiose, quelle che avevano attirato l’attenzione dei collezionisti di tutto il mondo. Parliamo della Ferrari 166 MM del 1953, della Ferrari 275 GTB Alluminio del 1965, della Iso Grifo A3/C del 1965 appartenuta al cantante francese Johnny Hallyday e della McLaren P1 del 2015 per citare i lotti più importanti, tutte invendute a...
Redazione Ruoteclassiche
Auto / Eventi / News
08 febbraio 2018

Alpine, quattro bolidi di razza a Parigi

Sono passati 63 anni da quando Jean Rédélé, giovane e brillante appassionato di motori, fondò la Alpine, marca francese specializzata nella produzione di vetture sportive. Un marchio entrato nella leggenda dei grandi rally internazionali all'inizio degli anni 70, quando la A 110, leggerissima berlinetta in vetroresina, vinse due volte il Monte Carlo, nel 1971 e nel 1973. In occasione di Rétromobile, kermesse parigina dedicata ai motori d'antan giunta quest'anno alla sua quarantatreesima edizione, il Gruppo Renault - che ha acquisito il marchio Alpine nel 1973 - espone al suo stand quattro prototipi protagonisti di alcune prestigiose gare di durata del passato. I visitatori del Parco Esposizioni di Porte de Versailles dal 7 all'11 febbraio potranno vedere da vicino la "A443" numero 1, che tenne il comando della 24 Ore di Le Mans del 1978 per 18 ore prima di essere sorpassata dall'equipaggio Didier Pironi - Jean-Pierre Jaussaud, che a bordo della loro "A442 B" numero 2 - presente anche lei in fiera - mantennero la testa nelle restanti sei ore di gara, centrando la...
Redazione Ruoteclassiche
Aste / News
07 febbraio 2018

Parigi 2018: Bonhams scommette sulle anteguerra

La Casa d’aste inglese va controcorrente e a Parigi l’8 febbraio punterà sulle auto di inizio secolo fino agli anni ’30, le più difficili da vendere. Ne proporrà 42 su un totale di 138 lotti automobilistici. Solo cinque le Ferrari in catalogo. Ecco alcune proposte cogliendo fior da fiore. Ogni asta ha un suo carattere, spesso condizionato dalla sede in cui si tiene l’incanto. Montecarlo, per esempio, è la piazza ideale per proporre vetture sportive; Londra per le vetture di inizio secolo e le inglesi; Parigi per le auto francesi ma non solo: Bonhams ritiene che la Ville Lumière sia il luogo perfetto per proporre auto classiche, non troppo moderne. Così almeno pare scorrendo il corposo catalogo predisposto per l’asta che terrà l’otto febbraio al Grand Palais, altra location di grande prestigio costruita per l’Esposizione Universale del 1900. Interessante ai fini delle prospettive di mercato il peso che viene dato alle Case italiane: stranamente poche le Ferrari in vendita (solo...
Redazione Ruoteclassiche
Aste / News
06 febbraio 2018

RM Sotheby's: quattro icone all'incanto a Parigi

Quinto rendez-vous all'ombra della Tour Eiffel per la casa d'aste, che aprirà la settimana delle aste di Rétromobile. Ecco alcune delle proposte più interessanti in vendita Il calendario delle aste europee di RM Sotheby's si apre a Parigi il 7 febbraio, con la città che si prepara ad accogliere oltre 100.000 appassionati per Rétromobile, al Paris Expo Porte de Versailles. La casa d'aste anglo-canadese proporrà all'asta autentici pezzi da collezione, sia anteguerra sia "moderni", con una forte presenza di auto italiane. Ferrari soprattutto, presente con 17 lotti sugli 83 del catalogo. Tra le Ferrari la più "preziosa" è una 166 MM Spider del 1953, quotata tra i 3,7 e i 4,5 milioni di euro. Si tratta del telaio n. 0272 venduto all'epoca a un gentleman driver di Castelfranco Veneto, in provicia di Treviso, la quinta delle tredici 166 MM costruite, ma in una veste unica. La vettura ha partecipato, tra le altre gare, alla Mille Miglia del 1953 e a quella del...
Redazione Ruoteclassiche
News / Personaggi
06 febbraio 2018

Rétromobile ricorda il pilota Jean-Pierre Wimille

Rétromobile dedica un'importante mostra al pilota francese Jean-Pierre Wimille (1908-1949), che per un certo periodo fu anche costruttore automobilistico. Ma andiamo con ordine. Appassionato di corse fin da ragazzino, nel 1930 inizia la sua carriera al volante di una Bugatti, marchio che lo accompagnerà per molti anni, in occasione del Gran Premio di Francia. La sua notorietà cresce e nel 1937 gli viene affidata una Bugatti Tank 57G per correre la 24 Ore di Le Mans, che vincerà insieme a Robert Beinost alla media oraria di quasi 137 km/h. Negli anni Trenta Wimille correrà un po' ovunque, da Monza a Spa, da Monthléry alla Spagna. Qui terminerà la gara, era il 1935, al quarto posto dopo un accanito duello con le celeberrime Frecce d'Argento Mercedes-Benz e con l'Auto Union di Rosemeyer. Durante gli anni della Seconda guerra mondiale si arruola con l'amico di sempre Beinost nell'esercito francese, ma con l'occupazione tedesca passa alla resistenza, riuscendo poi a sfuggire all'arresto da...
Dario Tonani
Aste / Eventi / News
28 gennaio 2018

Artcurial, asta Rétromobile: sei pezzi da tenere d'occhio

A meno di tre settimane dalla vendita all'incanto che Artcurial Motorcars terrà a Rétromobile, ecco i lotti più pregiati che passeranno di mano all'ombra della Tour Eiffel. Anche quest'anno la Casa d'aste francese - ospite abituale alla rassegna del Paris Expo Porte de Versailles - si aspetta un'asta coi fiocchi. E a ben vedere, considerato l'incredibile risultato del 2017 (73% dei lotti venduti, il 33% in più rispetto all'incanto del 2016, per un bottino di quasi 32.000.000 di euro). Tra auto e moto, sono oltre trecento i veicoli d'epoca in vendita; spulciando dal catalogo, ne abbiamo scelti sei che siamo certi non faranno fatica a trovare un nuovo proprietario... 1) Lotto n. 35 - Porsche 904 GTS (1964) Passata due volte di mano nei suoi primi sei anni di vita, dal 1970 ha avuto solo due proprietari. Offerta con due motori e due cambi, ha una stima d'asta in linea con l'andamento del mercato e che, in questo caso, tiene conto di una storia certificata e di un passato come auto da corsa (ha...
Redazione Ruoteclassiche
Carica altri articoli