Lamborghini 350 GT
il bolide che fu di Ferruccio
Fiat 618 “Cinemobile”,
la voce del regime

“Duemila Ruote”, vi spieghiamo
l’asta più pazza del mondo

La prima delle “Copertine d’autore”
è di Aldo Brovarone

A+ A-

Un sguardo a Ruoteclassiche di gennaio

TOYOTA TEST A TESTSi apre con il numero di gennaio il trentennale della testata Ruoteclassiche, la cui prima uscita è datata novembre 1987. E sono diverse le novità in cantiere: a cominciare dalla prima delle “controcopertine” che ci accompagneranno sino alla fine del 2017. In estrema sintesi, una “copertina d’autore” disegnata di volta in volta da uno stilista diverso, a cui saranno dedicate anche due pagine interne del numero. Il primo nome del “dream team” è Aldo Brovarone, autore della Dino Berlinetta Speciale (1965) e della Ferrari F40 (1987).

Sfogliando il fascicolo, il lettore troverà un refresh della grafica e una distribuzione più razionale delle sezioni: con alcune mini-rubriche che compariranno in apertura di giornale e le sezioni dedicate all’attualità (“Fatti e persone”) e alle “Gareclassiche” rivisitate nella struttura.

0337_CINEMOBILELa copertina “normale” si arricchisce di un collage di strilli, ma avrà sempre una vettura progonista: a gennaio, i riflettori spettano alla ASTA MilanoClassicaLamborghini 350 GT (1965), la nostra “Regina del passato”. Tra le “Impressioni”, la Simca 1000 Coupé (1966) e la Opel Super 6 Cabriolet Gläser (1937); tra le “Protagoniste” occhi puntati sulla Plymouth Barracuda Gran Coupé Convertible (1970); il “Test a test” è lotta fratricida tra due bolidi giapponesi, le Toyota 2000 GT Coupé del 1968 e la “targa” del 1984. E poi i trent’anni della Fiat Duna e tra, i “Veicoli speciali”, la straordinaria storia del Fiat 618 in versione “Cinemobile” Viberti (1936), che ha portato dapprima la propaganda di regime e poi i filmati didattici su e giù per le zone rurali di tutto lo stivale. La nostra “Classica domani” è l’Audi R8 5.2 FSI Spyder.

Altri articoli da non perdere sono la consueta panoramica sugli anniversari che nel 2017 diventano tondi, cioè “Gli anni col sette”, dal 1957 al 1997; una selezione delle trenta gare imperdibili per la stagione che si aprirà a breve con la Winter Marathon; e un ampio reportage dalla folle asta “Duemila Ruote” e dal salone nel cui contesto si è svolta, Milano AutoClassica. La “Tecnica” si occupa del turbocompressore, i “Consigli pratici” della riproduzione delle gemme dei fanali.

Buona lettura!

 

 

Abbonamenti cartacei con digital edition inclusa

Con l’abbonamento Ruoteclassiche si fa in 4 per te!

Scopri l'offerta

Archivio

cerca un mese/anno
Mostra più Riviste