La Maserati Bora, primo modello del Tridente a motore centrale

“Autoblindo d’alto rango”, ovvero la Mercedes-Benz 600 SEL Sonderschutz appartenuta a Silvio Berlusconi

“Test a test”: Saab 900 Turbo S Cabriolet – 9.3 2.0 T Cabriolet Anniversary

A 9,90 euro con Ruoteclassiche di maggio l’allegato “SlowDrive”: 20 itinerari da percorrere in Fiat 500.

A+ A-

Uno sguardo a Ruoteclassiche di maggio

Introdotta dal titolo “Insospettabile bruciasemafori”, la regina di copertina del numero di maggio è la Ford Sierra RS Cosworth del 1986, vettura presentata a Ginevra nel 1985 con la quale Ford voleva tornare a vincere nei rally e contraddistinta da un vistosissimo “Pinnone” posteriore. La “Regina del passato” è la Maserati Bora del 1973, considerata uno dei capolavori di Giorgetto Giugiaro, primo modello del Tridente a motore centrale: prestazioni brillanti, confort e affidabilità le armi ancora oggi apprezzatissime dai collezionisti. Nella sezione “Test a test” mettiamo a confronto due scoperte che vengono dal Grande Nord: la Saab 900 Turbo S Cabriolet del 1991 e la 9.3 2.0 T Cabriolet Anniversary del 2002.

Un discorso a parte merita, nello spazio “Protagoniste”, la Mercedes-Benz 600 SEL Sonderschutz (1992) blindatissima, che appartene all’ex premier Silvio Berlusconi dal 1992 al 2014: un’occasione d’oro per salire a bordo di una vettura con carrozzeria a prova di attentato. Tra le “Impressioni” sveliamo l’identità – non scontata a prima vista – dell’Alfa Romeo Giulia 1600 Spider, ritenuta una sorta di “Giulietta adulta”. Il “Ritrovamento di maggio è una Lancia Flaminia n. di telaio 1005 del 1957.

Ricca, in considerazione anche della stagione in pieno svolgimento, la sezione “Eventi”, con un articolato reportage da TechnoClassica di Essen (Germania), che con un’edizione da record si riconferma il principale salone dedicato alle classiche del Vecchio Continente. Siamo stati poi alla sesta edizione del Terre di Canossa, dove ha corso anche un equipaggio di Ruoteclassiche, e alla nona di Franciacorta Historic, nonché al quinto Villa d’Este Style, riservato quest’anno alle Alfa Romeo 6C. In occasione della Settimana del Design a Milano abbiamo testato sul campo la divertente iniziativa realizzata per i clienti del car sharing Enjoy, che hanno potuto scorrazzare per la città con un “Cinquino” d’epoca (e relativo autista).

Per “I luoghi del culto” vi portiamo tra le splendide Lancia della Collezione Menza e al Museo Svizzero dei Trasporti. In occasione dei cent’anni dalla morte di Umberto Boccioni, rivisitiamo l’attenzione nei confronti dell’automobile e della velocità del celebre artista calabrese, tra i principali esponenti del Futurismo italiano.

La “Tecnica” si sofferma sul freno a ceppi autoavvolgenti, il “Fai da te” sui proiettori e i “Consigli pratici” sull’iscrizione di un veicolo radiato d’ufficio. Concludono il numero le nostre consuete panoramiche sull’attualità, sulle aste delle ultime settimane (quelle di Bonhams a Stoccarda e Goodwood) e un ricordo a quarant’anni dal terremoto in Friuli. E ancora la rubrica della posta, il nostro mercato e le nostre quotazioni.

Allegato al numero in edicola, al prezzo complessivo di 9,90 euro (solo rivista, 5,50 euro), troverete anche l’allegato “SlowDrive”: venti itinerari “a ritmo lento” da percorrere in Fiat 500.

Buona lettura!

 

 

 

Abbonamenti cartacei con digital edition inclusa

Con l’abbonamento Ruoteclassiche si fa in 4 per te!

Scopri l'offerta

Archivio

cerca un mese/anno
Mostra più Riviste