La Peugeot 205 CTI compie trent’anni: verve corsaiola e stile Pininfarina

Pezzi unici: la Ferrari 166 MM “Agnelli” Touring

Alla Pechino-Parigi con due Giulia della Scuderia del Portello, griffate Ruoteclassiche

In edicola a 9,90 con Ruoteclassiche

“Belle d’estate”

A+ A-

Uno sguardo a Ruoteclassiche di agosto

Era al culmine del successo la piccola e grintosa vettura francese, quando esattamente trent’anni fa venne lanciata sul mercato la versione cabriolet della Peugeot 205 CTI. Aveva la meccanica della 1.6 GTI e il design di Pininfarina. Simpatica e prestazionale ancora ai giorni nostri, oggi comprarla è un affare. Intanto noi, l’abbiamo messa sulla copertina del numero di agosto.

_Topolino sportive

Per le “Regione del passato” , occhi puntati su un esemplare ancora in condizione d’uso dell’Alfa Romeo 6C 1750 Gran Sport Spider Zagato, tra le più corsaiole e vincenti della gamma di modelli costruiti tra il 1929 e il 1933. La sezione “Nate per correre” ospita sei Fiat 500 realizzate da abili artigiani tra la fine degli anni Trenta e gli inizi degli anni Cinquanta; le abbiamo portate in pista constatando che sono ancora in grado di stupire e divertire.

Niente di più estivo, tra le “Impressioni”, che riscoprire il fascino della “spiaggina” più famosa: la Fiat 500 Jolly Ghia (1958), nell’esemplare appartenuto al celebre cantante d’opera Giuseppe Di Stefano (in coda, una panoramica sui modelli meno noti). Altro pezzo “vacanziero”, il Volkswagen Typ 2 Creme Glacée D’Ieteren (1967), furgone in livrea anni 60, che ripropone i sapori itineranti di una volta._Ferrari 166 Agnelli

La stagione si addice agli appuntamenti, per cui lo spazio dedicato agli eventi – in Italia e all’estero – è particolarmente ampio. Uno però svetta su tutti ed è il Raid Pechino-Parigi, che abbiamo seguito “in diretta” grazie alla cronaca di un nostro inviato speciale, Roberto Chiodi, alla sua terza partecipazione, questa volta con un’Alfa Romeo Giulia della Scuderia del Portello, con i colori di Ruoteclassiche. Ma siamo stati anche a Le Mans Classic, sul mitico circuito francese della 24 Ore, al Bosch Boxberg Klassik a Stoccarda, allo Schloss Bensberg Classics sulle colline intorno a Colonia, all’International Aventure Peugeot Meeting a Oosterbeek (in Olanda), allo Zenith El Primero World Stratos Meeting a Biella (con ben 43 Lancia Stratos presenti), al Meeting Internazionale Fiat 500 a Garlenda, alla Stella Alpina sulle Dolomiti e alla Cesana-Sestriere._LaMans

La “Burocrazia” del mese si sofferma sui carrelli, la “Tecnica” sul carburatore a depressione e i “Consigli pratici” sui primi effetti della Brexit; argomento questo che ritorna, almeno di rimbalzo, nella nostra disamina sulle aste del mese (Artcurial a Le Mans e Bonhams a Goodwood). Il “Flashback”, a firma di Pini Allievi, ricorda Dino Ferrari, a sessant’anni dalla scomparsa.

Concludono il numero la tradizionale rubrica di attualità “Fatti e persone”, le nostre “Classiche domani” (Jaguar F Type SVR), la Posta dei lettori, il Vendo e Compro e le nostre quotazioni.

Ricordiamo che questo mese Ruoteclassiche sarà in edicola – a 9,90 euro – con l’allegato “Belle d’estate” (solo rivista, 5,50 euro).

Buona lettura!

 

Abbonamenti cartacei con digital edition inclusa

Con l’abbonamento Ruoteclassiche si fa in 4 per te!

Scopri l'offerta

Archivio

cerca un mese/anno
Mostra più Riviste