BELLA ADDORMENTATA NEL FIENO

Abbandonata dal 1935 in quella che oggi è un’azienda agrituristica, una Delage “DE” ha finalmente trovato un acquirente. Si tratta di Gabriele Pizzelli di Piacenza, appassionato di automobili francesi. La “DE” è una vettura piuttosto rara: tra il 1921 e il 1923 ne furono costruite solo 3266.
Risalito agli eredi del primo proprietario, François Perregot, titolare di un’azienda tessile di Roubaix, Pizzelli ha scoperto che l’auto, in panne, fu ricoverata nella cascina di Fiorenzuola d’Arda dove è stata ritrovata. Si era rotta la dinamo, un pezzo difficile reperire, fornito da una ditta americana. In attesa del ricambio, Perregot tornò a casa, dopo aver smontato il motore e averlo messo in una cassa. La guerra e la morte del proprietario hanno fatto sì che la Delage “DE” sia rimasta nella cascina. Il figlio di Perregot, passato a vederla nel 1959, non poté fare altro che regalare il rottame al contadino.
Pizzelli, l’attuale proprietario, ha intenzione di rimettere in sesto la Delage. La vettura è in pessime condizioni, ma ha il vantaggio di essere completa e quindi necessita di un restauro e non di una ricostruzione. Il motore è rimasto nella cassa dove lo ripose Perregot e può essere sistemato, a parte il volano che è da buttare. Pizzelli ha già contattato il club francese della Delage e ha trovato un socio disposto a fornirgli questo particolare in cambio di una preziosa dinamo “Dynastart”, che costa un paio di milioni. Anche telaio e carrozzeria, dopo i necessari lavori di ripristino, sono perfettamente recuperabili. La Delage “DE” aspetta solo di tornare a vivere.

partecipa alla conversazione

BELLA ADDORMENTATA NEL FIENO

1 DI 5