lego

Motoring art
27 aprile 2018

Si fa presto a dire Lego...

I mattoncini della Lego, una passione che non ha età. E quando prende, di solito colpisce duro. Ne sa qualcosa Andrea Lattanzio, Milanese, classe ’74, una passione smodata per i motori vintage: soprattutto moto, Vespa e biciclette. E naturalmente per i "mattoncini per eccellenza", che lo hanno portato negli anni a cimentarsi con opere che lasciano a bocca aperta grandi e piccini: in sei mesi, lavorando la sera tardi, è riuscito nell'impresa di costruire la sua personalissima interpretazione, in scala 1:13, di un’officina per il restauro dei vecchi Volkswagen Transporter. La sua fonte d'ispirazione è stata Internet, dove ha scoperto che nel 2012 la Volkswagen Veicoli Commerciali aveva aperto ad Hannover (in Germania) una divisione Oldtimer. Da lì, l’idea di replicare la struttura recuperando un bel po’ di mattonicini di quarant’anni fa, suoi e di suo fratello e comprandone altri “nuovi di pacca” in rete, da fan e fornitori della Lego sparsi in mezzo mondo: Stati Uniti, Germania, Inghilterra e...
Redazione Ruoteclassiche
News
17 febbraio 2018

Mustang Bullitt, ci si mette anche la Lego

Il mese scorso vi abbiamo raccontato della Ford Mustang usata da Steve McQueen nel film Bullitt. L'auto, dopo aver cambiato diversi proprietari negli ultimi cinquant'anni, era stata data per dispersa. Fino a che Molly, trentenne nipote dell'attore statunitense, non si è messa sulle sue tracce e l'ha ritrovata. Ford l'ha esposta accanto a un'edizione moderna del modello al Salone di Detroit, dal 9 al 12 gennaio scorso. La scena dell'inseguimento di Bullitt vale sempre la pena di essere rivista (si affrontano Ford Mustang e Dodge Charger, due emblemi del fenomeno muscle car): nel tempo quella sequenza ha contribuito ad accrescere l’alone di leggenda che avvolge la Mustang, da oltre mezzo secolo icona intramontabile per gli appassionati delle muscle car. Una macchina entrata nella leggenda la GT 390 fastback verde guidata dal tenente Frank Bullitt, oggi riprodotta anche dalla Lego. L'azienda dei mattoncini in plastica più famosi al mondo ha infatti lanciato negli Stati Uniti un kit di montaggio della sportiva a stelle e strisce utilizzata nel film:...
Redazione Ruoteclassiche
News
21 dicembre 2017

Regali di Natale, 6 imperdibili storiche a mattoncini

A Natale potreste regalare a un amico appassionato uno di questi splendidi kit di montaggio di auto d'epoca in miniatura. Con un po' di pazienza, mattoncino dopo mattoncino, ogni appassionato metterà in bacheca un modellino coi fiocchi. Tutti i set sono disponibili sia on line (sul sito della Lego), sia nei punti vendita autorizzati. Ferrari F40 È una delle Rosse più amate e ricercate dai collezionisti. Un sogno, per lo meno in mattoncini, a portata di mano: la supercar del 1987, nata per festeggiare i quarant'anni della Ferrari, esiste anche fra le composizioni Lego Creator Expert, da montare in 1.158 pezzi. Con una carrozzeria in rosso Racing, misura 27 centimetri di lunghezza, 14 di larghezza e 8 di altezza. Ci sono le prese d'aria laterali, i fari a scomparsa e i pneumatici ad alta aderenza, mentre il lunotto posteriore ventilato si apre sul motore V8 biturbo. Tanti anche i dettagli  all'interno, dal logo del Cavallino sul volante ai sedili rossi da corsa. Prezzo:...
Redazione Ruoteclassiche
Auto / News
10 ottobre 2017

Un voto fino a domenica per la "Bestia di Torino"

Le fiamme, la leva del cambio laterale, le catene di trasmissione: ogni cosa è al suo posto. L’autore che si è sbizzarrito a ricreare con i famosi mattoncini della Lego la potentissima Fiat S76, meglio conosciuta come “Bestia di Torino”, ha saputo essere fedele alla realtà. Come? Assemblando diversi pezzi individuati tra le infinite composizioni della Casa danese. Certo, i 28.000 centimetri cubi di motore del mastodontico capolavoro italiano da Grand Prix non potrebbero entrarci. Il modellino non è che una minuscola riproduzione in scala della macchina che, nel 1911, quando è uscita dalle Officine Fiat di Corso Dante, ha zittito la Benz ponendo fine alle battaglie con i tedeschi sui circuiti di allora. All’epoca in cui si pensava che per ottenere grandi prestazioni i motori dovessero essere enormi, la Bestia è stata la più veloce di tutte, l'ultima. Il capitolo dei giganteschi bolidi da corsa del novecento l'ha chiuso lei e non senza battere prima due record di velocità....
Redazione Ruoteclassiche
News
12 marzo 2015

La Mini Cooper della Lego? In mille pezzi

Ha trentadue anni, è inglese e ha studiato design dell’automobile: Andrew Hugh Seenan è l’uomo che ha fatto - anzi rifatto - in mille pezzi la creatura di Sir Alec Issigonis. Amanti della Mini non allarmatevi, i pezzi di Andrew (1077 per l’esattezza) sono i mattoncini più famosi del mondo. Lo abbiamo incontrato a Billund, in Danimarca, sede storica e quartier generale della Lego per farci raccontare come nasce una costruzione Lego e perché la scelta è caduta proprio sulla Mini (la versione è la Cooper Mk VII). “Perché ci siamo resi conto che un’auto storica, di quelle che per anni hanno fatto parte della vita della gente, smuove le masse”, ci ha risposto lui. “Il bello - ha poi aggiunto - è combinare i mattoncini esistenti per creare qualcosa di completamente nuovo. I 1077 pezzi della Mini esistevano già: la parabola dei fari è lo scudo di un guerriero. La maniglia della porta un pattino da ghiaccio e il...
Redazione Ruoteclassiche