News
16 October 2020 | di Giancarlo Gnepo Kla

Arezzo Classic Motors, le spider al cinema

Nel 2021 sarà Arezzo ad ospitare il primo evento dell’anno dedicato all’auto d’epoca. Il 9 e il 10 gennaio nell’area espositiva Arezzo Fiere si terrà Arezzo Classic Motors 2021. La 23° edizione è dedicata alle spider: una tipologia di automobili emozionale ed evocativa che ha sempre avuto un posto di riguardo anche nel grande schermo. Nasce così l’esposizione “Spider al cinema”.

Le spider sono state coprotagoniste dei grandi attori in moltissime pellicole, citarle tutte è praticamente impossibile. La prossima edizione di Arezzo Classic Motors vedrà una selezione di titoli e modelli più famosi che celebrano il binomio tra le affascinanti vetture e alcuni dei grandi divi del cinema, da Cinecittà a Hollywood.Nell’immaginario collettivo, le spider evocano l’idea di libertà. Alla guida di una spider, ci si sente tutti un po' “divi”. La loro eleganza sportiva suscita sempre sguardi d’ammirazione: è il fascino intrinseco della guida en plein air.

Spider da sogno. Una suggestione colta ed enfatizzata dai produttori cinematografici, che hanno scritturato numerosi modelli “a cielo aperto” nel copione di molti capolavori della storia del cinema. “Spider al cinema” ad Arezzo Classic Motors nasce dall’idea di Lorenzo Marzullo e Davide Zappalorto con il preciso intento di emozionare il pubblico: “Il cinema ha reso celebri vetture che hanno mantenuto nel tempo un valore storico e collezionistico importante” commenta Stefano Sangalli, organizzatore della manifestazione. E aggiunge: “Le spider hanno fatto la storia di tante pellicole che sono rimaste impresse nell’immaginario collettivo Ecco perché abbiamo provato a regalare un sogno ai nostri visitatori dopo un anno difficile”.

Cinecittà e Hollywood. Saranno sei le “dive” esposte ad Arezzo Classic Motors. Si parte con la Lancia Aurelia B24 GT 2500 Convertibile. Un’auto che ha fatto sognare l’Italia del dopoguerra e divenuta un’icona intramontabile con il film “Il Sorpasso” di Dino Risi. Al volante, l’indimenticabile Vittorio Gassman. Restiamo in Italia per l’ambientazione, ma in questo caso la vettura è britannica: la Triumph TR3, che figura al fianco di Marcello Mastroianni ne “La Dolce Vita”, il capolavoro di Federico Fellini. Amatissima in patria come Oltreoceano, l’Alfa Romeo Spider 1600. La “Duetto” divenne celebre in tutto il mondo: sfrecciava sotto il sole della California, guidata da un giovane Dustin Hoffman sulle note di Simon & Garfunkel nel film “Il Laureato”.

Il fascino della Stella. Ugo Tognazzi e Catherine Spaak sono i protagonisti de “La voglia matta”. Con loro un’altra convertibile Alfa Romeo, la bellissima 2000 Spider. La Stella a tre punte esercita sempre un grande fascino. L’eleganza sportiva delle Mercedes-Benz SL ha ammaliato intere generazioni. Grace Kelly guidava una 190 SL in “Alta Società”, mentre Richard Gere in “American Gigolò” optò per una delle convertibili più lussuose del tempo: la 450 SL. Entrambe verranno esposte nella mostra “Spider al cinema” completando la prestigiosa parterre di Arezzo Classic Motors 2021.

Informazioni.

Orari: Sabato 8,30 – 19,00; Domenica 8,30 – 18,00

Ingresso: € 12,00

Indirizzo: Arezzo Fiere e Congressi, Via Lazzaro Spallanzani, 23 - 52100 Arezzo

Per maggiori informazioni potete consultare il sito Internet.

Condividi
COMMENTI