Come la prima volta
torna in copertina
l’Alfa Romeo 8C 2900 B Le Mans


Dino 246 GT vs Lancia Stratos

In regalo a novembre
l'”Indice generale”
di Ruoteclassiche

A+ A-

Uno sguardo a Ruoteclassiche di novembre

AU FERRARI 250 MM okE sono trent’anni! Con il numero in edicola questo mese, Ruoteclassiche raggiunge un traguardo che nel nostro settore equivale al titolo di “storicità”. Era infatti il lontano novembre 1987 quando uscì il primo numero della rivista destinata ad accompagnare tanti appassionati. Per celebrare la “raggiunta maturità” abbiamo quindi pensato a un fascicolo speciale, che riproponesse lo stesso sommario del debutto, aggiornato però con la sensibilità – e i mutamenti del collezionismo – di oggi.

Ecco quindi ricomparire in copertina la stessa Alfa Romeo 8C 2900 B Le Mans Touring di allora, ma restaurata e riportata al suo rosso scuro d’origine. Torna anche la sfida, allora non era stato ancora coniato il contenitore “Test a test”, tra due icone della sportività Made in Italy: Dino 246 GT e Lancia Stratos. Tra le “Regine del passato” nuovo spazio anche per la Ferrari 250 MM Spider Vignale, oggi riproposta in un esemplare diverso dei soli 15 costruiti.

AU DINO STRATOSChi ricorda il primo Ruoteclassiche non può ignorare il ritorno anche della Lancia Fulvia Coupé, qui nella versione Safari, che appartiene oggi a un grande campione, quel Miki Biasion che conquistò due Mondiali Rally nei primi anni di vita della nostra testata. Una mezione a parte, nel nostro fascicolo celebrativo, merita la panoramica delle nostre copertine più belle e degli articoli di cui andiamo più fieri, accompagnati dal ricordo dei direttori che si sono succeduti nella conduzione della rivista.

Ovvio però che la memoria “autoreferenziale” non potesse occupare ogni spazio della rivista. Nella rubrica di attualità “Fatti e persone” si ricorda anche la storia dell’Innocenti e i settant’anni di uno dei suoi prodotti di punta: la Lambretta. Così come alcuni degli eventi motoristici più recenti: Modena Motor Gallery, Arona-Stresa-Arona, Lamborghini & Design, Asi AutoShow, Great Wall International Classic Rally e, per quanto riguarda le gare di regolarità e i raduni, Raid dellEtna, Tropée des Alpes, Valli Biellese – Trofeo Oasi Zegna, Parma-Poggio di Berceto, Rally Elba Storico e Trofeo Milano.

coverIl car designer della nuova “Copertina d’autore” – la penultima della serie – è Lorenzo Ramaciotti, papà tutte le Ferrari, Maserati e Alfa Romeo degli ultimi trent’anni-.

La “Tecnica” si sofferma sui freni a disco, la sezione “Vendite all’asta” sul recente evento Pandolfini a Firenze. Impossibile citare tutto di un numero che è una piccola… festa, nostra e vostra.

Chiudiamo segnalando che allegato al fascicolo troverete – gratuitamente – anche l‘”Indice generale”, che mancava sulle nostre pagine da sette anni, e – a 5,40 euro in più rispetto al prezzo della sola rivista – anche il volume “Porsche 911″, con le prove che Quattroruote ha pubblicato dal 1963 al 1993.

Buona lettura.

Abbonamenti cartacei con digital edition inclusa

Con l’abbonamento Ruoteclassiche si fa in 4 per te!

Scopri l'offerta

Archivio

cerca un mese/anno
Mostra più Riviste