Retromobile, all’asta i gioielli di Artcurial

Retromobile, tradizionale salotto parigino dell’auto d’epoca e da collezione che apre la stagione, quest’anno si svolgerà dal 7 all’11 febbraio, poco dopo la chiusura di Automotoretrò a Torino. La kermesse si prepara ad accogliere oltre 100.000 visitatori che, complici i raccolti spazi espositivi, potranno vedere tutto in una sola giornata. Come da tradizione, atteso il meglio dell’automobilismo storico internazionale, con tantissimi anniversari tondi che le Case automobilistiche festeggeranno nei loro stand ufficiali (solo per citarne alcuni, nel 2018 decorrono i 120 anni della Renault, i 50 anni della Citroёn Mehari e i 70 della 2 CV).

Il rendez-vous ospiterà anche la tradizionale vendita all’incanto di Artcurial Motorcars. Nelle giornate del 9 e del 10 febbraio, previa registrazione sul sito della Casa d’Aste, i collezionisti potranno mettere sul piatto le loro offerte e battersi per l’aggiudicazione di oltre 200 lotti tra auto e moto d’epoca. Tante le vetture di prestigio e di grande valore collezionistico, tra cui un autentico “pezzo da novanta”: la Ferrari 275 P con cui nel 1964 la Casa di Maranello vinse per l’ultima volta la 24 Ore di Le Mans.

Tra le icone più attese figurano anche una Porsche 904 GTS del  1964 (con un trascorso agonistico al Tour de France dell’epoca, stimata 1.400.000 – 1.800.000 euro) e una Maserati A6 GCS/53 Spyder del 1964 (si tratta dell’esemplare con cui Attilio Buffa corse nella Mille Miglia del 1955). Per gli amanti del Double Chevron, poi, da tenere d’occhio una mini-collezione di Citroёn, tra cui spicca una bellissima DS 21 Cabriolet Palm Beach a iniezione del 1974 (stima d’asta: 400.000 – 600.000 euro).

 

 

 

partecipa alla conversazione

Retromobile, all’asta i gioielli di Artcurial

1 DI 3