News
06 febbraio 2014 | di Redazione Ruoteclassiche

Dossier Aerodinamica 1922

Jaray-Ley T6 1922

Paul Jaray, ingegnere austriaco nato a Vienna nel 1889, raggiunse la sua massima fase formativa lavorando a fianco del conte Zeppelin nella progettazione dei suoi famosi dirigibili. Alla galleria del vento di Friedrichshafen maturò la teoria dell'aerodinamica estesa ai veicoli terrestri, commentandola con la frase: "Certamente le automobili corrono sul terreno, ma si muovono anche nell'aria".

La prima carrozzeria Jaray su autotelaio Ley "T6", allestita nel 1922 all'interno delle officine Zeppelin, presentava un disegno molto armonioso, con superfici levigate; era una macchina alta, stretta, dall'abitacolo profilato a goccia che terminava con una coda appuntita. Sottoposta a prove comparative con un analogo modello Ley di serie, essa risultò più veloce e brillante in salita, con un consumo di quasi il 30% inferiore.

Nel 1923 Jaray si trasferì a Zurigo, in Svizzera, dove aprì un proprio atélier: qui allestì Audi, Mercedes, Dixi, Opel, Adler, BMW.

LEGGI ANCHE:
Dossier Aerodinamica 1909
Dossier Aerodinamica 1921
Dossier Aerodinamica 1935

Condividi
COMMENTI