Eventi
24 September 2020 | di Paolo Sormani

Cosa troveremo a Milano Autoclassica

Si apre oggi a Rho Milano Fiera la decima edizione di Milano Autoclassica, uno dei principali eventi indoor italiani dedicati al nostro mondo. Ci saremo noi di Ruoteclassiche e Youngtimer, molte marche e auto di pregio, presentazioni e raduni di club. Non dimenticate la mascherina!

Mentre molti eventi sono slittati al 2021, Milano Autoclassica ha scelto di anticipare la posizione in calendario da novembre al fine settimana del 25-27 settembre. Non è il primo cambiamento: fino al 2016 era in programma a marzo. La nuova collocazione rende la manifestazione ancora più interessante, perché apre la stagione 2020 brutalmente interrotta dall’emergenza-Covid anticipando di un mese Auto Moto D’epoca di Padova. Calendario a parte, Milano Autoclassica conferma tutti i motivi d’interesse, la capacità espositiva e un ricco menù di iniziative. Per informazioni su orari e biglietti, cliccate qui.

Ruoteclassiche & Youngtimer. Prima di tutto ci saremo noi, questo lo sapete già. “100 Mazda per 100 Anni” è l’evento organizzato da Ruoteclassiche in occasione del Centenario della Casa giapponese. Dalle 09.30 alle 17.30 di sabato 26, i cultori del marchio esporranno cento Mazda, in un’area dedicata all’esterno del Padiglione 24. La redazione e gli esperti premieranno dieci vetture per altrettante categorie. Domenica 27 tocca a Youngtimer radunare i suoi lettori nell’ormai tradizionale sfilata di giovani classiche, con ritrovo dalle 9 all’area Cargo 5. In mattinata, le auto saranno esaminate dalla redazione, da esperti e dai partner per decretare cinque vincitori. La cerimonia di premiazione si svolgerà nel pomeriggio, alle 16.30, nello stand di ACI Storico.

#insiemeperilclassico al Museo Cozzi. L’iniziativa promossa da Ruoteclassiche, dal CMAE (Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca) e dal Museo Fratelli Cozzi di Legnano scalderà il cuore e i motori degli Alfisti per tutto il fine settimana. Sia sabato, sia domenica è in programma il raduno degli iscritti alle ore 09.30 al Museo di Legnano con circa sessanta vetture, di cui una quarantina di proprietà dei soci CMAE, dieci equipaggi iscritti a nome del Museo e altri dieci selezionati fra i lettori di Ruoteclassiche. In occasione di entrambi i raduni verrà assegnato al vincitore il Trofeo Museo Fratelli Cozzi, che resterà aperto per l’intero weekend con uno sconto del 50% per chi possiede già il biglietto di Milano Autoclassica. Sempre a proposito del Biscione, al padiglione 22 ACI Storico ne celebra i 110 anni con una coppia di auto storiche e incontri sul mondo Alfa Romeo.

I raduni di marca, club e registri. Sempre domenica 27, a partire dalle 9, a cura dell’Automotoclub Storico Italiano (ASI) si terrà la terza “Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca” nell’area riservata all’esterno del Padiglione 24. In mostra statica una selezione di veicoli certificati dall’ente. Una piccola flotta di vetture dei tesserati ASI lascerà la Fiera Milano Rho per raggiungere il “Sentierone” di Bergamo. In piazza Matteotti si terrà un’esposizione di auto storiche a cura del Club Orobico e Old Motors Club, in omaggio alla città italiana più colpita dal coronavirus nel 2020. Gran finale in collegamento streaming con gli eventi dei Club in tutta Italia. Nel suo stand in Fiera, ASI allestisce l’esposizione dedicata ai 90 anni della Pininfarina e alle numerose Case motociclistiche lombarde. Con un focus particolare sulla Moto Guzzi, che nel 2021 festeggerà un secolo tondo dalla fondazione. Sabato 26 sono previsti i raduni dei Club Bmw Z3 e Peugeot Italian Friends; domenica 27 tocca a Fiat 500 e Mini.

Shopping assicurato. Come sempre, sarà possibile acquistare vetture e moto d’epoca, automobilia e quant’altro direttamente dai numerosi venditori presenti. Confermata la partecipazione di Retro Classics Stoccarda, la fiera di auto d’epoca più grande al mondo. Sarà ospite d’onore con una selezione di vetture dei più importanti commercianti tedeschi.

Pininfarina fa novanta. Sempre a proposito di Pininfarina, venerdì 27 alle 15.30 sarà presentato il libro dedicato al 90° del marchio torinese, edito a cura della Giorgio Nada Editore. Saranno pesenti il presidente Paolo Pininfarina, il chief creative officer Kevin Rice e l’editore Stefano Nada. Il padre Giorgio, l’imprenditore con la passione per i motori” scomparso lo scorso 6 maggio, è ricordato in un altro evento speciale, alle 17 di sabato 26 nello stand ACI Storico.

Oltre alla famiglia Nada, interverranno il campionissimo Giacomo Agostinie numerosi personaggi del motorsport, i giornalisti e scrittoriGianni Cancellieri,Carlo Cavicchi,Umberto Zapelloni, con i contributi video di Pino Allievi,Mario DonninieLuca Dal Monte. Per tutto il fine settimana, l’area di ACI Storico sarà la sede di una ventina di incontri, dibattiti e premiazioni.

Le grandi Marche in vetrina. Anche quest’anno, anzi soprattutto in un 2020 di clausura e cancellazioni, Milano Autoclassica costituisce una vetrina privilegiata dalle Case che intendono presentare le novità di prodotto e il proprio comparto heritage. In rigoroso ordine alfabetico troveremo Alpine Cars, Bentley, BMW Club Italia, Lamborghini Milano, Mazda, McLaren, Musei Ferrari, Pagani e Porsche Classic Milano Est. Niente male, no? Quello di Mazda è un debutto assoluto, ma davvero non poteva non esserci per il suo Centenario. Per l’occasione salgono in passerella diversi modelli storici e un’anteprima assoluta. Potremo ammirare la Cosmo Sporto 110 S, la coupé spaziale del 1969 proveniente da Mazda Belgio – e di cui potrete leggere sul fascicolo di ottobre di Ruoteclassiche. Dalla collezione Miataland di Andrea Mancini ecco la RX-7 FD, serie speciale della sportiva a motore rotativo più venduta al mondo; e la compatta coupé MX-3, una youngtimer assolutamente da tenere d’occhio. Così come la MX-5 nella versione V Special portata direttamente dal nostro direttore, David Giudici, mentre appartiene a Daniele Turrisi la radicale 323 GTR a trazione integrale. Sì, ma l’anteprima italiana? Eccola: si tratta della MX-5 100th Anniversary Special Edition, allestita ad hoc per celebrare il Centenario Mazda. A voi scoprire tutte le altre novità delle Case nei rispettivi stand.

Patente, libretto e mascherina. La Fiera di Milano comunica che non ci sarà “numero chiuso”, come avviene negli stadi. L’affluenza nei padiglioni di Rho Milano Fiera sarà comunque monitorata per evitare assembramenti. A tutti i varchi di accesso pedonali e veicolari sono predisposte le postazioni per la misurazione della temperatura corporea, che non deve superare i 37,5°. È obbligatorio indossare la mascherina per l’intera durata della visita in fiera e si raccomanda di mantenere comunque la distanza interpersonale di almeno un metro.

Condividi
COMMENTI