Eventi
30 aprile 2019 | di Laura Ferriccioli

Alassio Classic, cresce l’attesa per la prima edizione

Nella cornice del Grand Hotel Alassio debutta questo weekend Alassio Classic, primo concorso d'eleganza della perla ligure, che farà tornare in auge l'atmosfera della Dolce Vita.

Le auto che si contenderanno il Best of Show i prossimi 4 e 5 maggio saranno 23, suddivise in quattro classi: “Born to Run”, con vetture da competizione – come la Fiat Abarth 2000 Sport Tipo E 010 –, poi “Art Déco” per esemplari fino ai favolosi Fifties, “La Dolce Vita” con sfidanti dai Cinquanta ai Sessanta e, particolarmente spettacolare, “Pop Art” per le vetture anni Settanta-Ottanta. In quest'ultima categoria rientreranno, fra le altre, due Lamborghini – una Miura S e una Countach –, una Ferrari F40 GT del 1988, un Daytona del 1973, una Dino 246 GT e il prototipo 268A messo a punto da Vincenzo Marciano. E le youngtimer? Ce ne saranno, ovviamente. A partire da un Ferrari 512 TR del 1992 fino alla Design-1, la “classica del futuro” costruita nel 2016 da Jannarelly Design.

Appuntamento con la bellezza. La concorrente più anziana? Una Fiat 509 S Zagato del 1926, seguita dall'americana Packard Sport con carrozzeria Phaeton del 1930 e da una Bugatti Type 49 del 1931. Tante le rarità di pregio, comprese un'Alfa Romeo 6C Villa d'Este del 1949, la Giulietta Spider Prototipo del 1955, una Lancia Aprilia Cabriolet del 1939, due Aurelia B24 e, tornando alla casa del Lingotto, non mancherà una Ottovù, un esemplare del 1955 con carrozzeria Zagato. Tutte meraviglie in arrivo da importanti collezioni e raccolte museali.

Cocktail di esperti in giuria. Presentatore dell'evento sarà Simone Bertolero, che arriverà a bordo di una Fiat 500 Spiaggina rossa come quella di Alassino Mario Berrino, l'artista che negli anni Cinquanta ha creato il mitico Muretto di Alassio insieme niente meno che ad Ernest Hemingway. La sfilata lungo il monumento è in programma per sabato. Ci sarà anche Savina Confaloni, giornalista, uno dei volti più amati del mondo dell’auto. La giuria sarà composta da esperti e nomi illustri del settore come Giorgetto Giugiaro, Luciano Bertolero, Paolo Tumminelli, storico e curatore di Grand Basel, il pilota Ronnie Kessel e il direttore di Ruoteclassiche David Giudici.

Non finisce qui. I prossimi appuntamenti da segnare in agenda saranno poi il 22 giugno per la prima edizione del Concorso d’Eleganza Parco Valentino Classic a Torino, e il 7 luglio con la quarta edizione del concorso d'eleganza Poltu Quatu Classic, in Costa Smeralda, entrato a far parte degli eventi internazionali patrocinati FIVA. Tutti show diversi ma con la stessa organizzazione.

Condividi
COMMENTI