L’archivio ufficiale della 1000 Mile Trial del 1900 presto online

La raccolta documenta la prima gara di resistenza per auto: mille miglia da Londra a Edimburgo e ritorno. Fu l’evento che cambiò la percezione dell’auto in Gran Bretagna.

Il National Motor Museum Trust di Beaulieu, sud dell’Inghilterra, ha acquisito una importante collezione fotografica che documenta la 1000 Mile Trial del 1900, manifestazione automobilistica che  ruppe la diffidenza della popolazione britannica per il nuovo mezzo di trasporto.

La 1000 Mile Trial, organizzata dall’Automobile Club of Great Britain and Ireland fu una massacrante gara di resistenza organizzata sul percorso Londra – Edimburgo – Londra per un totale di mille miglia stradali. Alla prova parteciparono 65 automobili, 35 delle quali raggiunsero il traguardo. Tra i fortunati che riuscirono nell’impresa ci fu anche John Montagu, padre del più noto Lord Montagu (fondatore del museo dell’auto di Beaulieu), a bordo della sua Daimler 12hp del 1899.

Londra – Edimburgo e ritorno
Si trattò di un evento eccezionale in un’epoca in cui ben pochi ardimentosi piloti avevano il coraggio di coprire in auto più di 100 miglia in un solo giorno. Non ebbe solo il merito di mettere alla prova il coraggio, la bravura e la resistenza di piloti e meccanici dell’epoca ma anche di dimostrare che le automobili erano veicoli sicuri e affidabili. Infatti, il suo contributo allo “sdoganamento” dell’automobile tra la popolazione, molto diffidente verso questo nuovo mezzo di locomozione, fu enorme.

La raccolta fotografica fu prodotta da Albert Argent Archer, una delle figure più importanti della nascente fotografia automobilistica. Questi, nominato fotografo ufficiale della gara, realizzò un reportage completo, un documento di grande importanza che presenta, in modo molto dettagliato, uno spaccato di quell’era motoristica così pioneristica.

L’archivio è online
L’archivio è stato acquistato durante l’asta organizzata da Bonhams nei giorni della London to Brighton. Presto le fotografie saranno riprodotte su carta, digitalizzate e vendute on line. Grazie a ciò, sarà possibile a chiunque anche visionarle gratis con il proprio tablet o personal computer seduti sulla propria poltrona di casa senza bisogno di recarsi a Beaulieu. Non saranno in grande formato, ma sufficiente per apprezzare immagini rare di inizio secolo scorso, che gli appassionati di tutto il mondo sapranno sicuramente apprezzare. Basterà collegarsi al sito http://www.motoringpicturelibrary.com e digitare 1000 Mile Trial 1900. Sul sito sono attualmente già presenti numerose fotografie di altre gare e di auto e moto d’epoca che meritano comunque uno sguardo.

Alvise-Marco Seno

partecipa alla conversazione

L’archivio ufficiale della 1000 Mile Trial del 1900 presto online

1 DI 2